Il G20 accetta la raccomandazione del Financial Stability Board sugli asset crittografici

annuncio pubblicitario Phemex

Ministri delle finanze del G20 & La riunione dei governatori della banca centrale, che si è tenuta nel fine settimana del 22 luglio 2018, in Argentina, ha fatto eco al suggerimento del suo Financial Stability Board secondo cui mentre le cripto-attività non rappresentano a questo punto un rischio di stabilità finanziaria globale, rimane vigile. Lo stesso è stato comunicato nel comunicato ufficiale dell’incontro che si è riunito per discutere “il futuro del lavoro, infrastrutture per lo sviluppo e un futuro alimentare sostenibile”.

Commenti G20 importanti per le risorse crittografiche

I commenti del G20 sulle criptovalute sono importanti in quanto il forum è una piattaforma di cooperazione finanziaria ed economica ed è rappresentato da paesi i cui membri rappresentano l’85% della produzione economica mondiale, i due terzi della sua popolazione e il 75% del suo commercio internazionale. Poiché la maggior parte dei paesi membri sta ancora contemplando le normative e le dinamiche delle risorse crittografiche, una decisione in merito Forum del G20 potrebbe lasciare una tabella di marcia da seguire per i paesi membri e gli altri.

Pur concludendo che le criptovalute mancavano degli attributi chiave delle valute sovrane, non rappresentano un rischio per la stabilità finanziaria globale ma vogliono rimanere vigili. Il forum ha anche affermato che attenderà con impazienza il lavoro di FSB per monitorare il potenziale rischio delle risorse crittografiche. Ha inoltre ribadito i suoi commenti di marzo sull’attuazione Task force per l’azione finanziaria (FATF) per le risorse crittografiche e ha anche chiesto a FATF di chiarire come i suoi standard si applicano alle risorse crittografiche. La dichiarazione ufficiale del comunicato era la seguente,

“Le innovazioni tecnologiche, comprese quelle sottostanti gli asset crittografici, possono offrire vantaggi significativi al sistema finanziario e all’economia in generale. Criptovalute sollevano tuttavia questioni relative alla protezione dei consumatori e degli investitori, all’integrità del mercato, all’evasione fiscale, al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo. Le criptovalute mancano degli attributi chiave delle valute sovrane.

Sebbene le criptovalute non rappresentino a questo punto un rischio per la stabilità finanziaria globale, rimaniamo vigili.

Accogliamo con favore gli aggiornamenti forniti dall’FSB e dalle SSB e attendiamo con impazienza il loro ulteriore lavoro per monitorare i potenziali rischi delle cripto-risorse e per valutare le risposte multilaterali secondo necessità. Ribadiamo i nostri impegni di marzo relativi all’implementazione degli standard GAFI e chiediamo al GAFI di chiarire in Ottobre 2018 come i suoi standard si applicano alle criptovalute. “

Inoltre, leggi: I regolatori del G20 creano un framework mentre sorvegliano le banche per il coinvolgimento della crittografia

Il ruolo del GAFI è importante in quanto regolatori globali vigili e cauti nei confronti delle risorse crittografiche

Nel giugno 2018, fonti del governo giapponese, la Financial Action Task Force (FATF), sta contemplando “regole vincolanti” per gli scambi di criptovaluta. Ciò segnerebbe un passo verso una regolamentazione più rigorosa delle piattaforme, che sono state guidate dagli standard del FATF del giugno 2015.

Nella sua riunione plenaria tenutasi tra il 27 e il 29 giugno 2018 a Parigi, il GAFI ha affermato che stanno attivamente monitorando e comprendendo come criminali e terroristi possono utilizzare valute virtuali / risorse crittografiche per riciclare i proventi di crimine o sposta i fondi per sostenere terrore.

Il GAFI ha accettato di avviare un progetto sulle migliori pratiche investigative relative a valute virtuali / cripto-attività per assistere le forze dell’ordine alla luce dei rischi crescenti. Il GAFI ha anche avviato la revisione delle linee guida e degli standard per determinare se sono necessarie modifiche per chiarire la loro applicazione alle valute virtuali / cripto-attività e promuovere un approccio normativo più coerente, tenendo conto dei risultati dell’esercizio di bilancio del GAFI dei diversi approcci normativi nazionali.


Il GAFI prevede inoltre di tenere un incontro intersessionale a settembre su come gli standard GAFI si applicano alle valute virtuali / cripto-asset.

Mentre il GAFI si prepara per la sua riunione di settembre su come gli standard GAFI si applicano alle valute virtuali / cripto-asset, il suo risultato diventa più cruciale poiché anche il G20 lo cercherà in ottobre. Sarebbe interessante il modo in cui il GAFI applica i suoi standard alle risorse crittografiche e le sue conclusioni, in quanto ciò potrebbe diventare una tabella di marcia per i paesi di tutto il mondo per stabilire le loro normative.

Il FATF sarà in grado di implementare positivamente i suoi standard per le risorse crittografiche? Fateci sapere le vostre opinioni sullo stesso.

Per tenere traccia degli aggiornamenti DeFi in tempo reale, controlla il nostro feed di notizie DeFi Qui.

PrimeXBT

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector