Kim Chua, capo analista di PrimeXBT: la causa della crisi di approvvigionamento di BTC e perché peggiorerà

PrimeXBT

L’anno 2020 ha visto un cambiamento importante nella composizione degli acquirenti di BTC, con istituzioni e grandi società con un sacco di soldi per distribuire i principali acquirenti di BTC. Questo fenomeno è diventato ancora più diffuso dopo che Grayscale Bitcoin Trust ha iniziato ad acquisire Bitcoin in modo più aggressivo nella prima parte dello scorso anno, così come gli acquisti ben telegrafati effettuati da MicroStrategy.

L’11 agosto dello scorso anno, MicroStrategy ha completato il suo acquisto iniziale di 21.454 BTC a un prezzo di acquisto aggregato totale di $ 250 milioni, che implica un prezzo medio di $ 11.653. Questo acquisto è stato seguito da un acquisto di 16.796 BTC per $ 175 milioni (prezzo medio $ 10.419) nel settembre 2020. Successivamente, il 5 dicembre, la società ha dichiarato di aver appena effettuato il suo terzo acquisto di Bitcoin di 2.574 BTC per $ 50 milioni in contanti ( prezzo medio $ 19.427). Questi acquisti sono stati molto pubblicizzati e hanno indotto altre società a seguire le orme di MicroStrategy. MicroStrategy ha anche condotto con successo una vendita di obbligazioni all’inizio di dicembre che è stata molto popolare e ha raccolto $ 650 milioni invece dei suoi $ 550 milioni originali e ha utilizzato i fondi per acquistare 29.646 BTC. Ciò ha portato le partecipazioni totali dell’azienda a 70.470 BTC, ovvero MicroStrategy da sola ha accumulato 70.470 BTC da agosto a dicembre.

Oltre a MicroStrategy, l’altro importante acquirente di Bitcoin è il Grayscale Bitcoin Trust. Mentre MicroStrategy potrebbe smettere di acquistare BTC dopo aver pensato di aver acquistato abbastanza, Grayscale Bitcoin Trust è un acquirente coerente che ha acquistato regolarmente, con una domanda incessante fino al punto che deve interrompere temporaneamente l’onboarding di nuovi clienti.

BTC

Da giugno dello scorso anno, Grayscale ha aumentato le sue partecipazioni in Bitcoin del 70%, acquistando circa 250.000 BTC, con un netto aumento a dicembre, dove il ritmo di acquisto è aumentato in modo significativo. La società ha aggiunto un totale di 72.950 BTC ($ 2,132 miliardi) ai suoi asset under management (AUM) nel solo mese di dicembre, sottolineando la grande domanda di Bitcoin da parte dei suoi investitori accreditati e della clientela di family office.

Con acquisti così enormi da istituzioni che non hanno intenzione di vendere la loro scorta di BTC per molto tempo, l’offerta di nuovi BTC estratti è molto indietro nel soddisfare la domanda. I miner sono in grado di generare solo circa 28.112 BTC al mese, indipendentemente dalla domanda.

MicroStrategy, dopo aver acquistato 70.470 unità, insieme alle 250.000 unità in scala di grigi, ha acquistato in totale Bitcoin appena estratto per un intero anno, con Grayscale che ha acquistato fino a 3 volte l’offerta estratta di Bitcoin nel solo dicembre acquistando 72.950 unità. Questo mostra lo squilibrio tra domanda e offerta di Bitcoin che farà salire il prezzo in quanto gli acquirenti dovranno aumentare il prezzo per invogliare altri possessori di BTC a vendere.

BTC

Quest’anno verranno istituiti più fondi incentrati su BTC. SkyBridge Capital ha lanciato un fondo Bitcoin e ha aperto per la sottoscrizione il 4 gennaio. Anche prima che il fondo si apra per la sottoscrizione, SkyBridge ha già investito 182 milioni di dollari in BTC. Un’altra istituzione, Van-Eck, ha anche chiesto nuovamente un ETF Bitcoin e ha proposto di tenere in custodia il Bitcoin effettivo come la scala di grigi. Con istituzioni di spicco come queste che entrano in gioco, la domanda di BTC dovrebbe aumentare vertiginosamente quest’anno, aggravando la crisi dell’offerta.

Secondo i dati, ci sono solo 4,2 milioni di unità di Bitcoin che circolano costantemente nel sistema per l’acquisto e la vendita, gli altri 14,5 milioni di unità sono detenuti a lungo termine e non sono passati di mano per un lungo periodo, il che implica che questi BTC sono illiquidi. Nel corso del 2020, un totale di 1 milione di Bitcoin in più sono diventati illiquidi, il che implica che gli acquirenti stanno trattenendo il loro Bitcoin, astenendosi dal vendere. Se tali detentori di lunga data continuano a detenere e non vendere il loro BTC, la criptovaluta dominante diventerebbe più scarsa e più difficile da accumulare, e gli acquirenti dovranno fare offerte a prezzi sempre più alti per poter acquistare il loro tanto desiderato BTC. Con meno Bitcoin disponibili per la vendita, ma la domanda in aumento a un ritmo rapido, la crisi dell’offerta dovrebbe quindi peggiorare quest’anno e spingere il prezzo di BTC ad andare molto più in alto, possibilmente diventando parabolico. 

A proposito di Kim Chua, PrimeXBT Analista di mercato:

PrimeXBT

Kim Chua è uno specialista di trading istituzionale con una storia di successi che si estende a tutte le principali banche, tra cui Deutsche Bank, China Merchants Bank e altre ancora. Chua ha successivamente lanciato un hedge fund che ha costantemente ottenuto rendimenti a tre cifre per sette anni. Chua è anche un’insegnante che ha sviluppato il proprio curriculum di proprietary trading per trasmettere le sue conoscenze a una nuova generazione di analisti. Kim Chua segue attivamente sia i mercati tradizionali che quelli delle criptovalute ed è ansioso di trovare futuri investimenti e opportunità di trading man mano che le due classi di attività molto diverse iniziano a convergere.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector