Weekly News Digest: l’emittente di carte crittografiche perde miliardi, Binance pianifica il lancio di Exchange nel Regno Unito, Kraken apre in Australia

notizie crittografiche

Se vuoi scoprire gli ultimi eventi che hanno avuto luogo la scorsa settimana nel mondo delle criptovalute, ma non puoi essere disturbato a cercare su tutti i siti di notizie, ecco il nostro riepilogo settimanale delle notizie:

L’emittente di Crypto Card Wirecard perde $ 2,1 miliardi di contanti

Fonte: Börse Online

Grande processore di pagamento tedesco Wirecard ha perso circa 1,9 miliardi di euro ($ 2,13 miliardi) di contanti dai suoi conti fiduciari e la società non può ancora giustificare la scomparsa del denaro.

Secondo una dichiarazione rilasciata giovedì, il fornitore della carta di debito crittografica ha citato che i saldi di cassa “falsi” di terze parti erano da incolpare mentre cercavano di ingannare il revisore, Ernst e Young, che si sono imbattuti nella questione durante l’esecuzione di un audit di routine.

“Ci sono indicazioni che conferme di saldo spurie erano state fornite da parte del trustee … al fine di ingannare il revisore e creare una percezione errata dell’esistenza di tali saldi di cassa o della tenuta dei conti a vantaggio delle società del gruppo Wirecard “, Leggi la dichiarazione.

Wirecard è uno dei principali emittenti di pagamenti crittografici, che elabora pagamenti con carte per piattaforme come Crypto.com e Wirex. La società sta attualmente collaborando strettamente con il revisore dei conti nella sua indagine sull’importo mancante, che rappresenta il 25% dei fondi dal proprio bilancio.

A causa della questione, Wirecard ha rinviato la pubblicazione della relazione annuale e del bilancio per il 2019, inizialmente prevista per il 4 agosto..

“Se i rendiconti finanziari annuali e consolidati certificati non possono essere resi disponibili fino al 19 giugno 2020, i prestiti concessi a Wirecard AG per un importo di circa 2 miliardi di EUR possono essere risolti”, ha affermato la società.

Anche le azioni Wirecard hanno subito un calo del 62% o 65 euro a 40 euro a Francoforte quando è stata resa pubblica la notizia del denaro mancante.

La Fondazione Ethereum ha fatto la sua seconda donazione all’UNICEF

Fonte: CECCAR Business Magazine

La Fondazione Ethereum ha fatto un’altra donazione di criptovalute al Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (UNICEF) questa settimana. La prima donazione è stata fatta nel 2019.

Il fondo sta ora accettando richieste da startup nei mercati in via di sviluppo per ricevere investimenti tramite questa seconda donazione, che è stimata in 1.125 Ether (ETH), o $ 262.000 ai prezzi attuali, ha rivelato Cecilia Chapiro, gestore di portafoglio crittografico dell’UNICEF.


“Stiamo ancora cercando grandi donatori … anche dal punto di vista delle competenze tecniche, abbiniamo sempre le nostre startup a mentori nello spazio. Non abbiamo più ricevuto bitcoin, oltre a quello che abbiamo ottenuto dalla Ethereum Foundation [nel 2019] “, ha affermato Christina Lomazzo, responsabile della blockchain dell’UNICEF.

Chapiro ha stimato che saranno in grado di trovare da cinque a 10 potenziali startup per investimenti privi di azioni del valore di $ 100.000 ciascuno. Il fondo ha anche dichiarato che stanno discutendo con altri potenziali donatori, ma finora nessun nome è stato divulgato.

“Quando stiamo attraversando una crisi globale, abbiamo deciso di fare un nuovo ciclo di investimenti per aiutare a mitigare gli effetti della crisi COVID-19. È la prima volta che facciamo un invito a presentare candidature in cui stiamo finanziando sia in USD che in criptovaluta “. – disse Chapiro.

Il comunicato stampa ha affermato che il fondo ha un vivo interesse nel finanziamento di progetti che “consentono la negoziazione decentralizzata, ad esempio attraverso mercati decentralizzati”, “consentono alle persone di utilizzare, guadagnare e detenere criptovalute” o “raccogliere, aggregare e convalidare set di dati per oracoli blockchain. “

Binance apre le porte nel Regno Unito

Fonte: Binance

Il principale scambio di criptovalute Binance sta lanciando una nuova piattaforma di scambio nel Regno Unito in cui gli utenti istituzionali e al dettaglio dalla Gran Bretagna e dall’Europa potranno utilizzare fiat per scambiare e acquistare criptovalute.

Secondo un rapporto di mercoledì, la società di criptovalute ha annunciato che il suo scambio di criptovalute nel Regno Unito fornirà opzioni di acquisto fiat in sterline ed euro. La piattaforma supporterà circa 65 criptovalute. Questa è la più recente piattaforma fiat-to-crypto lanciata da Binance, che si unisce a Binance Uganda, Binance Singapore e Binance US.

Binance UK sarà regolamentato dalla principale autorità finanziaria del paese, la Financial Conduct Authority (FCA), e soddisferà una base di utenti tradizionale e la piattaforma supporterà solo scambi spot. Teana Baker-Taylor, il nuovo direttore di Binance U.K., ha iniziato a lavorare per l’azienda un mese fa e il suo ruolo è organizzare l’espansione europea dell’exchange.

“Binance U.K. servirà anche i clienti europei. La piattaforma si rivolge sia al mercato britannico che a quello europeo. “- ha affermato un portavoce dell’azienda.

Il lancio della nuova piattaforma del Regno Unito è previsto per questa estate.

“Man mano che i servizi di crittografia maturano e si evolvono, siamo in grado di creare nuove opzioni per coinvolgere e catturare l’interesse di un pubblico più ampio con diverse propensioni al rischio, come i prodotti che guadagnano un rendimento per la partecipazione, come lo staking e il risparmio passivo”, Baker-Taylor dichiarato.

Un’altra piattaforma fiat to crypto istituita da Binance opera sull’isola Channel di Jersey, una dipendenza britannica, da gennaio 2019. La piattaforma Jersey continuerà a funzionare in modo indipendente anche dopo il lancio di Binance U.K..

Kraken lancia Exchange in Australia

Fonte: notizie Bitcoin

Uno degli scambi più antichi del mondo, Kraken, aprirà le porte del suo scambio in Australia.

La società ha rivelato mercoledì che lancerà una nuova filiale a Sydney, in Australia, dove i residenti potranno utilizzare i dollari australiani (AUD) per acquistare criptovalute. Lo scambio consentirà depositi istantanei tramite conti bancari australiani Okso e PayID.

Il dollaro australiano è la più recente fiat ad unirsi alla lista delle valute legali supportate da Kraken: il dollaro USA (USD), il dollaro canadese (CAD), il franco svizzero (CHF), l’euro (EUR), la sterlina britannica (GBP) e Yen giapponese (JPY).

“Siamo entusiasti di lanciare Kraken Australia oggi in un momento in cui gli investitori australiani si rivolgono sempre più alle criptovalute per diversificare i loro portafogli”, ha affermato l’amministratore delegato di Kraken Australia, Jonathon Miller.

Gli utenti di Kraken Australia potranno eseguire operazioni in AUD contro le criptovalute popolari, tra cui Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Litecoin (LTC), XRP (XRP), Bitcoin Cash (BCH) e la stablecoin Tether (USDT) . Gli utenti generici con sede al di fuori degli Stati Uniti potranno anche negoziare AUD contro USD, EUR e JPY.

Lo scambio di criptovalute più longevo d’Australia, Bit Trade, è stato acquisito da Kraken nel gennaio 2020, con Miller nominato capo delle operazioni dell’exchange nel paese.

Miller ha notato che l’interesse per le criptovalute è in aumento, con un numero record di registrazioni a Kraken da marzo, spingendo l’azienda ad assumere 200 nuovi dipendenti per soddisfare la domanda dei clienti.

Immagine in primo piano: healthbeat.cz

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector