I modi migliori per tenere al sicuro le tue chiavi private o seed key

cassaforte per chiavi private

Gestire le criptovalute e garantire che rimangano sempre al sicuro è un compito abbastanza semplice (una volta acquisite le basi, almeno). Tuttavia, poiché possedere criptovalute significa essere la tua banca e assumere il controllo completo dei tuoi fondi porta con sé un’inevitabilità che potrebbe potenzialmente spaventare alcuni investitori.

A differenza di quando si ha a che fare con fiat, la gestione, il trading e l’archiviazione di criptovalute richiede un po ‘di impegno e cura poiché tutte le transazioni nel mondo delle criptovalute sono irreversibili. Non solo questo, ma la perdita delle proprie chiavi private o seed key comporterà la perdita permanente dei tuoi fondi.

Se stai iniziando nel mondo delle criptovalute, ci sono buone probabilità che troverai questa guida molto istruttiva poiché forniamo spiegazioni dettagliate su cosa sono le chiavi private, la loro importanza e, in definitiva, come conservarle per garantire che i tuoi fondi rimangano nel modo più sicuro possibile.

In questo modo, non sarai solo una statistica, poiché si stima che circa 4 milioni di Bitcoin siano già persi oltre il recupero a causa della mancanza di chiavi private. Tuttavia, prima di arrivare ai suggerimenti e trucchi effettivi, è importante capire esattamente quali sono gli indirizzi privati ​​o le chiavi private (o seed privati) e gli indirizzi pubblici.

Cos’è una chiave privata?

Una chiave privata può essere semplicemente definita come una password alfanumerica segreta utilizzata per inviare le tue criptovalute a un altro indirizzo crittografico. Le chiavi private hanno un alto grado di casualità e unicità in base alle funzioni crittografiche. È un numero casuale lungo 256 bit che dovrebbe essere in tuo possesso non appena crei il portafoglio.

Il ruolo principale delle chiavi private è garantire transazioni irreversibili. Ciò è garantito con l’aiuto di firme matematiche collegate a ciascuna transazione. Anche queste firme sono univoche, poiché vengono generate dalle stesse chiavi private.

Quando imposti un portafoglio crittografico, ti verrà chiesto di annotare un seed di ripristino, chiamato anche seed key, chiave di ripristino, seed phrase. Questo seme di recupero è estremamente importante poiché rappresenta l’unico modo per recuperare i tuoi fondi in caso di smarrimento del portafoglio privato o del telefono cellulare (con qualsiasi app di portafoglio su di esso).

La cosa più importante da ricordare sulla chiave privata è la seguente: se non possiedi la tua chiave privata o l’hai dimenticata o persa, allora non possiedi i tuoi fondi crittografici: è così semplice.

Cos’è una chiave pubblica?

Proprio come la chiave privata, anche la chiave pubblica è un indirizzo alfanumerico. Deriva dalla chiave privata utilizzando funzioni matematiche crittografiche. In breve, è l’indirizzo utilizzato per ricevere le criptovalute. Come suggerisce il nome, questo indirizzo viene sempre visto e trasmesso per ricevere fondi. Puoi creare tutti gli indirizzi pubblici che desideri.

IBM

Come tenere al sicuro le tue chiavi private o seed key?

Usa un portafoglio hardware


Quando si tratta di soluzioni di sicurezza per i tuoi fondi crittografici, non sono molto migliori dei portafogli hardware. Questi portafogli non sono online e hanno funzionalità di sicurezza integrate pensate per mantenere le tue criptovalute estremamente sicure in quasi tutte le condizioni. Possedere un portafoglio hardware (soprattutto per grandi somme di criptovaluta) è probabilmente il passo più importante che puoi fare per mantenere i tuoi fondi al sicuro. Questi portafogli possono generare chiavi sia private che pubbliche utilizzando frasi mnemoniche o parole seme quando vengono lanciati.

Memorizzali

Uno dei modi più semplici per archiviare in modo sicuro le tue chiavi private è semplicemente memorizzarle. In genere, è meglio che memorizzi la frase di recupero per poter recuperare i tuoi fondi in qualsiasi momento. Potresti anche fare qualche ricerca su una cosiddetta tecnica di pegging mnemonico e creare un “portafoglio cerebrale”. Evidentemente, questa non è l’opzione a lungo termine più affidabile, ma se sai di avere una buona memoria, potrebbe essere una delle più sicure.

Usa un portafoglio di carta

La carta si è dimostrata uno dei materiali più efficienti per l’archiviazione dei dati. Certo, la carta non è esattamente il supporto più resistente per memorizzare i dati là fuori, ma se conservata correttamente, può durare per migliaia di anni. La cosa migliore è che un portafoglio di carta è gratuito.

medio

Crea più copie

Potrebbe sembrare un po ‘controproducente, ma se fatto bene, ci sono buone probabilità che i tuoi fondi siano sempre al sicuro. Prova a creare più di una copia delle tue chiavi seme o chiave privata e tienile tutte in luoghi diversi, ma nascosti.

Usa la tua volontà come memoria definitiva

Anche se la maggior parte di noi tratta la vita come una certezza, non c’è davvero modo di sapere cosa potrebbe accadere domani. Se deve arrivare l’imprevisto, almeno c’è ancora un modo per trasferire i tuoi fondi ai tuoi cari. Un altro metodo implica lasciare istruzioni nel testamento riguardanti sia la chiave privata che quella di ripristino.

Incidi le tue chiavi private

Come accennato in precedenza, la carta è un supporto affidabile per l’archiviazione di chiavi private, ma solo se vengono soddisfatte le condizioni di conservazione adeguate. Nel caso di un disastro naturale, ad esempio, un pezzo di carta può diventare inutile in pochi secondi. Alcuni esperti di crittografia consigliano di incidere le chiavi private o vedere frasi su acciaio inossidabile, offrendo un po ‘più di affidabilità.

Utilizza un dispositivo di archiviazione crittografato

Un’altra ottima idea è quella di utilizzare un dispositivo di archiviazione crittografato per archiviare le chiavi private e le frasi di ripristino. Puoi utilizzare un HDD o un’unità flash di base e crittografare le tue chiavi private su di esso.

Altri suggerimenti utili

Non fare mai uno screenshot o una foto mobile della tua frase di recupero. Come puoi immaginare, questa è una cattiva idea poiché tutti i dispositivi possono essere hackerati abbastanza facilmente, nonostante la maggior parte delle funzionalità di sicurezza implementate dalle principali aziende.

Un altro buon consiglio è quello di non memorizzare mai la frase di ripristino o le chiavi private nel cloud o nel tuo account di posta elettronica. In breve, evita a tutti i costi di tenere online le tue chiavi private.

Come accennato prima, i portafogli hardware hanno molti vantaggi. Tuttavia, non sono ciò che chiameresti versatili. Quindi, se utilizzi regolarmente la tua crittografia, potresti prendere in considerazione il trasferimento di una piccola parte di ciò che possiedi su un portafoglio mobile o desktop.

Conclusione

Purtroppo, è importante notare che non puoi mai garantire la sicurezza al 100% per i tuoi fondi. Tuttavia, con un po ‘di fortuna, buona volontà e attenzione, puoi mantenerli al sicuro. Seguendo i suggerimenti sopra riportati, dovresti essere in grado di garantire un livello di sicurezza massimo per i tuoi fondi crittografici.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector