Giocatori chiave che cercano di trarre vantaggio dal crollo del mercato crittografico giapponese

annuncio pubblicitario Phemex

Recentemente, su un totale di cinque scambi crittografici giapponesi hanno chiuso le loro operazioni a causa del fatto che il Giappone ha stretto il cappio sugli scambi. Tutto è iniziato con l’hack di Coincheck all’inizio di quest’anno che ha portato la Financial Services Agency (FSA) del Giappone a farsi avanti e intensificare la supervisione degli scambi di criptovaluta.

Ciò ha provocato una scossa nel mercato crittografico giapponese con conseguente ingresso di grandi nomi come Line, Monex Group e Yahoo Japan in questo settore redditizio. Con la dimensione totale del mercato della criptovaluta che si aggira intorno ai $ 250 miliardi, non c’è da stupirsi che tutti stiano guardando il mercato delle criptovalute.

Centinaia di aziende interessate a eseguire scambi crittografici giapponesi

Dopo la debacle di Coincheck, FSA introduce una legge che richiede agli scambi di criptovalute di registrarsi con effetto da aprile 2017. Alla luce di questa legge, FSA ha condotto ispezioni in loco e ha riscontrato che molti di questi scambi mancano di governance aziendale e controlli interni.

L’agenzia ha chiesto all’operatore di apportare le modifiche richieste e ha dato loro la possibilità di chiudere volontariamente la propria attività prima che FSA ordinasse la stessa. Le normative più severe hanno portato cinque borse a ritirare le loro domande di registrazione e chiudere le loro attività.

Tuttavia, ci sono molti nuovi attori sul mercato che sono tutti pronti a sostituirli. Secondo quanto riferito, oltre 100 aziende hanno espresso il loro interesse a gestire gli scambi crittografici.

Se bisogna credere alle fonti, anche la popolare app di chat Line e CyberAgent, una società di servizi Internet, sono in corsa.

Il gruppo di Monex osserva il travagliato Coincheck

Dall’hacking di Coincheck, il mercato delle criptovalute si è ridotto, ma ha portato a una cosa positiva. Il mercato sta ora eliminando i cattivi attori, ovvero quegli scambi crittografici che non erano attenti alle risorse dei clienti. Con l’ingresso di grandi attori, il mercato delle criptovalute vedrebbe presto un altro boom.

Quando si tratta di eseguire uno scambio crittografico, le aziende possono guadagnare grandi profitti dalle commissioni di transazione ed espandere la propria base di clienti.

Monex Group, una società di servizi finanziari fondata nel 1999, sta attualmente negoziando l’accordo di acquisizione che è nelle sue fasi finali. L’accordo che dovrebbe coinvolgere diversi miliardi di yen molto probabilmente verrà annunciato questa settimana.  

Dopo l’hack, FSA deve ancora decidere sulla registrazione di Coincheck poiché il watchdog finanziario ha chiesto allo scambio di migliorare le sue pratiche commerciali. Ma se Monex fosse coinvolto, l’agenzia sarebbe molto più propensa ad approvare la domanda di registrazione.


Inoltre, leggi: le principali associazioni per combattere il divieto di pubblicità crittografica di Google a maggio

Anche Yahoo Japan è nel mix crittografico

Con il modo in cui il mercato delle criptovalute sta andando avanti, è probabile che le grandi società tecnologiche e finanziarie plasmeranno l’industria della crittografia. Un altro grande nome è Yahoo Japan, che secondo quanto riferito prevede di acquistare circa il 40 percento di BitARG Exchange Tokyo entro il prossimo mese per il lancio del 2019.

BitARG non è uno scambio di criptovalute attivo o è limitato solo al trading di bitcoin, sebbene sia registrato presso la FSA. L’ingresso di Yahoo aiuterà a spingere in avanti il ​​settore degli scambi crittografici attualmente fluttuante.

Lavorare per creare un ecosistema crittografico credibile

Nell’attuale turbolenta industria delle criptovalute, le acquisizioni stanno guadagnando slancio. Gli scambi crittografici che non soddisfano gli standard FSA vengono spinti in una collaborazione con una grande azienda o semplicemente chiusi.

FSA non si fermerà qui, amplierà ulteriormente le sue ispezioni anche agli scambi registrati e, se necessario, intraprenderà le azioni correttive. Come chiarito da un funzionario della FSA:

“Per ora, rafforzeremo i regolamenti e elimineremo il marciume. Ciò porterà a un ambiente aziendale più sano in futuro “.

A prima vista potrebbe sembrare una mossa negativa dell’agenzia, ma attraverso questo le autorità incoraggiano la fiducia e la credibilità per i potenziali investitori nel mercato delle criptovalute. Sarebbe stato di ulteriore aiuto per eliminare quelle aziende e individui che stavano semplicemente cercando di realizzare profitti rapidi.  

Tuttavia, il governo deve trovare un buon equilibrio tra la regolamentazione del mercato e il concedergli lo spazio per la crescita.

Quali sono le tue opinioni sul fatto che FSA sia severo sugli scambi crittografici giapponesi? Pensi che l’ingresso di grandi attori sarebbe in definitiva positivo per l’industria delle criptovalute? Condividi i tuoi pensieri con noi!

Per tenere traccia degli aggiornamenti DeFi in tempo reale, controlla il nostro feed di notizie DeFi Qui.

PrimeXBT

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector