L’Exchange Fiat-Criptovaluta di Binance in Uganda dà il via all’abbinamento dello Scellino Ugandese con BTC ed ETH

annuncio pubblicitario Phemex

Il 15 ottobre sarebbe un giorno ricordato nella storia delle criptovalute in Uganda e Africa, dato che Binance ha annunciato il lancio del suo scambio da fiat a criptovaluta in Uganda. L’exchange sarà il primo a fornire alle coppie BTC ed ETH la valuta locale, lo scellino ugandese.

Altre coppie di criptovalute con lo scellino ugandese verranno aggiunte nei prossimi mesi

Binance Uganda è il primo scambio di criptovalute lanciato da Binance, il più grande scambio di criptovalute per volume di scambi. Basato sulla tecnologia sviluppata da Binance, Binance Uganda è in grado di elaborare 1,4 milioni di transazioni al secondo e offrirà un’assistenza clienti in tempo reale 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Lo scambio inizialmente supporterà il trading di scellini ugandesi (UGX) con Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH), con l’aggiunta di più coppie di scambio. Gli utenti sono esentati dalle commissioni di negoziazione durante il primo mese.

“Siamo estremamente orgogliosi di lanciare ufficialmente il nostro primo scambio fiat-criptovaluta in Uganda”, ha affermato Wei Zhou, CFO di Binance. “Ci siamo diligentemente preparati per questo scambio con i nostri partner locali da quando il nostro team ha visitato per la prima volta l’Uganda nell’aprile 2018. Questo è solo il primo passo nei nostri sforzi per utilizzare la tecnologia blockchain per supportare lo sviluppo economico sostenibile in Africa e non vediamo l’ora di portare più innovazioni nella regione. “

Binance è il più grande scambio di valuta digitale al mondo, con un volume di 24 ore di circa $ 1,97 miliardi di BTC da solo, secondo i dati di Coinmarketcap. La società ha rivelato i piani per aprire scambi con capacità fiat in Liechtenstein, Malta e Singapore. Fino ad ora, lo scambio era stato ottimizzato solo per scambi crittografici.

In Uganda, l’adozione e lo sviluppo di criptovaluta e blockchain continuano a registrare una crescita. Il paese di 44 milioni di persone ospita varie conferenze, associazioni e comunità blockchain, con supporto a livello di Gabinetto.

Il team di Binance ha anche sfruttato la popolare piattaforma di messaggistica di Telegram, per fornire un gruppo di chat in cui i nuovi utenti possono porre domande riguardanti le registrazioni e altri problemi relativi ai clienti.

Gli investitori in Africa hanno applaudito il trasferimento di Binance in Uganda. Michael Kimani, uno dei principali sostenitori delle criptovalute keniote, ha dichiarato: “Questa è un’ottima notizia!” come ha twittato,

Questa è un’ottima notizia!

Accenderà una corsa attraverso i paesi africani per creare un ambiente favorevole per il trading di criptovalute contro le valute africane


muhimu per il commercio transfrontaliero, il commercio intra africano, i pagamenti online, le rimesse, il commercio, la speculazione sugli investimenti https://t.co/mjV48DwoH8

– Michael Kimani (@pesa_africa) 15 ottobre 2018

Blockchain Africa ha anche evidenziato che questa mossa di Binance sta effettivamente creando opportunità di lavoro in Uganda. Questo è il tweet,

Bello vedere il più grande del mondo #criptovaluta scambio, @Binance creando opportunità di lavoro tanto necessarie per #UgandaÈ la giovinezza #blockchain! #BlockchainInAfrica #Africa https://t.co/FcQqCaVo7k pic.twitter.com/mtWWB1Ai7b

– Blockchain Africa (@BlockchainZA) 21 agosto 2018

L’Uganda, come nazione, ha avuto una visione mista sulle criptovalute. Il presidente ugandese Yoweri Museveni ha parlato positivamente della tecnologia blockchain, ma non delle criptovalute. Ha detto alla conferenza Africa Blockchain organizzata dalla Blockchain Association of Uganda a Kampala a maggio della necessità di “cercare una nuova tecnologia che consenta alle cose di muoversi più velocemente e nuovi sistemi che la accompagnano”.

Il suo governatore della banca centrale Emmanuel Tumusiime-Mutebile aveva apparentemente parlato il contrario in un precedente discorso alla stessa conferenza. Mutebile ha accusato la tecnologia blockchain di non avere il supporto necessario per sostenere una valuta. Ma gli ugandesi, per lo più professionisti, hanno preso una particolare simpatia per il denaro virtuale, in particolare bitcoin.

Ora, con la presenza di Binance nella nazione dell’Africa orientale, ci si aspetta che aumenti l’inclusione finanziaria in un paese in cui solo il 33% dei cittadini utilizza conti finanziari registrati. Ma questo è un luogo in cui è probabile che bitcoin fiorisca senza ostacoli. Alcuni negozi e ristoranti a Kampala, la capitale dell’Uganda, ora accettano bitcoin come mezzo di pagamento.  

Questa mossa di Binance aprirà le porte al trading di criptovalute in Africa? Fateci sapere le vostre opinioni sullo stesso.

Per tenere traccia degli aggiornamenti DeFi in tempo reale, controlla il nostro feed di notizie DeFi Qui.

PrimeXBT

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map