WhatToMine – Le migliori criptovalute che non possono essere estratte

Tutti gli appassionati di crittografia sanno cos’è un algoritmo di mining e whattomine è e cosa fa. Un processo di mining comporta la convalida delle transazioni e la generazione di nuovi blocchi, ovvero una nuova moneta, e l’algoritmo aumenta la difficoltà nel tempo per regolare i tempi medi di generazione.

Ma ci sono alcune criptovalute che non possono essere minate, molti di voi potrebbero chiedersi che cosa sia, ma questo è per un articolo successivo. Nell’articolo di oggi, esamineremo alcune delle altcoin più popolari che non hanno un incentivo per il mining ma sono comunque preziose.

Ondulazione

Ripple non è stato creato per agire come una moneta normale. È stato progettato per essere utilizzato dalle istituzioni del sistema bancario piuttosto che dai singoli utenti, al fine di accelerare le transazioni transfrontaliere e sostenere commissioni più convenienti.

XRP, la valuta nativa della piattaforma Ripple, non può essere minata e non ha minatori. Le transazioni vengono convalidate su una blockchain privata per garantire affidabilità e velocità.

Ma perché esattamente non puoi minare XRP? Ebbene, il primo motivo è che tutte le monete Ripple sono state create e gestite da un’unica azienda, ovvero Ripple Labs. Anche se negano di avere il controllo completo sulla moneta, il che ha portato a molte polemiche su questo aspetto.

Fino ad ora sono stati creati 100 miliardi di XRP e solo 41 miliardi sono attualmente in circolazione. A differenza di Bitcoin che ha una fornitura circolante in crescita su una fornitura massima di 21 milioni, l’offerta totale di Ripple non può essere modificata, poiché tutte le monete che esisteranno sono state pre-minate.

XRP è la seconda moneta in classifica secondo una capitalizzazione di mercato di $ 13.000.110.726, con un prezzo di scambio corrente di $ 0,316764.

Stellare

La blockchain Stellar ha una valuta nativa chiamata Stellar Lumens, XLM, che non può essere estratta. Quando la piattaforma è stata lanciata, è stato creato un limite totale di 100 miliardi di XLM. L’altro modo attraverso il quale viene generato il nuovo Stellar è tramite un meccanismo di inflazione, che ha un tasso fisso dell’1% all’anno. Le nuove monete vengono emesse ogni settimana e messe in circolazione da un sistema di voto.

La Stellar Development Foundation è un’organizzazione senza scopo di lucro che regola la distribuzione di Stellars.

Stellar raggiunge un accordo decentralizzato utilizzando il proprio algoritmo di consenso proprietario chiamato Stellar Consensus Protocol (SCP), che utilizza quorum / nodi per raggiungere l’accordo.

XLM detiene la settima posizione in termini di capitalizzazione di mercato, stimata in $ 1.948.363.405, attualmente scambiata a $ 0,101850 per unità.

Cardano


Cardano è un’altra criptovaluta che non utilizza il consenso “Proof of Work” per il suo processo di generazione di monete. Invece, utilizza il loro algoritmo Proof of Stake proprietario chiamato The Ouroboros. Quando viene rilasciato un nuovo blocco, non verranno emesse nuove monete ADA.

Tuttavia, esiste ancora un processo di estrazione che è coinvolto nel processo di generazione e le commissioni di transazione vengono ancora assegnate ai “minatori”. Quindi continuiamo con WhatToMine e vediamo come stanno andando le cose.

I minatori sono in realtà parti interessate, che sono nodi minerari che partecipano ai fondi. Tutti gli stakeholder sono obbligati a selezionare uno slot leader che è l’unica entità in grado di rilasciare un blocco.

Ogni slot rappresenta 20 secondi, il che significa che un blocco viene pubblicato a un intervallo di 20 secondi. Un leader di slot viene eletto dagli stakeholder per ogni slot.

ADA ha una capitalizzazione di mercato di $ 1,113,758,798 e ha un prezzo di $ 0,042957, classificandosi come 11 °.

EOS

EOS è una moneta non estraibile che utilizza un protocollo Proof of Work delegato per la distribuzione a blocchi e il consenso. Il protocollo garantisce che tutti i possessori di monete sulla rete siano in grado di eleggere un produttore di blocchi.

I nuovi blocchi vengono pubblicati dopo che sono stati completati 21 round. Il numero di blocchi che un creatore può rilasciare dipende da quanti voti ha ricevuto dai proprietari delle monete.

EOS era inizialmente basato sulla blockchain di Ethereum, ma nel 2018 ha lanciato la propria mainnet e successivamente sono stati scambiati i token EOS ERC-20.

EOS è al 5 ° posto, grazie al suo limite di $ 2.199.769.490, attualmente scambiato a $ 2,43.

NEO

NEO è un’altra criptovaluta che non può essere estratta. Dopo aver completato il suo sviluppo, gli sviluppatori hanno pre-minato 100 milioni di monete.

La blockchain NEO utilizza un protocollo Proof of Stake per distribuire il suo NEO sulla rete. A lungo termine, anche il consenso viene distribuito.

La piattaforma ha anche un altro token oltre a NEO che si chiama GAS, quest’ultimo token viene dato come ricompensa a coloro che puntano monete NEO. GAS viene utilizzato per pagare le commissioni di transazione sulla rete.

La maggior parte delle criptovalute PoS richiede all’utente di tenere sempre aperto il proprio portafoglio per ricevere i premi di puntata, ma non con NEO. Gli utenti hanno affermato che i loro portafogli con NEO picchettato possono produrre GAS che può essere ritirato ogni 5 minuti.

NEO è al 17 ° posto per la sua capitalizzazione di mercato di $ 497,960,833 e il prezzo di scambio di $ 7,66 è questa moneta raccomandata da Whattomine?.

IOTA

La fornitura totale di IOTA è stata limitata a 2.779.530.283 monete. Tutte le monete sono state coniate durante la sua fase ICO e, come Ripple, l’unico modo per ottenere IOTA è acquistarlo da uno scambio o direttamente dalla sua azienda. IOTA è un progetto nato per stabilire la comunicazione tra macchine connesse all’Internet of Things (IoT).

La sua tecnologia di base, Tangle, è una nuova struttura di dati che viene eseguita utilizzando un grafico aciclico diretto invece di una blockchain. Per effettuare un pagamento su questo registro distribuito atipico, devi convalidare altri due pagamenti di altri utenti.

MIOTA detiene il 13 ° posto in classifica per il suo limite di $ 818,027,285 e il valore di $ 0,294304.

Considerazioni finali sull’edizione whattomine

Nella criptovaluta, gli incentivi al mining sono ciò che fa sì che i miner convalidino le transazioni e gestiscano la rete.

Ma come ci hanno mostrato alcune criptovalute, ci sono altri modi per mantenere il consenso e la motivazione degli utenti in una rete, come lo staking o lo sviluppo di un solido caso d’uso per la moneta in questione. Vedremo esattamente nel prossimo articolo WhatToMine quindi rimanete sintonizzati.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector