Token2049 – Timothy Tam intervista il fondatore di NEO Da Hong Fei

Al Token2049, il più grande evento di asset digitali in Asia, CoinFi ha avuto il privilegio di intervistare il fondatore di NEO Da Hong Fei. Guarda il video qui sotto per conoscere la visione di Da Hong Fei del futuro di NEO e ciò di cui è più entusiasta NEO nel 2018.

 

Grazie papà per il tuo tempo. Lo apprezzo. Siamo al Token2049 di Hong Kong e CoinFi vorrebbe saperne di più su NEO.

Puoi raccontarci un fatto divertente su di te che non molte persone conoscono?

“Se non mi rado i baffi, risparmierò 15 minuti ogni giorno.”

Quindi un buon regalo di Natale per te è inviarti un rasoio elettrico ahah!

Quindi non molte persone sanno che NEO ha iniziato come AntShares come piattaforma di crowdfunding?

Sì, abbiamo iniziato come piattaforma per l’emissione di risorse digitali. Quindi il crowdfunding è fondamentalmente come un ICO.

E ora sei entrato in una Smart Economy. Vuoi dire al pubblico cos’è una Smart Economy e cosa ti ha spinto a farlo??

All’inizio non ci siamo davvero concentrati sul contratto intelligente. Ma è uno strumento molto potente. Così abbiamo deciso di inventare il nostro sistema Smart contract. Si chiama contratto NEO. Ci sono 3 pilastri fondamentali all’interno di NEO

– Risorse digitali

– Identità digitale

– Contratto intelligente

Quindi tutte e 3 le major saranno gli ingredienti principali per l’economia intelligente.


E immaginiamo che la nostra Smart economy sia:

– Completamente digitalizzato

– Economia programmabile

– Economia senza fiducia

NEO ha avuto molto successo nello spazio ICO. Qual è la tua opinione sull’attuale mercato delle ICO? Come pensi che l’ICO arriverà quest’anno?

Penso che il mercato si stia raffreddando, drammaticamente. Penso che raccolgano troppi soldi. La maggior parte dei progetti non ha bisogno di così tanti soldi. Abbiamo raccolto $ 4 milioni e ne avevamo ancora alcuni riservati da ICO. La maggior parte dei progetti sta raccogliendo troppi soldi. E dormono su quei soldi. E so che alcuni progetti si sviluppano abbastanza lentamente. Hanno fatto il loro ICO due anni fa e con il prezzo ETH dormono con un sacco di soldi e lo sviluppo è piuttosto lento.

Pensi che le persone che stanno raccogliendo denaro ora (con i prezzi di ETH e NEO che sono volatili) – Pensi che dovrebbero fissare l’importo che raccolgono in USD o in ETH o NEO?

La maggior parte dei progetti sta valutando il loro finanziamento in USD. Calcolano la quantità di USD di cui hanno bisogno e poi la convertono nella quantità di gettoni. Quindi, penso che lo stiano già facendo.

Sei stato molto pubblico sull’obiettivo di NEO come blockchain numero 1 nel 2020. Come definisci il numero 1 – Qual è la tua metrica? In qualità di CEO cosa stai cercando di fare?

(Ride) Non sono il CEO, non c’è nessun CEO con NEO. Immagino che il titolo sarebbe Founder of NEO.

Quindi la mia definizione non è la capitalizzazione di mercato o il prezzo più alto. La mia definizione è che è la migliore piattaforma per creare un’applicazione decentralizzata su di essa. Quindi, dovrebbe avere le migliori prestazioni, un’ecologia diversificata. E disponi anche di soluzioni pronte per la conformità.

NEO si distingue da molti altri blockchain: ciò che differenzia NEO?

La filosofia – mi definisco un idealista pragmatico. La differenza è l’approccio. Un idealista puro probabilmente andrebbe avanti, andrebbe direttamente alla porta. Ma penso di aver visto molte barriere, molti ostacoli e mi piacerebbe aggirarli.

In che modo gli scambi decentralizzati saranno una parte importante del futuro della criptovaluta Puoi parlarne di più e di come NEO si inserisce nel quadro?

Decentralized Exchange è in sviluppo da anni. Ma la prima generazione di esperienza utente decentralizzata fa davvero schifo perché stanno facendo tutto lì. Tutto è sulla blockchain ed è molto lento.

La seconda generazione di DEX – di solito fanno la corrispondenza degli ordini fuori dalla blockchain. Lo fanno con un sistema centralizzato ma il regolamento è blockchain, quindi le risorse degli utenti sono ancora al sicuro perché l’utente controlla le loro risorse. La piattaforma di DEX esegue solo la corrispondenza degli ordini. Quindi l’esperienza dell’utente sarà alla pari con gli scambi centralizzati.

Ritiene che gli scambi centralizzati, specialmente quelli più grandi, andranno inevitabilmente a decentralizzati? E come ti senti riguardo all’arrivo di Binance nello spazio? Come fa a competere con NEO?

Penso che dobbiamo stabilire un periodo di tempo. 30 anni o 50 anni: dirò che Decentralized assumerà sicuramente il controllo degli scambi centralizzati. Ma penso che in pochi anni come 3 anni, scambi decentralizzati e centralizzati probabilmente condivideranno il mercato. Penso ancora che nei prossimi 2-3 anni, lo scambio centralizzato sarà per il mainstream. Ma dopo che gli scambi decentralizzati condivideranno la metà con gli scambi centralizzati.

Quindi Da hai detto che 5 cose di successo che sono necessarie per un DEX di successo? Vuoi parlare però cosa sono? E le aziende che stanno interagendo con NEO che soddisfano alcuni di questi componenti?

Certo, i 5 fattori sono:

Elevata produttività

Finalità: la transazione viene confermata molto rapidamente, non dovrebbe essere annullata.

Interoperabilità: è necessario un protocollo a catena incrociata.

Soluzioni di identità digitale

Moneta stabile

Congratulazioni per Ontology e questo sta risolvendo il lato dell’ID digitale. Sei in grado di commentare come NEO sta tentando di risolvere la sfida Stable Coin?

NEO stesso non costruirà una moneta stabile ma alcuni progetti comunitari che stanno costruendo sopra NEO. Stanno costruendo soluzioni diverse e ho visto i vantaggi e i problemi nelle prime soluzioni. Non vedo l’ora di vedere come andranno le cose. È abbastanza complicato.

E sei stato molto pubblico riguardo al NEO Global Capital Fund. Avevano preso un investimento in Ontology. Qual è la visione strategica di LT di quel Fondo? Sei in grado di commentare la loro strategia di investimento generale?

In realtà NEO Global Capital o NGC – la prima priorità è fare soldi. Il loro obiettivo è rendere sostenibile la nuova consulenza. Quindi non investiranno solo in NEO. Investiranno in diversi progetti blockchain, in particolare quelli che cercano di risolvere alcuni problemi fondamentali.

Quindi di recente hai ottenuto una valutazione A da Weiss (Agenzia di rating per criptovalute)? Congratulazioni. Puoi parlare un po ‘di cosa c’era nella valutazione e perché NEO ha ottenuto un A?

Per prima cosa devo dire che non ho ancora parlato con nessuno da lì.

Hanno 4 fattori: rischio, volatilità dei prezzi, ricompensa e tecnologia, fondamentali (quante borse principali elencano quei token)

Quindi lo giudicano dal punto di vista degli investitori. È piuttosto controverso perché hanno valutato Bitcoin con C.È quello che è. Non siamo influenzati dalla valutazione, abbiamo ancora molta strada da fare.

Infine, cosa ti emoziona di più nel 2018 per NEO?

Progetteremo una versione più recente di DBFT. Non mi piacciono molto le speculazioni sul token e sul prezzo perché molti dei nuovi possessori di token lo tengono per investimento. Voglio che i possessori di token NEO siano più attivi nel governare la blockchain. Il nuovo modello economico è incoraggiare le persone a prendere parte alla governance della blockchain.

Un 2018 molto eccitante, grazie per il tuo tempo Da e goditi il ​​resto del tuo tempo qui.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map