Un improbabile concorrente: la rete Elastos può competere con Ethereum per l’adozione della blockchain aziendale?

annuncio pubblicitario Phemex

In mezzo a tutta la frenesia della finanza decentralizzata e l’imminente passaggio al proof-of-stake, la notizia che JPMorgan ha venduto la sua blockchain Quorum a ConsenSys ha forse ricevuto meno attenzione di quanto giustamente merita. Nonostante la notizia fosse stata si dice dall’inizio di quest’anno, rappresenta comunque una buona notizia per la comunità Ethereum aziendale. In particolare ConsenSys, che a febbraio è stata costretta a licenziare il 14% del proprio personale. 

Considerando l’hype intorno alla blockchain aziendale nel 2017 e nel 2018, a molti può sembrare strano che il settore stia lottando. Il motivo è probabilmente piuttosto banale: la tecnologia non è mai stata pronta a soddisfare le aspettative riposte in quel momento. Fino ad oggi, Ethereum continua a combattere i problemi di scalabilità, ed è improbabile che questo cambi fino al completamento dell’aggiornamento completo di ETH 2.0, che richiederà un altro anno o due. 

 Tuttavia, sebbene l’aggiornamento 2.0 possa risolvere le sfide di scalabilità di Ethereum, la piattaforma rimane comunque una soluzione puramente infrastrutturale. Nel frattempo, altre piattaforme hanno preso alcune delle funzionalità principali di Ethereum e le hanno ampliate in una suite completa di strumenti. 

In particolare, il progetto “Smartweb” Elastos è emerso come un degno avversario aziendale di Ethereum, con una serie di funzionalità progettate per attrarre gli utenti aziendali. Forse in parte a causa dell’ambito del progetto che sta trascinando fino al formazione di una “Repubblica cibernetica”‘, Elastos ha volato basso sotto il radar negli ultimi mesi e anche negli ultimi anni. Tuttavia, il nuovo approccio del progetto all’usabilità aziendale merita ulteriori indagini. 

Sicurezza 

Essendo una delle piattaforme blockchain più antiche e più utilizzate, Ethereum è altamente sicura grazie alla sua decentralizzazione. Attualmente costerebbe di più mezzo milione di dollari USA all’ora per attaccare la blockchain di Ethereum. 

Elastos ha implementato un’architettura multi-catena che comprende una catena principale e catene laterali collegate. La catena principale è la spina dorsale dell’ecosistema, con ELA come token nativo. che è unificato con Bitcoin. Forse sorprendentemente per chiunque non avesse familiarità con Elastos, l’estrazione ELA è protetta 70% del tasso di hash di Bitcoin, rendendolo altamente resistente agli attacchi. 

Identità decentralizzata

Elastos ha anche altri elementi di sicurezza integrati dal design. Ad esempio, le dApp in esecuzione sulla piattaforma non hanno accesso a Internet tradizionale, il che crea una barriera protettiva contro le applicazioni dannose. Invece, un utente verifica tutte le comunicazioni all’interno di dApp tramite una sidechain che utilizza identificatori decentralizzati (DID). 

Quindi, se due parti desiderano interagire in un’applicazione, acquistare un servizio o giocare a un gioco, possono verificare la propria identità controllando il DID. Anche se un’app è compromessa, le parti della transazione dovrebbero accettare di connettere la loro app al DID dell’aggressore per fare qualsiasi danno. 

Elastos è anche membro della Decentralized Identity Foundation, un’organizzazione focalizzata sullo sviluppo di un ecosistema aperto e interoperabile per l’identità decentralizzata. Altri membri includono IBM, Microsoft, Hyperledger e ConsenSys. 


Elastos Tech Struttura | Credito immagine: Elastos Orchard

Commissioni di transazione

I contratti intelligenti sono forse il punto di vendita più significativo di Ethereum; tuttavia, grazie alla Ethereum Virtual Machine, molti progetti stanno ora clonando l’EVM per offrire lo stesso vantaggio. 

Elastos offre funzionalità di contratto intelligente utilizzando EVM come catena laterale, offrendo agli sviluppatori tutti i vantaggi della programmazione di contratti intelligenti completa di Turing con Solidity. 

Tuttavia, le sfide di scalabilità di Ethereum significano che in tempi di traffico elevato, le commissioni di transazione aumentano. L’improvvisa corsa alla DeFi ha visto Ethereum iniziare a cedere sotto la pressione, spingendo verso l’alto le commissioni dei contratti intelligenti legate alla DeFi vicino a $ 100 in alcuni casi

Si ritiene che il passaggio alla proof-of-stake apporterà qualche miglioramento alla questione delle commissioni di transazione. Tuttavia, fino a quando non verrà implementata la soluzione di partizionamento orizzontale completa, il throughput di Ethereum continuerà a essere limitato. Inevitabilmente, se la domanda continua, è probabile che le commissioni rimangano elevate. 

Elastos supera questa sfida utilizzando un consenso proof-of-stake delegato gestito da nodi picchettati che convalidano i blocchi per una piccola compensazione. Poiché è molto meno costoso da eseguire rispetto alla prova di lavoro di Ethereum, gli utenti di Elastos possono godere di commissioni di transazione inferiori.

Stack tecnologico di Ethereum Enterprise (credito immagine: LedgerInsights)

Archiviazione file decentralizzata integrata

L’archiviazione di dati e file su Ethereum è proibitiva e costa centinaia di migliaia di dollari in commissioni per una quantità di archiviazione relativamente piccola. Agli sviluppatori rimangono due opzioni. Possono pagare per un servizio di storage centralizzato come AWS, che elimina molti dei vantaggi di essere un’applicazione decentralizzata. In alternativa, possono anche utilizzare un servizio di file decentralizzato come Interplanetary File System (IPFS). 

In ogni caso, devono configurarlo da soli per l’esecuzione della loro dApp. 

Elastos offre un servizio di file decentralizzato incentrato sulla privacy chiamato Hive ++. È integrato nella tecnologia in modo che gli sviluppatori non debbano utilizzare più servizi. Con Hive ++, un utente può eseguire il proprio nodo in cui tutti i dati delle app e dei profili DID possono essere archiviati in modo sicuro. In effetti, Hive ++ ha un vantaggio su IPFS in quanto è incentrato sulla privacy e decentralizzato. 

Conclusione

Da diversi anni, il successo di Ethereum ha creato più problemi per il team di sviluppo principale di quanti ne possano risolvere. Inoltre, mantenendo il 100% degli sforzi incentrati sulla scalabilità, Ethereum rimane una pura soluzione di infrastruttura che non offre molto in termini di usabilità. 

Il tempo necessario per risolvere questi problemi e la natura aperta dell’EVM hanno dato a progetti come Elastos il tempo di sviluppare una soluzione più completa e utilizzabile pronta per l’adozione immediata da parte delle imprese. In quasi tutti i casi d’uso in cui la privacy, l’identità e la sicurezza delle transazioni sono fondamentali, Elastos ha molto da offrire. Pertanto, non sarebbe sorprendente se il progetto iniziasse a ottenere maggiore attenzione per il suo fascino imprenditoriale nei prossimi mesi e anni.

Per tenere traccia degli aggiornamenti DeFi in tempo reale, controlla il nostro feed di notizie DeFi Qui.

PrimeXBT

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map