Ethereum combatte EOS per il futuro di Dapps e Smart Contract Supremacy

annuncio pubblicitario Phemex

Fino a pochi mesi fa, Ethereum era un leader supremo e godeva del monopolio quando si trattava di costruire Smart Contracts e Dapps su una blockchain. Ma man mano che i progetti sono maturati e sono passati dalla Mainnet di Ethereum alle proprie Mainnet, la concorrenza aumenta per l’hosting di Dapp e altri progetti. Con la rete di Ethereum che diventa congestionata e i problemi di scalabilità hanno iniziato a insinuarsi, molti progetti hanno scelto queste nuove blockchain. Su tali concorrenti che stanno mostrando segni di portare via la corona da Ethereum è EOS. Confrontando i due, EOS ha i suoi vantaggi, ma ci sono ancora alcuni posti in cui Ethereum ha la risposta.

EOS sta guadagnando forza su Ethereum

Come è noto, la Blockchain di Ethereum è attualmente la rete leader al mondo per lo sviluppo di applicazioni decentralizzate. Tuttavia, sembra che la rete EOS sia alle calcagna. Secondo i dati di dappradar.com, ci sono un totale di 13 dApp che hanno visto più di 300 utenti nelle ultime 24 ore. 6 di loro su Ethereum e 7 su EOS.

Le migliori app Ether

ethereum

Le migliori dApp EOS

EOS

Inoltre, leggi: Dopo aver perso più del 40% in una settimana, Ethereum sta risorgendo dalle ceneri

Comprendere la differenza fondamentale prima di confrontare

Ethereum è una piattaforma di elaborazione distribuita basata su blockchain e un sistema operativo che supporta lo sviluppo di smart contract (scripting). Ethereum utilizza una macchina virtuale decentralizzata completa di Turing, la Ethereum Virtual Machine (EVM), per eseguire script utilizzando una rete mondiale di nodi pubblici. Il suo meccanismo interno di determinazione dei prezzi denominato “Gas” viene utilizzato per moderare lo spam e distribuire fondi sulla rete.

Ethereum implementa un modello di consenso proof of work (PoW) e ha il vantaggio di essere la prima centrale elettrica nella scena degli smart contract e delle app decentralizzate (dApp). Recentemente, la piattaforma è stata criticata per le sue elevate commissioni di transazione in condizioni di mercato ribassista, la mancanza di scalabilità nella transazione bassa (circa 15 al secondo), la latenza nel completamento della transazione (6 minuti per confermare una transazione) e la bassa percentuale di rete transazioni che derivano da applicazioni.

D’altra parte, EOS è pubblicizzato come la soluzione fondamentale ai vari problemi dell’infrastruttura blockchain, come la scalabilità. Integra un protocollo delegato proof-of stake che funziona fondamentalmente come un sistema di delegati dedicati, che sono incaricati di verificare le transazioni.


Sebbene esistano già diverse reti basate su blockchain che facilitano anche applicazioni decentralizzate, EOS sottolinea i problemi critici che affliggono la blockchain e cerca di risolvere il problema di velocità, scalabilità e flessibilità che spesso colpiscono i colli di bottiglia delle prestazioni su queste piattaforme.

I principali fattori di differenziazione tra i due in termini di creazione di Dapps sono i seguenti

Scalabilità

EOS finalizza le transazioni in un secondo e ha una velocità effettiva fino a 6.000 transazioni al secondo.

Tuttavia, molte volte la rete Ethereum si è bloccata poiché ha raggiunto il limite massimo di transazioni al secondo.

Commissioni di transazione

EOS vanta zero commissioni di transazione. Invece di una commissione, l’esecuzione di un contratto intelligente richiede di puntare i gettoni che ricevi immediatamente dopo l’esecuzione. Gli sviluppatori di Dapp scelgono se sono quelli che puntano i token per i loro utenti o se gli utenti devono mettere in gioco i propri.

Ethereum richiede di bruciare ETH (Gas) durante l’esecuzione di contratti intelligenti. La quantità di gas che devi bruciare dipende dalla congestione della rete e dalla complessità del tuo contratto.

Modello token

Con EOS, i token possono essere utilizzati anche per accedere alle risorse di rete. Un utente che ha l’1% di fornitura di token può avere l’1% di ram di rete, calcolo, larghezza di banda e spazio di archiviazione. Gli utenti non sono tenuti a pagare commissioni per effettuare transazioni. Invece, devono possedere o affittare token EOS.

Il token Ether viene utilizzato per pagare le tariffe di rete, è soggetto a velocità, il che significa che il valore del token non aumenterà linearmente con l’adozione della rete.

EOS ha ancora molta strada da fare, ma se Ethereum non riesce a migliorare i suoi problemi in tempo, EOS molto probabilmente diventerà la piattaforma preferita che gli sviluppatori useranno per creare applicazioni di livello consumer. Secondo quanto riferito, il tanto atteso aggiornamento di Costantinopoli verrà lanciato sulla testnet di Ethereum il mese prossimo e cambierebbe le cose anche per Ethereum. Nel frattempo, tutto ciò che gli appassionati di criptovaluta possono fare è aspettare e vedere, poiché tale acquisizione non avverrà dall’oggi al domani.

Chi vincerà la battaglia di Dapp Supremacy- Ethereum o EOS? Fateci sapere le vostre opinioni sullo stesso.

Per tenere traccia degli aggiornamenti DeFi in tempo reale, controlla il nostro feed di notizie DeFi Qui.

PrimeXBT

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map