Sei sicuro che gli hacker non stiano rubando la tua criptovaluta?

Una mania dei bitcoin è sicuramente in corso nell’economia!

Con il valore della criptovaluta che ha raggiunto i $ 20.000 nel dicembre dello scorso anno, il massimo storico, ha attirato l’attenzione di persone da tutto il mondo. Sebbene il valore del bitcoin sia sceso da qualche parte intorno a $ 9000, tutti ne vogliono ancora un pezzo.

La crescente mania ha portato all’intervento delle autorità governative che vogliono regolamentarlo e tassarlo. Ma non è tutto, uno dei principali fattori preoccupanti qui è l’hacking e il furto di bitcoin. Proprio come qualsiasi altro settore, anche le criptovalute come il bitcoin possono essere smarrite o rubate.

Se sei pronto per entrare in questo fiorente settore o ne fai già parte, assicurati di avere un’idea dell’altro lato. Giusto! È possibile che questi hack o furti alla fine siano la morte di bitcoin tra le altre criptovalute. Certamente richiede un approccio misurato, ma è per un altro giorno. Oggi discuteremo di quei fattori che potrebbero derubarti dei tuoi bitcoin.

  1. Rischi per la sicurezza negli scambi di criptovaluta  

Mt. Lo scambio Gox è stato il più grande hack nella storia con $ 473 milioni di bitcoin rubati. Bitstamp con $ 5,1 milioni, un hack da $ 66 milioni in Bitfinex e il recente Coincheck che perde circa $ 400 milioni di bitcoin segnano solo alcuni degli hack più costosi di sempre.

Questo tipo di hack si verifica quando gli hacker entrano nei portafogli bitcoin dell’azienda che hanno i fondi delle persone. Potrebbe essere a causa dei problemi di sicurezza, che sono troppo facili da aggirare.

dello scambio.

Gli hack di Exchange possono anche rivelarsi truffe. Una società offre un servizio di scambio relativo a bitcoin in cui i clienti mantengono il proprio account bitcoin e poi improvvisamente un giorno la società scompare. La società potrebbe affermare di essere stata hackerata, ma in realtà ha appena tirato fuori una truffa di uscita.

  1.  Truffe di phishing ICO

Ci sono state alcune famigerate storie di hacking relative al bitcoin che si sono verificate quando le aziende hanno tenuto le loro Initial Coin Offerings (ICO). L’ICO è una forma di raccolta fondi in cui gli investitori acquistano i token del progetto pagando in criptovaluta o denaro fiat.

Quello che succede in questi casi è che gli hacker si spacciano per il sito web di un’azienda con uno falso. L’hacker quindi convince gli investitori a inviare i propri fondi a un diverso portafoglio bitcoin. Una volta inviati i tuoi bitcoin, non è possibile recuperarli. Significa che sia l’investitore che la società hanno perso i loro bitcoin.

Quello che puoi fare qui è assicurarti che il sito web a cui stai inviando i tuoi fondi sia un sito web autentico.

  1. Sfruttamento dei canali FB, Google e Youtube

La scoperta di canali globali come Facebook, Google e Youtube da utilizzare per truffare gli investitori di bitcoin è stata recente che ha portato FB a vietare questi annunci, ma esattamente come i truffatori ottengono questo risultato?

I truffatori offrono denaro istantaneo in cambio di bitcoin che richiedono una commissione di avvio iniziale con la promessa di raddoppiare l’investimento iniziale. Con l’ampia portata dei social media, hanno trasmesso con successo la loro truffa a migliaia di persone e hanno rubato bitcoin non mantenendo l’altra estremità del patto.

Inoltre, questi truffatori usano bitcoin come esca per rovinare il tuo computer tramite download di malware insieme allo schema di phishing in cui i truffatori impersonano il marchio bitcoin per ottenere la credibilità di una vittima.


I truffatori prendono di mira gli annunci di ricerca di Google falsificando i principali marchi del settore bitcoin che appaiono come annunci nella parte superiore delle pagine di ricerca di Google. Questi annunci falsificati inoltrano gli utenti a pagine simili che sono sotto il controllo di truffatori da cui rubano le informazioni personali della vittima.

Di recente, YouTube è stato utilizzato anche dagli hacker per minare la criptovaluta sui computer degli utenti. Gli hacker hanno sostanzialmente approfittato degli annunci pubblicitari che vengono prima e tra i video. Apparentemente, questi annunci contengono un codice di mining che utilizza circa l’80% delle CPU del video watcher.

Quindi, questo tipo di hacking e furto rischia a cui sei vulnerabile quando hai a che fare con i bitcoin. La completa conoscenza, comprensione e cautela sono le chiavi qui. Se hai domande o suggerimenti sui rischi, non esitare a contattarmi commentando di seguito!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector