6500000 Bitcoin persi per sempre, Mt. Il proprietario di Gox incontrerà il suo destino in tribunale venerdì 15 marzo

Il famigerato Monte. La saga di Gox finirà finalmente nei tribunali giapponesi il 15 marzo 2019. Il proprietario dello scambio, il francese Mark Kerpeles, 33 anni, è accusato di “falsificazione di dati digitali e appropriazione indebita di milioni di dollari ($ 3 milioni).”; Se ritenuto colpevole sarà pesantemente penalizzato e potrebbe scontare una pena di dieci anni. Ecco un piccolo riassunto dell’intero episodio:

2014 Mt. Gox Shutdown

Nel febbraio 2014 Mt. Secondo quanto riferito, Gox aveva interrotto i prelievi e le negoziazioni sulla sua borsa a causa di problemi di manutenzione. Tuttavia, il 28 febbraio 2014, ha dichiarato fallimento sostenendo che lo scambio più significativo del mondo all’epoca era stato violato di 850000 Bitcoin.

Il mercato Bitcoin è presto crollato e gli investitori hanno perso circa $ 425 milioni di Bitcoin in quel momento. Il caso è stato portato alla luce presso il tribunale giapponese e Mark Karpeles, il proprietario dello scambio, è stato ritenuto responsabile.

Nel marzo 2014, una versione pubblica sul sito web ha annunciato di aver recuperato 200000 Bitcoin dai portafogli di celle frigorifere del Monte. Gox Exchange. I fondi sono stati tenuti in “fiducia” dalle autorità giapponesi per la protezione del credito.

Atti del caso 2015: 650000 Bitcoin persi per sempre?

Dopo la rivelazione dei 200.000 Bitcoin, l’indagine ha raggiunto un punto morto a causa della mancanza di conformità KYC e ALM al momento.

Mark Karlepes è stato successivamente arrestato in Giappone nell’agosto 2015. Si dice che Kerpeles abbia manipolato i dati dello scambio per anni durante l’esecuzione dello scambio appropriandosi di quasi $ 3 milioni. Ha scontato un anno di reclusione fino a luglio 2016, quando prima di essere rilasciato su cauzione.

Si tratta di una cifra molto piccola rispetto al valore di 6500000 Bitcoin ancora segnalato come mancante allo scambio. Tuttavia, se ritenuto colpevole, sarebbe stato pesantemente penalizzato.

Satoshi Mihira, procuratore capo dello studio legale Mizuho Chuo, ha dichiarato: “Se è stato un hacker esterno a rubare la valuta, è un problema. Ma se rubasse anche solo una parte dei soldi, sarebbe un’appropriazione indebita. “

Quanto hanno perso effettivamente gli investitori?

Il procedimento contro Mark Karpeles potrebbe aggiungere alcuni fondi all’importo totale del credito, tuttavia, il proprietario illecito di 6500000 Bitcoin da Mt. Gox incombe ancora su larga scala.

Tuttavia, non tutto è perduto per i suoi investitori. Nel giugno 2018, quando il prezzo del Bitcoin era di $ 6200, il tribunale distrettuale di Tokyo aveva avviato un programma di rimborso del credito noto come riabilitazione civile. Fondi per un totale di 170.000 Bitcoin e il suo hard fork Bitcoin Cash (BCH) del valore di circa $ 1,2 miliardi sono stati riaccreditati ai suoi ex clienti e debitori. L’importo accreditato è ancora quasi tre volte l’importo che sarebbe stato perso durante la rapina.

“Enormi beni … verranno restituiti ai creditori del Monte. Gox “, Shin Fukuoka, uno dei principali avvocati e partner della giapponese Nishimura & Lo studio legale Asahi, ha anche scritto in una dichiarazione. “Questa è la vittoria dei creditori.”


Prima riunione dei creditori dalla riabilitazione civile completata oggi per #MtGox – il prossimo sarà il 20 marzo 2019. Ricorda, il termine per la presentazione delle richieste di risarcimento civile è il 22 ottobre 2018, quindi se hai un reclamo contro MtGox, ricordati di presentare in tempo!

– Mark Karpelès (@MagicalTux) 26 settembre 2018

Rivendicazioni dei procuratori contro Kerpeles

I procuratori contrari hanno scontato una condanna a 10 anni e rimborsi ai creditori dai suoi beni personali. Secondo il pubblico ministero, hanno rapporti di spese e investimenti stravaganti di Mark Karpeles che potrebbero indicare che i fondi erano mal fondati.

Hanno trovato notevoli investimenti in un’azienda di software di stampa 3D che non aveva nulla a che fare con lo scambio. Inoltre, un letto a baldacchino del valore di $ 54.000, migliaia di dollari in viaggi all’estero per la moglie lontana e speso migliaia di dollari per vivere una vita lussuosa (secondo quanto riferito $ 120.000 all’anno).

Difesa di Karpeles

Il proprietario dell’exchange contestato è attivo sui social media sin dal suo rilascio. Sebbene sia stato accusato di frode, e gli investitori e “Twitterati” hanno parlato male di Karpeles; Continua a mantenere una posizione non colpevole.

“La maggior parte delle persone non crederà a quello che dico. L’unica soluzione che ho è trovare effettivamente i veri colpevoli “, ha detto ai giornalisti dopo l’udienza.”

 

Quando perdi una discussione, quale modo migliore per ottenere una vittoria se non attaccare la persona stessa piuttosto che l’argomento. Per fortuna c’è una parola per questo: argumentum ad hominem. Guarda in alto.https://t.co/jA1Zp4Atrh

– Mark Karpelès (@MagicalTux) 10 febbraio 2019

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector