Stablecoin Craze arriva nel Regno Unito, start-up per sviluppare “Crypto Pound”

annuncio pubblicitario Phemex

Negli ultimi mesi, ci sono stati alcuni lanci di monete stabili negli Stati Uniti, come richiesto dagli investitori. Un’ondata di domanda simile sembra iniziare attraverso l’Atlantico nel Regno Unito, poiché una start-up con sede nel Regno Unito ha ora annunciato che svilupperà una versione stabile e tokenizzata della sterlina britannica.

LBXPeg: una nuova criptovaluta ancorata alla sterlina britannica

Una startup britannica ha annunciato l’intenzione di lanciare una nuova criptovaluta ancorata alla sterlina britannica. Il London Block Exchange, che fa scambi di criptovaluta da banco e sta costruendo uno scambio di criptovalute e una carta, ha annunciato di aver ricevuto il permesso da un partner bancario senza nome per lanciare una nuova criptovaluta, che è attualmente soprannominata LBXPeg, sostenuta da riserve di sterline britanniche.

La moneta equivalente con riserva uno per uno sarà detenuta su un conto presso la banca di terze parti assicurando ai possessori di monete un sostegno assicurato della sterlina britannica. L’amministratore delegato di LBX, Benjamin Dives, ha anche affermato che le riserve saranno regolarmente controllate da una società di contabilità di prim’ordine. Ha anche aggiunto che crede che LBXPeg sarà il primo cosiddetto “stablecoin” ad essere ancorato alla sterlina.

Per citare Benjamin come coperto da alcuni media:

“Saremmo pronti per la coniazione della prima sterlina crittografica nei prossimi 10 giorni”, ha detto Dives a Business Insider.

“Il caso d’uso principale sarà un accordo per le negoziazioni OTC nel mercato di Londra, quindi le borse del Commonwealth dove non hanno operazioni bancarie fiat e quindi i token di titoli che vogliono pagare i dividendi in una cripto-sterlina.”

Le stablecoin sono ancora le preferite da investitori, trader e scambi

Le stablecoin sono diventate popolari lo scorso anno grazie all’ascesa di Tether, una criptovaluta ancorata al dollaro. Poiché i prezzi di queste criptovalute sono ancorati alle risorse del mondo reale, di solito il dollaro, svolgono un ruolo importante nel fornire la stabilità dei prezzi di una valuta tradizionale, ma mantengono comunque la loro interoperabilità e natura digitale. Quindi sono molto richiesti tra investitori, trader e borse in quanto forniscono protezione temporanea per mitigare la volatilità delle criptovalute.

Ma lentamente questi sembrano diventare un ponte tra il mondo finanziario tradizionale e quello digitale, poiché i nuovi investitori trovano conforto nel tenerli e acquisiscono comprensione prima di saltare agli investimenti crittografici. Con monete stabili, la popolarità continua a crescere tra la comunità dei trader, anche questi nuovi investitori che vogliono una fetta di criptovaluta stanno aggiungendo alla sua crescente domanda.

La domanda di queste stablecoin è così enorme che, secondo un rapporto pubblicato dal provider di criptovalute Blockchain, ci sono oltre 50 progetti di stablecoin in fase di sviluppo. Il rapporto afferma che 23 stablecoin (40%) sono live e 34 stablecoin (60%) sono in fase di pre-lancio.

Inoltre, leggi: Il fantasma del decentramento inizia a perseguitare la moneta stabile dei Gemelli entro pochi giorni dal lancio


Adozione di stable coin

Il rapporto afferma inoltre che l’adozione di stable coin è stata superlativa come

“Il valore di mercato totale di tutte le stablecoin è di $ 3 miliardi, o l’1,5% del valore di mercato totale di tutte le risorse crittografiche; Tether rappresenta il 93% del valore di mercato di tutte le stablecoin ”

Tether (USDT) è la seconda criptovaluta più attivamente scambiata (~ 60% del volume di scambi giornalieri di BTC) e all’inizio di quest’anno è entrata anche nella top 10 delle classifiche di criptovalute per valore di mercato.

Per quanto riguarda la quotazione in borsa, afferma il rapporto,

“Le stablecoin sono quotate in oltre 50 diverse borse al momento, con Tether che presenta il maggior numero di elenchi di scambi individuali totali (almeno 46)”

“Le stablecoin hanno avuto successo guadagnando quotazioni sui principali scambi, con otto stablecoin (42% delle monete live) con una o più quotazioni di scambio Tier-1: Tether (6), TrueUSD (5), SteemDollar (4), NuBits (2) , BitBay (2), Gemini (2), Paxos (2), Numins (1), STASIS (1), HelloGold (1) “

Con il boom delle stablecoin negli Stati Uniti, un nuovo concorrente dal Regno Unito renderebbe la concorrenza più sana. Avere stablecoin in varie valute aiuterà a coinvolgere più persone nelle criptovalute poiché avrebbero un token di valuta domestica stabile su cui scommettere nei mercati delle criptovalute.

Avremo anche alcune monete stabili dall’Asia? Fateci sapere le vostre opinioni sullo stesso.  

Per tenere traccia degli aggiornamenti DeFi in tempo reale, controlla il nostro feed di notizie DeFi Qui.

PrimeXBT

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector