Jeffrey Wernick, il primo investitore di Bitcoin, afferma che le persone hanno frainteso il bitcoin, lo chiama denaro delle persone

In una recente intervista a Business Insider, Jeffery Wernick ritiene che le persone temano ancora il bitcoin poiché lo hanno frainteso perché spesso viene spiegato come un meccanismo di pagamento anziché come una riserva di valore.

Jeffrey Wernick, che è un investitore indipendente, è noto per aver investito molto presto in società e attività che hanno un futuro davvero forte e luminoso. Il suo portafoglio privato multibagger che include le prime partecipazioni in Uber e Airbnb, dove solo startup. Anche lui aveva sfruttato Bitcoin e aveva fatto un investimento già nel 2009, anno in cui era stato creato.

Jeffery Wernick si sente gli investitori ignorano la filosofia alla base di Bitcoin

Secondo Jeffery Wernick, per molte persone, il concetto di Bitcoin e criptovaluta sembra molto astratto ed è la cosa più difficile da capire per queste persone, e nella misura in cui lo sbagliano. Sente che non è completamente un loro errore, ma è perché non molte persone lo spiegano correttamente poiché la maggior parte delle persone lo spiega come un meccanismo di pagamento, non come una riserva di valore, e perché potrebbe essere una buona riserva di valore. Questo è il motivo per cui sente che le persone non capiscono la filosofia che ci sta dietro, perché le persone che ora lavorano nel settore non erano presenti nel 2009 e nel 2010, a loro non importava la filosofia. Per citarlo dalla sua intervista

“Le persone che ci sono entrate ora parlano più di blockchain che di bitcoin, perché stanno solo cercando un modello alternativo per fare soldi e non si preoccupano – sono agnostici al quadro filosofico iniziale che ha spinto le persone ad adottare bitcoin, per cominciare, e lo ha mantenuto in vita dal 2009 al 2013 o al ’14, quando all’improvviso l’adozione ha iniziato a crescere “.

Anche le sue opinioni sul prezzo di Bitcoin erano degne di nota. Nell’intervista, ha affermato che “Se acquisti criptovaluta, tutto ciò a cui devi sederti e pensare è – non pensare a come sarà il prezzo oggi o domani.

Secondo lui, l’investitore deve essere pronto a perdere tutto ciò in cui investe e attendere forse fino ai prossimi 5 anni poiché crede che se il bitcoin sarà vivo tra cinque anni, sarà significativamente più alto di quanto non lo sia il giorno in cui lo acquisti. Sebbene gli piaccia investire, è completamente contrario al trading di bitcoin.

Secondo Jeffrey Wernick, il bitcoin è un file “Soldi della gente”. Vede la criptovaluta come l’unico modo per opporsi a un sistema finanziario che crede sia responsabile della crescente disuguaglianza di ricchezza in America. È citato dicendo,

“Quindi abbiamo una valuta che non può essere contraffatta, che conosciamo le regole in base a come viene creata, e sappiamo che esiste un vincolo di budget rigido nel numero di copie che verranno emesse. E la sua distribuzione attraverso il sistema non è determinata da alcuna autorità “,

Inoltre, leggi: Denaro istituzionale per aumentare il mercato Bitcoin, ma non troppo presto

La decentralizzazione guarda alla strategia di investimento per Jeffery

Jeffrey Wernick fa parte dei comitati consultivi di DataWallet e Qtum. Ha iniziato la sua carriera presso Salomon Brothers e la National Bank of Detroit. Jeffrey Wernick ha fondato, poi venduto, la società di gestione del rischio AVI Portfolio Services Company, Inc. prima di concentrarsi sul suo portafoglio di investimenti privati. Trascorrendo così tanto tempo nel settore degli investimenti, ha il talento di scegliere gli investimenti in anticipo e di ricavarne enormi guadagni.

Ma se tracciamo un filo conduttore tra i suoi grandi investimenti che includono AirBnb, Uber e Bitcoin c’è un tema comune: il decentramento, nulla è di proprietà di un’autorità centrale o di una società. Uber non possiede i veicoli dei conducenti, Airbnb non possiede case, condomini o appartamenti e nessuna entità può possedere la rete Bitcoin.

Un altro filo conduttore che si può tracciare è che sono stati pesantemente criticati nelle loro fasi iniziali poiché gli individui pensavano che avrebbero fallito. Tuttavia, l’investitore sembrava non essersi mosso con le probabilità ed è andato avanti con i tre investimenti in sistemi decentralizzati / semi-decentralizzati che sono in continua crescita rapida.   


Le sue opinioni possono essere valutate da questa dichiarazione in cui ha dichiarato candidamente: “Non sostengo la banca centrale, tanto per cominciare, ma se avremo una banca centrale, preferirei renderla responsabile nei confronti della società piuttosto che una società completamente inspiegabile, sai, gestito da tecnocrati. Per le persone che sposano un governo limitato, è un po ‘strano avere una banca centrale che non deve rendere conto a nessuno o a niente “.

Jeffrey Wernick è stato in grado di sfruttare la sua visione della centralizzazione e ha effettuato investimenti che l’hanno trasformata in una strategia di investimento praticabile che crede si fidi e capisce.

La riserva di valore decentralizzata come il bitcoin è il futuro della valuta? Fateci sapere le vostre opinioni sullo stesso.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map