Un maggiore utilizzo della tecnologia Blockchain potrebbe portare vantaggi in Africa

annuncio pubblicitario Phemex

L’esperienza relativamente recente nel contenere i focolai di Ebola in Africa ha permesso alle sue nazioni di contenere efficacemente la diffusione del coronavirus. Molti paesi africani hanno rapidamente implementato misure efficaci di rilevamento, tracciabilità e quarantena del tipo che era notevolmente assente negli Stati Uniti e in Europa. Tuttavia, l’impatto economico del virus sta colpendo parti dell’Africa in altri modi più indiretti. 

La Banca Mondiale progetti che il valore delle rimesse all’Africa subsahariana diminuirà di circa il 9% nel 2020 a causa della recessione globale causata dalla pandemia. In una regione in cui molte famiglie dipendono dalle rimesse dei membri all’estero, è probabile che il calo si traduca in un aumento dell’insicurezza alimentare e della povertà. 

Inoltre, la Banca mondiale ha rilevato che il costo per inviare rimesse del valore di 200 dollari nell’Africa subsahariana è di circa l’8,5%, tra i più costosi al mondo. Tuttavia, identifica anche che lo sviluppo della tecnologia digitale è un’area che può aiutare ad alleviare il costo delle rimesse. La riduzione dei costi aiuterebbe ad aumentare il valore dei pagamenti dall’estero, contribuendo a compensare alcuni degli impatti economici negativi della crisi COVID-19. 

Abbassare le commissioni sulle rimesse utilizzando Blockchain

Dato il basso costo di invio di pagamenti tramite blockchain, sembra probabile che la tecnologia possa avere un ruolo significativo da svolgere nella riduzione del costo delle rimesse all’Africa subsahariana. È un’area che la società di sviluppo blockchain Jelurida ha identificato in cui la blockchain potrebbe fare una differenza significativa nella vita delle persone che vivono in Africa. 

Attraverso la sua filiale africana, Jelurida Africa DLT, l’azienda lavora con le imprese locali per aiutarle a implementare le sue soluzioni basate su blockchain nelle loro attività. Jelurida gestisce la piattaforma multicatena Ardour, che ha una struttura innovativa della catena genitore e figlio. Chiunque può utilizzare Ardour per impostare la propria catena di figli per qualsiasi caso d’uso. 

Bitswift è uno di questi esempi. Funziona da sei anni e nel 2017 ha deciso di spostare la sua architettura blockchain su Ardour. Bitswift è una combinazione di aziende e una comunità online che lavora insieme per promuovere stili di vita digitali sani. Suo Bitswift.cash branch consente a chiunque di partecipare all’economia dei token basata su blockchain, fornendo un mezzo a basso costo per due parti qualsiasi per effettuare transazioni di valore. È progettato per attirare anche gli utenti non tecnici che desiderano sfruttare i vantaggi dei mercati dei token, rendendolo una soluzione praticabile alla sfida degli elevati costi di rimessa. 

Liberare il potenziale dell’energia sostenibile 

Blockchain offre anche un potenziale significativo in altre aree, oltre ai pagamenti puri, che potrebbe aiutare gli innovatori che cercano di risolvere le sfide nelle nazioni africane. Ad esempio, molti paesi africani rimangono fortemente dipendenti dai combustibili fossili, il che potrebbe ostacolare gli investimenti nelle fonti energetiche rinnovabili, secondo le Nazioni Unite. La Nigeria da sola sovvenziona la produzione di combustibili fossili fino a 2,5 miliardi di dollari all’anno. 

Pertanto, è essenziale rimuovere le barriere a mezzi più sostenibili di produzione di energia. Attraverso la sua entità svizzera, Jelurida ha lavorato a un progetto in collaborazione con il governo austriaco e finalizzato al riciclaggio dell’energia termica di scarto. Il progetto si chiama “Città calda,“E utilizza la gamification per raccogliere in crowdsourcing il calore di scarto che può essere riciclato nuovamente nella rete energetica. I cittadini possono essere ricompensati per i loro sforzi nell’identificare queste fonti utilizzando token basati su blockchain, che sono protetti utilizzando la piattaforma Ardour. Sebbene sia attualmente operativa a Vienna, un’iniziativa del genere potrebbe essere ancora più preziosa in una città come Lagos, che ha circa sette volte la popolazione. Potrebbe ridurre la dipendenza dai combustibili fossili, aiutando a risparmiare sui costi e anche a combattere gli effetti del cambiamento climatico. 

Sostenere la nuova innovazione

Jelurida Africa supporta lo sviluppo di una nuova generazione di innovatori blockchain tramite Africa Blockchain Institute. L’istituto offre diversi programmi leader del settore che aiutano gli aspiranti sviluppatori a stabilire le proprie credenziali blockchain. 


Jelurida è stata anche recentemente un partecipante chiave nel Serie Africa Blockchain Developers Call, mostra varie applicazioni costruite sulla piattaforma Ardour, tra cui un’applicazione Smart Voting Bot e GiveSafely, un sistema sicuro per donazioni di beneficenza. 

In un continente vasto e diversificato come l’Africa, non esiste una soluzione “unica per tutti” a nessun problema. Tuttavia, la tecnologia blockchain è abbastanza versatile da affrontare molte delle sfide specifiche affrontate dai paesi africani. Jelurida Africa sta ponendo l’accento su istruzione e innovazione per aiutare le imprese e gli imprenditori a sbloccare i veri vantaggi della blockchain. 

Per tenere traccia degli aggiornamenti DeFi in tempo reale, controlla il nostro feed di notizie DeFi Qui.

PrimeXBT

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map