I pro ei contro delle offerte iniziali di monete

Con la Cina e la Corea del Sud che vietano le Initial Coin Offerings (ICO), ci si deve chiedere perché una tale mossa sia stata fatta da paesi che godono di tutto ciò che è criptato. Per quanto riguarda gli Stati Uniti e altri paesi che non sono intervenuti per rifiutare queste offerte, è strano il motivo per cui Cina e Corea del Sud non hanno fatto mosse simili. Quindi, esamineremo i pro ei contro degli ICO e proveremo a capire perché sono così controversi.

Innanzitutto, inizieremo con il file Professionisti

1. Ci sono ragioni chiave per cui le ICO sono così vantaggiose per l’ecosistema delle criptovalute. Prima di tutto, sono davvero vantaggiosi per le startup in quanto sono una fonte essenziale di denaro necessario per far funzionare la palla che senza la maggior parte delle organizzazioni fallirebbe. Gli angel investor e i venture capitalist sono scarsi e l’unico modo in cui una startup potrebbe raggiungerli sarebbe tramite un ICO.

Questa opportunità di frutti a bassa impiccagione consente alle startup di raggiungere gli investitori che hanno i soldi necessari per decollare dove altrimenti il ​​loro percorso sarebbe bloccato. Consente a chiunque, indipendentemente dalla posizione geografica, dalle opinioni politiche, dalle etnie o dalle credenze religiose, di raccogliere capitali. Questo democratizza lo spazio e consente a chiunque (teoricamente) con la volontà e il modo di creare la propria criptovaluta.

2. Il tempo è sempre contro chiunque nella modalità di avvio e se non hai abbastanza slancio morirai di una morte rapida. Gli ICO offrono velocità perché tutto ciò che serve è un white paper per iniziare. I documenti legali necessari per la creazione di una società, un conto di deposito o un term sheet sono molto costosi e il processo per far leggere agli investitori tutto quel materiale prima di firmare è solitamente piuttosto lungo. Con gli ICO ci sono dei limiti a queste necessità e la quantità di tempo e denaro necessari per portare a termine le cose sono molto più facili da gestire.

3. Le ICO creano comunità anche prima ancora di avere un prodotto su cui investire, e questo è importante perché porta con sé incentivi per gli investitori per incoraggiare la crescita del token.

Ora entreremo nel CONTRO:

1. Ci sono molti truffatori nello spazio che hanno utilizzato le ICO per truffare molte persone senza soldi. Qualsiasi cosa può avere un bell’aspetto sulla carta e quando tutto ciò di cui hanno bisogno è un white paper attraente per convincere le persone a rischiare i propri soldi, non è difficile capire perché i truffatori approfittano di queste facili prede. Nomi di fantasia, più “comitati consultivi” e siti web dall’aspetto professionale possono risucchiare l’investitore incauto e dissanguarli se lo consentono.

2. I prodotti concettualizzati che non hanno valore senza la speculazione danno molto potere alle opinioni stravaganti di coloro che possono o meno avere un interesse acquisito nel vedere il progetto avere successo o fallire. Il conflitto di interessi è sempre qualcosa che deve essere considerato prima di dare valore a qualsiasi speculazione. 3. Le persone con più soldi nello spazio tendono a manipolarlo come fanno in altri mercati. Queste persone, note come “balene”, possono spingere il mercato con bot, GAS e script che impostano le cose a loro vantaggio. Possono permettersi di pagare di più in commissioni di transazione per anticiparti in linea e acquistare i token all’interno dell’ICO.

4. Le organizzazioni che offrono ICO che non hanno una vera leadership (come avrebbe una normale società) e che non capiscono come creare un’azienda adeguata e sostenibile che resista alla prova del tempo sono nei guai. Questo è qualcosa che è successo molte volte coinvolgendo nuove startup perché i loro team sono decentralizzati, sfocati e hanno bisogno di responsabili decisionali intelligenti che possano guidare l’azienda verso un’esistenza di successo.

5. La fredda e dura realtà è che il 90% di questi ICO fallirà, per qualsiasi motivo, e il numero di fallimenti rispetto al numero di successi rende difficile legittimare gli ICO per coloro che fanno la dovuta diligenza. Tuttavia; la maggior parte delle persone investe in ICO con i paraocchi. Non imparano come scambiare criptovaluta il modo giusto. Invece, si precipitano e investono il loro capitale senza conoscere tutti i pro ei contro dell’ICO, e sperano di vincere alla grande come giocare alla lotteria.

Come puoi vedere, i benefici sono quasi sempre nelle mani di quelle startup e degli investitori con più soldi, mentre i detrattori sono riservati ai piccoli investitori che spendono i loro sudati guadagni sperando di diventare ricchi. Le persone sono diventate ricche investendo in ICO? Sì. Significa che lo farai? Si può speculare, ma per il piccolo investitore che non usa il buon senso e pratica la due diligence, le possibilità di perdere sono sempre più alte delle possibilità di vincita.

=== Biografia dell’autore ===


Chris Douthit @chris_douthit

Chris Douthit è un analista di azioni e criptovalute che ha lavorato sia nella finanza che nella tecnologia per quasi 20 anni. Con la sua intuizione e analisi tecnica, nel 2017 ha ottenuto un rendimento di oltre il 2000% nello spazio delle criptovalute. Oggi il suo centro di formazione e ricerca, CryptoInvestingInsider.com, sta rapidamente diventando il sito web di riferimento per gli investitori che cercano di accelerare il loro successo.   

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector