Pubblicato il white paper ICO da 5 miliardi di dollari di Petro venezuelano

annuncio pubblicitario Phemex

Mercoledì, Petro, la criptovaluta del Venezuela sostenuta dal petrolio, ha pubblicato il suo white paper ufficiale. L’attesissimo documento firmato dal presidente Nicolas Maduro delinea il meccanismo di crowdsale e il modello di token che verranno utilizzati per lanciare il Petro con sede a Ethereum a febbraio. Il white paper è ora disponibile per un esame approfondito.

ICO da 5 miliardi di dollari di Maduro – Petro

Mercoledì, il governo venezuelano ha pubblicato l’attesissimo white paper della sua nuova criptovaluta, Petro. La disponibilità di petro per la prevendita il 20 febbraio, è il tentativo del presidente venezuelano di controllare l’inflazione che dilaga nel paese ricco di petrolio.

Ci si aspettava che la vendita di token di Petro sarà più grande di Filecoin, Tezos, EOS e persino Telegram. Per essere esatti, il suo valore può essere uguale al totale delle entrate generate nell’ultimo anno dalle ICO. A causa del prezzo di un PTR fissato a $ 60, in corrispondenza di un barile di petrolio, sarà ancora più costoso di quello che Bitconnect X da $ 50 sta cercando per il suo ICO.

Inoltre, i creatori di petro promettono che non è uno schema Ponzi come affermato qui:

“Petro darà agli investitori l’opportunità di entrare nel mercato delle criptovalute con uno strumento di valore intrinseco più sicuro, più stabile e suscettibile di analisi fondamentale perché legato a un settore ampiamente conosciuto, e quindi adatto ad essere utilizzato in grandi transazioni e anche come riserva di valore “.

Il white paper di 22 pagine è scritto in modo abile e ben formattato, il che lo rende davvero straordinario. Non contiene parole come una tecnologia dirompente, ma ne parla molto blockchain. Sebbene non esista una tabella di marcia, ogni altra necessità di un white paper è presente e spiegata nel documento ufficiale del Venezuela.

In un’intervista, il ministro della Scienza e della tecnologia Hugbel Rao descrive il documento come “carta di navigazione” per coloro che sono interessati a una nuova valuta digitale. Ha inoltre affermato che tutti i dettagli tecnici sono presenti sul sito web www.elpetro.gob.ve.

Inoltre, il team di petro è molto fiducioso sulla loro valuta digitale, come evidente qui:

“Il petro è un progetto molto più ambizioso rispetto ad altre valute convertibili digitali come il digix (garantito dall’oro) o il tether (garantito in dollari), perché offre l’opportunità di utilizzare altri asset per il backup della valuta. A causa della condizione di criptovaluta con sanzione statale (non controllo) sulla propria piattaforma, lo strumento ha un enorme potenziale di adozione, con circa 31 milioni di persone nel solo Venezuela, ovvero dieci volte la dimensione del mercato globale per le criptovalute. “

Caratteristiche principali del white paper Petro ICO

Il white paper contiene alcuni punti sorprendenti che vale la pena menzionare:


Verranno creati circa 100 milioni di PTR e ciascuno sarà divisibile in 100 milioni di parti. La più piccola unità di petro si chiama mene che è fondamentalmente la seconda lingua più parlata in Venezuela. Nella prevendita, circa il 38,4% dei token sarà reso disponibile a partire dal 20 febbraio, mentre il 44% sarà disponibile un mese dopo e la Sovrintendenza Venezuelana per le valute e le attività correlate manterrà i restanti.

Inoltre, una serie di sconti saranno disponibili per entrambi i saldi. Il governo ha anche promesso che lo accetterà come modalità di pagamento.

“La Repubblica Bolivariana del Venezuela garantisce che accetterà il [sic] del Petro come forma di pagamento di tasse, diritti, contributi e servizi pubblici nazionali, prendendo come riferimento il prezzo del barile del paniere venezuelano del giorno precedente con un sconto percentuale. “

Il Petro come ERC20 sarà negoziabile su DEX e potrebbe anche essere quotato nelle principali borse non statunitensi. Nonostante il white paper offra un senso di ottimismo, avere un token supportato da un file ICO che è ulteriormente sostenuto dalle riserve di petrolio lo rende davvero complesso e mette in dubbio la sua fattibilità.

Pensi che petro avrà successo? Investiresti in questo ICO? Fateci sapere i vostri pensieri nella nostra sezione commenti qui sotto! 

Il contenuto presentato può includere l’opinione personale dell’autore ed è soggetto a condizioni di mercato. Fai la tua ricerca di mercato prima investire in criptovalute. L’autore o la pubblicazione non si assume alcuna responsabilità per la tua perdita finanziaria personale.

 Seguici su

Twitter , Facebook , Reddit

Per tenere traccia degli aggiornamenti DeFi in tempo reale, controlla il nostro feed di notizie DeFi Qui.

PrimeXBT

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector