PROGETTO RADICE: Revisione ICO

Dettagli del progetto ICO del progetto radiceDettagli del progetto ICO del progetto radice

Il mondo della criptovaluta è al massimo della sua sofisticazione e l’assenza di una vera analisi prima che possa portare alla perdita dei tuoi asset duramente guadagnati.

Noi di CoinGape si impegnano a fornirti tutte le informazioni sulle ICO imminenti e in corso che ti aiuteranno a prendere decisioni migliori per il tuo investimento. Quindi, in questa edizione, vi presentiamo la revisione ICO del progetto ROOT. Godetevi il viaggio!

Revisione ICO del progetto radice:

Co-fondata dal Dr. Nicholas Adams Judge e Chris Place (Political Economist e AY Combinator Fellow rispettivamente), questa organizzazione no-profit ha recentemente superato il traguardo di diventare la pre-ICO molto pubblicizzata e di maggior successo che si è conclusa venerdì scorso (10 luglio 2017 fino al 28 luglio 2017). Tuttavia, ciò che ci ha colpito di più è stato il fatto che i co-fondatori tengono zero token per se stessi, in pratica, oltre uno stipendio ragionevole, nulla in più andrà all’account dei co-fondatori che è nuovo e abbastanza sorprendente da sapere.

Cosa sta cercando di risolvere Root Project:

Come abbiamo saputo dai membri del team, RootProject non è una decisione impulsiva, piuttosto è il risultato di discussioni a tarda notte e dialoghi continui che ruotano attorno ai metodi che devono applicare che li aiuteranno a fornire un’organizzazione senza scopo di lucro con una posizione senza perdere la sua identità nel mondo delle criptovalute delle organizzazioni a scopo di lucro. Dopotutto, sebbene fosse importante per il team trovare un modello di lavoro per questo progetto, erano ben consapevoli che lo stesso sosterrà nel cambiare per sempre l’economia delle organizzazioni senza scopo di lucro.

Il progetto Root è incentrato sulla strutturazione di un’organizzazione senza scopo di lucro, la cui attività principale sarebbe più incentrata sui programmi di lavoro anti-senzatetto.

È un dato di fatto, il team sta basando il progetto su programmi di politica urbana americani di successo, come ad Albuquerque e NM, e hanno persino dati per dimostrare che questi progetti in cui sono entrati hanno avuto un discreto successo.

Fondamentalmente, l’unico motivo per portare questo progetto sulla piattaforma del crowdfunding non è altro che la convinzione che le persone o le grandi istituzioni possano finanziare progetti che credono possano cambiare la società.

Sebbene i membri del team si siano assicurati che le donazioni che stanno ricevendo siano deducibili dalle tasse (questo è un grosso problema secondo la legge fiscale degli Stati Uniti), tuttavia, le donazioni che verranno ricevute per miglioramenti aziendali in particolare non saranno deducibili dalle tasse.

In breve, come possiamo capire dalle informazioni fornite sopra, Root Project è decisamente diverso da tutti i vari enti di beneficenza che sono in corso in questo momento, poiché mentre altri promotori del progetto potrebbero completare il progetto, Root Project crede nel dare il compito di lavoro ai vulnerabili le stesse persone non solo le aiuteranno ad acquisire esperienza, ma anche i salari.

Tuttavia, non è sbagliato affermare che il token ROOTS è stato progettato tenendo a mente due obiettivi

· Generare un ciclo di sviluppo retto che associ il valore dell’asset e l’evoluzione istituzionale (proteggendo l’organizzazione dalle scosse discendenti del prezzo dell’asset mantenendo il budget funzionale di numerosi anni in USD).


· Per diminuire l’imprevedibilità e le connessioni con le risorse crittografiche che dovrebbero essere catturate nelle stesse raccolte di depositanti dei token ROOTS.

Vediamo come intendono aumentare la domanda di token.

  • Remunerazione del crowdfunding: essenzialmente una commissione del 10% verrà addebitata sulla donazione per il particolare progetto, che viene quindi utilizzata per acquistare token sul formato di mercato aperto.
  • Contributo al fondo pensione – preparato sotto forma di token ROOTS che viene acquisito sul mercato aperto, il supporto del fondo pensione è sponsorizzato come il resto dei progetti dai contributi finanziati in crowdfunding per un progetto specifico.
  • Contratti pesanti con contributori organizzati – sia che si tratti di un’intenzione di fare del bene o di pianificare un PR positivo – comprendono entrambi una percentuale minore di dollari destinati all’acquisto e al consumo di gettoni.

Adesso è il momento della valutazione!

● Team dietro Root Project

Con la loro competenza nello spiegare il progetto in un inglese semplice, siamo abbastanza convinti del fatto che le persone coinvolte in Root Project possiedano le competenze per gestire qualcosa di così grande con efficienza. Tuttavia, crediamo sempre nel fornire al nostro lettore i dettagli di base dei membri del team che li aiuteranno non solo a conoscere meglio il prodotto, ma anche a prevederne la crescita futura. Di seguito sono riportati alcuni fatti di base relativi al team del progetto Root.

root project ico TeamRoot Project ICO Team

Anton Kraminkin- Direttore dello sviluppo – un economista e sostenitore iniziale di Blockchain – ha lavorato con Oliver Wyman (un’importante società di consulenza gestionale internazionale), Anton ha completato la sua laurea con una laurea in economia, presso l’Università di Warwick (Regno Unito) e sta pianificando di iniziare presto MA in sociale scienza presso l’Università di Chicago.

Chris Place – Co-fondatore – con una laurea in design industriale, Chris ricopre la carica di co-fondatore di Prepd e un borsista Y Combinatory. Inoltre, Prepd ha registrato vendite per oltre 5 milioni di dollari in 1,5 anni sotto la sua supervisione. Con l’esperienza di lavorare con designer pluripremiati su marchi riconosciuti a livello globale, Chris ha un’esperienza di marketing sia in contesti tradizionali che di start-up.

Dr Nicholas Adams giudice – co-fondatore – un economista politico di Boston e attualmente residente a New York City, Nick ha completato il suo dottorato di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Politiche presso l’Università del Wisconsin Madison nel 2013. Prima di fondare e costruire wander +, Nick ha lavorato con analisi della rivoluzione come programmatore di big data

Dott.ssa Ashley Hooper – Consigliere – residente a San Francisco, Ashley ha completato il suo dottorato di ricerca presso il dipartimento di economia dell’Università della California a San Diego. Passando alla posizione di economista senior presso la strategia Keystone, Ashley lavorava come capo della ricerca CRE e CMBS presso Deutsche Bank.

Zac Filan – Principal Software Engineer – in possesso del diploma di MS e BS in informatica, Zac lavora come principale ingegnere software presso Allscripts, inoltre ha trascorso più di due decenni in ruoli di ingegneria (circa la metà del tempo in IBM).

Alex Bazhanau –Principal Ethereum Engineer – ha lavorato per Adform come ingegnere software di backend, Alex è stato assunto da IBM per assistere lo sviluppo di applicazioni su Hyperledger (per l’Africa). Con MS in informatica, Alex ricopre la posizione di sviluppatore di contratti intelligenti presso RootProject.

● Carta bianca

Con alcuni dei contratti intelligenti già sulla pagina GitHub del progetto, come da team di progetto, parte del codice per l’entità di crowdfunding è ancora locale. Inoltre, alla domanda sullo scopo del token, ci è stato detto che:

· Lo stesso è incoraggiare una governance decentralizzata e consentire il ciclo di feedback.

· Agire come un bene nel fondo pensione

· Per consentire una rapida scalabilità in un’area in cui il problema è la scalabilità.

· Per creare liquidità per ROOTS, che verrà scambiato sulle principali borse dopo l’ICO

● Accettazione da parte della comunità

Sebbene siamo sicuri che con più di 1000 membri su Slack, il team di Root Project sta sicuramente riuscendo a costruire una comunità attorno alla loro idea. Tuttavia, non volevamo perdere l’occasione di capire di più sul progetto dal team stesso. Quindi, quando ci è stato chiesto, ci è stato detto che non solo sono riusciti ad aiutare gli investitori a comprendere il prodotto, ma hanno raccolto il 260% della collezione totale che avevano pianificato per la vendita pre-ICO.

La nostra opinione sul progetto

Sicuramente, l’idea di cui abbiamo discusso ha un potenziale, dopotutto lo stesso non fornisce solo salari alle persone e le salva da brutali sofferenze, ma le assiste anche nell’acquisizione di esperienza lavorativa per opportunità future. Ma sebbene tutto ciò sia positivo, è difficile realizzare qualcosa di grande come questo fino a quando un’organizzazione non viene fornita di risorse, e per questo progetto, entrare nel mondo delle criptovalute farà lo stesso. Quindi il team ha introdotto un token chiamato ROOTS, che gli investitori possono acquistare. Inoltre vorremmo affermare il fatto che il token ROOTS è progettato per apprezzarsi nel tempo. Pertanto, RootProject non è un ente di beneficenza: è una piattaforma per collegare gli interessi degli investitori e dei poveri.

revisione ico del progetto rootValutazioni ICO del progetto radice

Voto medio: 9/10

Puoi anche iscriverti al nostro canale Steemit https://steemit.com/@coingape

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector