Cosa sono le applicazioni decentralizzate (dApp)?

applicazioni decentralizzate

Le DApp sono applicazioni decentralizzate che vengono eseguite su una rete di computer peer-to-peer anziché su un computer centrale. Questi tipi di app sono emersi dalla creazione delle reti P2P.

Le applicazioni decentralizzate sono pezzi di codice scritti in contratti intelligenti che comunicano con la blockchain, ed è programmato per controllare varie azioni su detta rete elaborando le informazioni esterne che ricevono.

Le regole del contratto intelligente vengono eseguite da un agente autonomo che opera per conto di un proprietario ma senza che il proprietario effettui alcuna azione.

In superficie, le applicazioni decentralizzate hanno interfacce simili proprio come qualsiasi altra app web o mobile.

Non tutte le applicazioni decentralizzate devono funzionare utilizzando una rete blockchain. Alcune dapp funzionano solo su reti P2P che non sono blockchain, come Tor, BitTorrent, Popcorn Time, BitMessage. Ma in questo articolo ci concentreremo esclusivamente sulle dapps basate su blockchain.

Fonte: sourceforge.net

Caratteristiche

Ci sono diverse caratteristiche specifiche che definiscono qualsiasi dapp:

  • Open Source: La prima condizione che un dapp deve soddisfare è che il suo codice sorgente principale sia pubblicamente disponibile. Le dApp devono avere un consenso autonomo e unanime, il che significa che tutte le modifiche devono essere prima concordate dalla maggior parte degli utenti della rete. Inoltre, il codice deve essere disponibile per essere analizzato da chiunque.
  • Decentrato: Per evitare i problemi legati alla centralizzazione, le applicazioni decentralizzate devono avere le loro operazioni registrate su una blockchain decentralizzata o su qualsiasi tecnologia crittografica che sia autonoma per natura.
  • Incentivazione: I validatori della blockchain decentralizzata che hanno il compito di verificare i record, devono essere premiati / incentivati ​​con crypto token in base ai loro sforzi.
  • Protocollo di consenso: L’app decentralizzata deve avere un protocollo di consenso che dia prova di valore al token crittografico e gestisce anche il modo in cui questi token vengono generati. Questo algoritmo deve essere concordato dalla comunità dell’applicazione. Ad esempio, Bitcoin utilizza Proof of Work (PoW) e EOS utilizza Proof of Stake (PoS) per generare nuove monete sulla rete.

Tipi di protocolli

I due protocolli più utilizzati sono Proof of Work e Proof of Stake:

Prova di lavoro (POW) consente ai partecipanti alla rete di essere ricompensati in base a quanto lavoro hanno messo nella rete. Il processo di estrazione e aggiunta alla catena richiede molta energia e quindi la blockchain rimane sicura. I premi minerari sono token e vengono distribuiti in base al numero di transazioni elaborate.

Proof of stake (POS) implica il possesso e lo staking di gettoni e in base all’importo che hai, puoi votare un nuovo blocco.

Fonte: digitaltokens.io

Diversi tipi di DApp


Non tutte le DApp sono uguali, in quanto possono avere diversi tipi di funzioni e utilizzare la blockchain in modo diverso.

  • Applicazioni decentralizzate di tipo I. sono le app che vengono eseguite utilizzando la propria blockchain. Bitcoin, Litecoin e altri altcoin che sono stati biforcati dal codice BTC sono esempi di un’applicazione decentralizzata di tipo I..
  • Applicazioni decentralizzate di tipo II sono app che girano sulla blockchain di un’applicazione decentralizzata di tipo I. Le DApp di tipo II devono emettere i propri token per premiare i partecipanti alla rete. Ad esempio, il protocollo Omni è un’applicazione decentralizzata di tipo II, così come la maggior parte delle dapp basate su contratti intelligenti che vengono eseguite sulla blockchain di Ethereum.
  • Applicazioni decentralizzate di tipo III utilizzare un protocollo di tipo II per emettere i token di cui hanno bisogno per il loro funzionamento.

Differenza tra DApp e contratti intelligenti

Molti confondono dapps e smart contract a causa del fatto che hanno molte somiglianze quando si tratta di funzionare, ma in realtà sono due cose separate.

Uno smart contract è un software che esegue automaticamente i termini concordati da due o più parti e distribuisce le risorse digitali solo quando tutti i requisiti sono soddisfatti.

Un’applicazione decentralizzata esegue operazioni simili come lo smart contract ma presenta due differenze fondamentali. Un’applicazione decentralizzata non ha limiti al numero di partecipanti che può avere. Il secondo criterio è che un’applicazione decentralizzata non deve necessariamente essere correlata per avere un aspetto finanziario.

Vantaggi di DApps

La sicurezza è un grosso problema nella tecnologia al giorno d’oggi. A causa della loro natura decentralizzata e dell’uso della tecnologia blockchain, le DApp sono più sicure.

Questo perché un hacker non dispone di un punto di errore centralizzato che può attaccare. Questo tipo di vulnerabilità è stato sfruttato in precedenza, portando a massicce violazioni dei dati e enormi perdite monetarie. DDoS, SQL injection, attacchi XML, phishing, sono tutti tipi di attacchi che sfruttano il single point of failure di un’app. Con dapps, questo non è più un problema.

Poiché i dati archiviati dalla blockchain richiedono tutti i suoi nodi per convalidare eventuali nuove transazioni, una singola entità non può sfruttare il sistema e alterare il dapp per il proprio uso.

L’hacker dovrebbe anche modificare tutti i blocchi per nascondere qualsiasi alterazione dei dati memorizzati in una blockchain in modo che la loro attività non venga rilevata.

A differenza delle applicazioni tradizionali, le dapps non necessitano di un’autorità centrale per abilitare le transazioni e apportare le modifiche necessarie per il funzionamento della piattaforma. Le DApp sono completamente autonome una volta che sono state completamente lanciate. Ciò consente alle dapps di operare senza vincoli imposti da fattori esterni come una società o un governo.

Un’applicazione decentralizzata non può essere sottoposta ad alcun tipo di controllo centralizzato, il che significa che non può essere censurata o controllata da nessuna entità

Esempi di Dapps

Augure

Augur è un dapp di tipo II basato sulla blockchain di Ethereum che consente ai partecipanti di fare previsioni di mercato. Le previsioni possono essere convertite in “azioni” che possono essere successivamente acquistate o vendute.

SiaCoin

Sia è un dapp di tipo I, che utilizza blockchain per offrire una piattaforma di archiviazione decentralizzata che sfrutta la “capacità del disco rigido sottoutilizzata” del mondo. Il progetto utilizza la propria blockchain privata.

È fondamentalmente un mercato basato su cloud e blockchain per l’archiviazione dei dati. La piattaforma utilizza i dischi rigidi vuoti e li offre come archiviazione cloud a basso costo che può essere utilizzata da chiunque.

Rete SICURA

La rete SAFE è un dapp di tipo III, che funge da centro dati di archiviazione e comunicazione decentralizzato. SAFE, acronimo di Secure Access For Everyone, utilizza la tecnologia peer-to-peer per consentire agli utenti della rete di condividere la propria potenza di elaborazione. Il dapp utilizza il protocollo Omni (un dapp di tipo II basato sulla blockchain di Bitcoin) per emettere “Safecoin” che consente agli utenti della rete di acquistare archiviazione di file.

Conclusione

Le DApp sono una delle applicazioni più utili della tecnologia blockchain. Man mano che sempre più app entrano nel mercato, è naturale che arriveranno più tipi con nuovi casi d’uso.

Immagine in primo piano: Easy Crypto

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector