Copertura – Strategie di trading Forex

I trader dei mercati finanziari, piccoli o grandi, privati ​​o istituzionali, investitori o speculativi, cercano tutti di trovare modi per limitare il rischio e aumentare le probabilità di vincita impiegando tecniche di gestione del rischio. Esistono molti approcci al trading sul Forex e una valida strategia di copertura è tra le più potenti.

La copertura, infatti, è uno dei modi migliori per minimizzare le perdite e ottimizzare le probabilità di vincita; ecco perché molte grandi istituzioni richiedono che sia una componente obbligatoria delle loro tattiche, specialmente durante i periodi di grandi oscillazioni dei prezzi. Ci sono persino fondi di investimento che prendono il nome da questa strategia perché “coprono” la maggior parte delle operazioni e quindi sono chiamati “fondi hedge”.

Che cos’è una strategia di copertura?

Per “copertura” si intende acquistare e vendere due strumenti distinti contemporaneamente o entro un breve periodo. Ciò può essere realizzato in diversi mercati, come opzioni e azioni, o in uno come il Forex.

Nella maggior parte dei settori, per limitare il rischio di perdita, è necessario acquistare un’assicurazione. Questo vale anche per i mercati finanziari, ma per evitare le commissioni assicurative è stata sviluppata la strategia di copertura. Uno dei primi esempi di copertura attiva si è verificato nei mercati a termine agricoli del XIX secolo. Sono stati progettati per proteggere i commercianti da potenziali perdite dovute alle fluttuazioni dei prezzi delle materie prime agricole.

Come limitare il rischio coprendo il Forex

La copertura del forex è una strategia molto comunemente utilizzata. Per proteggersi attivamente nel forex, un trader deve scegliere due coppie positivamente correlate come EUR / USD e GBP / USD o AUD / USD e NZD / USD e prendere direzioni opposte su entrambi. La copertura ha lo scopo di eliminare il rischio di perdita durante i periodi di incertezza – fa un buon lavoro in questo.

Ma la sicurezza non può essere l’unica preoccupazione di un trader, altrimenti sarebbe più sicuro non fare affatto trading. Ecco perché utilizziamo l’analisi tecnica e fondamentale per rendere la strategia di copertura redditizia, non solo sicura. È qui che entrerà in gioco l’abilità analitica che ti farà guadagnare mentre prendi posizioni opposte su coppie correlate. Quando decide di coprire, un trader dovrebbe utilizzare l’analisi per individuare due coppie correlate che non agiranno esattamente allo stesso modo per il movimento al rialzo o al ribasso.

Esempio n. 1: una strategia di copertura per GBP / USD e EUR / USD

Come si suol dire, un’immagine vale 1000 parole, quindi illustriamo i vantaggi della copertura forex con alcuni grafici reali del recente passato.

Esaminando i grafici sopra, possiamo vedere che all’inizio di maggio 2014, sia l’euro che la sterlina erano a livelli tondi rispetto al dollaro, rispettivamente 1,40 e 1,70. Questi livelli avrebbero dovuto agire come una valida resistenza.

Con EUR / USD e GBP / USD in rialzo da più di un anno, una correzione o un’inversione era in ritardo. A 1,40 e 1,70, uno short su entrambe le coppie sembrava ragionevole. Tuttavia, sarebbe un rischio troppo grande entrare in due posizioni corte su coppie correlate o anche una se l’entrata corta non ha funzionato. Per creare una strategia di copertura adeguata, dovremmo analizzare quale di queste coppie era la più debole, quella corta e quella lunga sull’altra.

Tecnicamente, la coppia EUR / USD aveva fatto un giro di 1.300 pip dal minimo più di un anno fa, mentre la coppia GBP / USD aveva fatto un viaggio di 2.200 pip. Quindi l’euro non era forte come la sterlina: se il dollaro si fosse rafforzato, la coppia EUR / USD sarebbe stata posizionata per cadere più forte. A ciò si sono aggiunti i dati e le prospettive macroeconomiche tra l’Eurozona e la Gran Bretagna. L’Europa era ancora in difficoltà in quel momento e i dati non erano stati impressionanti. Al contrario, il Regno Unito era in rapida espansione, con dati superiori alle aspettative e un aumento dei tassi di interesse all’ordine del giorno della BOE. Questo ci ha lasciato una strategia di copertura basata sullo shorting sull’euro poiché aveva le migliori possibilità di cadere e potenzialmente molto oltre la GBP / USD. Ma un calo dei prezzi non era una certezza, quindi siamo andati long sulla coppia GBP / USD perché aveva una migliore probabilità di continuare a salire. Se si invertisse, il movimento sarebbe inferiore rispetto a EUR / USD.


Quasi nello stesso momento, entrambe le coppie hanno raggiunto il picco e hanno iniziato a scendere rapidamente. La coppia EUR / USD è scesa di circa 500 pips e la coppia GBP / USD è scesa di circa 300 pips. Se avessimo messo allo scoperto l’euro e fossimo andati long sulla sterlina con un lotto ciascuno, avremmo preso 5.000 USD nel primo e perso 3.000 USD con la seconda coppia. Questo piano di trading ci lascia con un profitto di 2.000 USD da una strategia di copertura estremamente efficace. 

La stessa analisi si applica ancora una volta quando abbiamo chiuso EUR / USD e siamo andati long su GBP / USD all’inizio di giugno 2014. GBP / USD ha fatto un movimento di 350 pip a 1,7050 mentre EUR / USD ha gestito solo 150 pip. Quindi, 200 pip con lotti standard hanno incassato un bel profitto di 2.000 USD. Se entrambi avessero continuato a scendere, la posizione corta nell’euro sarebbe stata posizionata per cadere più forte. Nel frattempo, la posizione lunga sul GBP prevedeva perdite minori, garantendo una strategia di copertura redditizia. Questo è il punto centrale della copertura nel forex: profitti minori senza perdenti. Possiamo, ovviamente, rafforzare i profitti aumentando la dimensione degli scambi.

Esempio n. 2: coppie di materie prime

Un secondo esempio è la strategia di copertura tra le valute delle materie prime correlate AUD e NZD. Sui grafici settimanali di queste due valute rispetto al dollaro statunitense di seguito possiamo vedere chiaramente che l’AUD / USD è stato in una forte tendenza al ribasso di circa 2.000 pips e il ritracciamento valeva solo circa 800 pips. Ciò si è verificato mentre la coppia NZD / USD era in un trend rialzista, con un rialzo maggiore rispetto al calo precedente.

Dopo il ritracciamento sui grafici settimanali e giornalieri di 4-5 settimane precedenti, il trend rialzista stava per iniziare la sua successiva fase di rialzo. L’opzione migliore è prendere molto tempo con NZD. Ma per essere sicuri, in caso di fallimento nel continuare il trend rialzista, uno short sull’AUD è una giocata più adatta.

audusd-w1.png

Se le coppie dovessero scendere, l’AUD che abbiamo venduto sarebbe più forte poiché è più vulnerabile alle pressioni al ribasso rispetto all’NZD che abbiamo acquistato. La perdita sul NZD era probabilmente inferiore al guadagno sull’AUD, assicurando un profitto anche se ci sbagliavamo sul trend rialzista. Nel caso avessimo ragione, il lungo NZD doveva creare guadagni maggiori di quello che abbiamo perso sul corto AUD, garantendo un profitto. 

Dopo l’ingresso all’inizio di giugno dello stesso anno, NZD / USD ha registrato un guadagno di 400 pip. Al contrario, lo short in AUD / USD ha realizzato solo un guadagno di 200 pip per lo stesso periodo di tempo. Questo ci lascia con un profitto di 200 pip. Quando copriamo il forex, dobbiamo compensare la coppia meno volatile con una dimensione maggiore. Le mosse NZD sono circa il 20% più piccole dell’AUD, quindi quando si entra nella copertura la dimensione della transazione NZD sarebbe del 20% più grande, rendendo quindi il profitto di 200 pip un profitto di 2.400 USD.

Coprendo le cose

Per riassumere, la copertura non è una strategia per prevedere in che direzione andrà una determinata coppia di valute, ma piuttosto un metodo per utilizzare a proprio vantaggio la dinamica di mercato prevalente. Una solida strategia di copertura può fornire una “polizza assicurativa” per il trading sul Forex. Se lo fai bene, puoi quasi garantire di non perdere mai più un altro scambio.

Per iniziare a coprire il forex, è necessario mettere in gioco altre strategie di trading per comprendere le diverse possibilità. Dai un’occhiata al nostro “Pagina delle strategie di trading Forex per saperne di più sulle molte strategie di trading Forex che dovresti conoscere.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector