All’interno del piano di Ripple per combattere la causa della SEC, Ripple può vincere contro la SEC?

La causa della SEC contro Ripple e due dei suoi dirigenti per la vendita di titoli non registrati ha portato alla rovina la società crittografica negli Stati Uniti. Ripple nella sua risposta iniziale ha confutato tutte le affermazioni di XRP come sicurezza e ha persino rassicurato i propri clienti che alla fine sarebbero usciti vincitori. L’azienda è ora uscita con un risposta ufficiale dettagliata alle accuse mosse contro la società nella causa.

Oggi abbiamo presentato la nostra risposta legale preliminare al reclamo della SEC. Con esso, iniziamo a mettere le cose in chiaro e correggere molte idee sbagliate e contraddizioni all’interno delle loro accuse. 1/5 https://t.co/8KVBuSzCGH

– Stuart Alderoty (@s_alderoty) 29 gennaio 2021

Ripple nella sua risposta ufficiale alla causa ha affermato che i più colpiti dalla causa SEC erano gli investitori al dettaglio poiché il prezzo dell’XRP è sceso di oltre il 50% sulla scia della causa..

da quando la SEC ha presentato la sua denuncia, XRP ha perso quasi la metà del suo valore di mercato, facendo sì che i detentori di XRP al dettaglio senza alcun collegamento con Ripple – le stesse persone che SEC pretende di proteggere – subiscano perdite per miliardi di dollari. Inoltre, parte della missione della SEC è mantenere i mercati ordinati … e tuttavia il loro superamento ha creato scompiglio nel mercato.

Ripple accusa la SEC di fatti distorti

Ripple ha continuato a sostenere che la SEC stava scegliendo le parti piuttosto che essere imparziale, poiché a un certo punto hanno persino affermato che Ethereum potrebbe qualificarsi come un titolo, e con il tempo ha guadagnato lo status di una classe di attività e XRP potrebbe benissimo adattarsi a quella stessa fascia..

Ripple ha anche accusato la SEC di aver distrutto i fatti nel deposito della causa selezionando con disinvoltura citazioni e dati per mostrarli in cattiva luce. L’azienda ha detto,

Attraverso la nostra risposta, iniziamo a chiarire il record. Anche se non possiamo entrare in tutte le specifiche in questo formato (che accadrà con l’avanzare del caso), vedrai che abbiamo negato molte delle accuse della SEC. Col tempo vedrai perché.

Ripple ha anche offerto una citazione di Andrew Ceresney, di Debevoise & Plimpton che ha esaminato il caso e ha suggerito che la SEC abbia scelto di trascurare fatti chiave come XRP scambiati in tutto il mondo senza alcuna interferenza normativa.

Secondo Andrew, il caso della SEC è senza precedenti e mal concepito. La SEC ha ignorato il chiaro status di XRP come valuta virtuale, contraddicendo non solo i risultati di altre agenzie di regolamentazione degli Stati Uniti, ma anche i regimi di regolamentazione internazionali. Negli ultimi otto anni, il mercato XRP, indipendente dalle attività di Ripple, è cresciuto fino a diventare un commercio su vasta scala su oltre 200 borse in tutto il mondo. La SEC sta ora estendendo il concetto di “contratto di investimento” oltre il suo punto di rottura.

Alla domanda sulle sue opinioni sull’argomento, Gabor Gurbacs, direttore di VanEck, ha detto,

A questo punto non è chiaro se XRP sia una valuta o un titolo. Non c’è consenso regolamentare su questo argomento.

Ripple rifiuta le affermazioni della SEC sul fatto che XRP sia un contratto di investimento


La SEC ha accusato Ripple di vendere consapevolmente una forma di garanzia o un contratto di investimento agli acquirenti nonostante sapesse che potrebbe essere considerata una sicurezza ai sensi delle normative vigenti e ha ulteriormente pubblicizzato il suo prezzo attraverso i social media e altri canali per pompare il prezzo. Ripple nella sua risposta ufficiale ha confutato tutte le affermazioni di essere un titolo o una forma di contratto di investimento tra due parti.

Ripple ha affermato che XRP è una valuta virtuale che ha costruito il suo mercato per oltre 7 anni. L’azienda ha affermato che le affermazioni di essere un contratto di investimento non reggono in quanto non hanno mai tenuto un ICO o promesso token futuri. L’azienda fintech ha offerto un riassunto del suo deposito di risposta che ha letto,

  1. XRP è una valuta virtuale e quindi al di fuori della giurisdizione della SEC.
  2. Ripple non ha mai stipulato un contratto di investimento con nessun titolare di XRP.
  3. Ripple non ha mai tenuto un ICO, non ha mai offerto token futuri per raccogliere denaro e non ha alcun rapporto con la stragrande maggioranza dei possessori di XRP.
  4. Possedere XRP non significa che una persona riceva una parte delle entrate o dei profitti di Ripple.
  5. Le vendite XRP di Ripple ammontavano a molto meno dell’1% dell’enorme mercato XRP che è cresciuto negli ultimi 8 anni.
  6. L’XRP Ledger, su cui si muove XRP, è completamente decentralizzato. La SEC ignora la realtà economica di una transazione XRP.
  7. Le partecipazioni XRP di Ripple non creano un contratto di investimento più di quanto le partecipazioni di DeBeers convertano i diamanti in titoli.

Fateci sapere se siete d’accordo con le affermazioni di Ripple contro SEC. 

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector