Cosa sono i derivati ​​Bitcoin?

Un derivato di criptovaluta è un contratto che può essere eseguito per una certa quantità di bitcoin o qualche altra criptovaluta. Quando un trader acquista un derivato bitcoin, in realtà non controlla il bitcoin rappresentato dal contratto. Piuttosto, il trader stipula un accordo con l’exchange o il market maker che gli consente di acquistare o vendere il contratto al valore nominale (prezzo al momento dell’acquisto) all’uscita dall’operazione. La differenza tra il prezzo nominale e il prezzo spot (corrente) rappresenta il suo profitto o la sua perdita.

I derivati ​​crittografici sono strumenti molto adatti per la leva finanziaria. Poiché un derivato non rappresenta fisicamente la sua attività sottostante, il contratto può richiedere un acconto minore – o margine – per controllare una posizione più ampia.

Ad esempio, immaginiamo di riconoscere una tendenza rialzista del bitcoin emergente e di decidere di sfruttare le tue partecipazioni esistenti per godere di maggiori profitti se il mercato si muove come previsto. Acquisti una posizione di tre bitcoin con un margine del 33%, il che significa che un bitcoin deve essere tenuto come garanzia.

Nel caso in cui bitcoin agisca come previsto, il tuo profitto sarebbe amplificato del 300%. Per ogni aumento di prezzo del dollaro, riceverai $ 3 anziché il profitto di $ 1 dal bitcoin tenuto come garanzia. D’altra parte, se il valore diminuisse di $ 1, perderemmo effettivamente $ 3 in bitcoin dal tuo margine di un bitcoin.

Supponiamo quindi che il mercato continui a scendere nella misura in cui bitcoin ha perso il 34% del suo valore. Dato che hai amplificato le tue partecipazioni di tre volte, ciò significherebbe che l’intero margine di un bitcoin andrebbe perso – perso! In generale, gli scambi di derivati ​​forniranno una “richiesta di margine” se la tua posizione rischia di essere liquidata. Questa richiesta di margine rappresenta l’importo necessario per mantenere una posizione e può variare tra il 10 e il 50% del margine iniziale richiesto. Se tale soglia viene superata, l’exchange liquiderà la tua posizione e restituirà il saldo rimanente sul tuo conto.

Diamo un’occhiata ai diversi tipi di derivati ​​attualmente disponibili nel mercato dei bitcoin.

Futures Bitcoin

I due tipi di derivati ​​più popolari sono i futures e le opzioni, ma nel mercato delle criptovalute solo i futures hanno davvero decollato. Un contratto futures è un accordo per fornire un’attività sottostante in una data futura al prezzo nominale. Quando si scambiano futures su bitcoin, questo viene regolato in dollari o bitcoin stesso, a seconda dello scambio.  

Cryptos

Commissioni

  • Creatore: -,025%; Taker: 0,075%

Valute

  • Solo crittografia

Depositare

  • Solo crittografia

Un contratto future sulle criptovalute verrà generalmente scambiato al di sopra o al di sotto del prezzo spot, a seconda che si tratti di un mercato rialzista o ribassista; tuttavia si muoverà quasi sempre di pari passo con il mercato spot, seguendolo man mano che va su e giù. Con l’avvicinarsi della data di regolamento, il prezzo dei futures graviterà naturalmente sempre più vicino allo spot, fino a quando al momento del regolamento il contratto sarà liquidato al prezzo spot corrente. Questo prezzo sarà basato su un indice trasparente generalmente costituito da una miscela di diversi scambi di bitcoin. Il prezzo finale di solito sarà anche la media dei prezzi da pochi intervalli di tempo diversi per mitigare la manipolazione del mercato.

Una volta risolto, il lato redditizio del trade sarà compensato dal lato perdente del trade. Sebbene i futures siano uno strumento eccellente per la copertura delle partecipazioni in criptovaluta – scopri di più qui – i derivati ​​spot si basano essenzialmente sulla speculazione con una grande leva. Ulteriori informazioni sulle migliori piattaforme di futures su bitcoin.

Opzioni Bitcoin


Mentre i contratti futures richiedono al titolare di acquistare una certa quantità di bitcoin alla data futura specificata, i contratti di opzione offrono il diritto, ma non l’obbligo, di esercitare il contratto detenuto. I contratti di opzione vengono scambiati con un prezzo noto come premio o l’importo al quale una determinata opzione può essere acquistata o venduta. Questo premio conferisce al titolare il diritto di esercitare l’opzione. Nel caso in cui l’opzione per bitcoin sia in the money – o inferiore al prezzo corrente del bitcoin – il premio sarebbe più alto. Nel caso in cui l’opzione fosse ben out of the money – o superiore al prezzo spot del bitcoin – il premio sarebbe inferiore.

Uno scambio di opzioni di solito offre opzioni a prezzi di esercizio incrementali – le opzioni Bitcoin, ad esempio, potrebbero essere offerte ogni $ 500 circa – $ 7.500, $ 8.000, $ 8.500 ecc. I trader ricevono la differenza tra il prezzo di esercizio e il prezzo di mercato alla scadenza o, se la loro opzione è out of the money, ricevono zero e perdono solo il premio. Ulteriori informazioni sulla migliore piattaforma di opzioni bitcoin.

Derivati ​​spot

È più difficile sviluppare un derivato spot sano perché senza una data di regolamento è difficile ancorare il prezzo in modo che coincida con la realtà del mercato. Un’alternativa è utilizzare il margine spot delle borse standard, come bitfinex, che offre una leva 3: 1, ma queste posizioni controllano il bitcoin effettivo sul mercato, fornito dagli istituti di credito in cambio di pagamenti di interessi. Sebbene sia uno strumento molto valido, la leva finanziaria offerta è limitata e i tassi di interesse possono aumentare.

I derivati ​​del contratto per differenza di Bitcoin (CFD) sono un metodo popolare, anche se difettoso, per offrire posizioni spot ad alta leva finanziaria. Di solito, i CFD sono offerti da operatori che agiscono come market maker, la controparte del tuo trade. Non solo agiscono come controparte commerciale, ma stabiliscono i tassi e generalmente non sono trasparenti su quale, se del caso, indice viene utilizzato. Ciò renderà i più diffidenti tra di noi un po ‘scettici.

Un metodo più nuovo e più trasparente per il trading di derivati ​​spot è stato sviluppato da grandi borse di futures bitcoin come Bitmex. I trader su Bitmex possono scambiare il mercato spot l’uno contro l’altro con leve molto elevate, proprio come con i futures standard. Ogni otto ore, una parte dell’operazione pagherà un tasso di finanziamento all’altra, che è impostato per riportare il prezzo in linea con l’indice spot sottostante. Ad esempio, se il prezzo spot del bitmex fosse scambiato ben al di sopra del mercato, i long sarebbero tenuti a pagare agli short una certa percentuale della posizione al funding. Ciò consente un modello di scambio standard, peer to peer, eliminando il conflitto di interessi che può sorgere nella relazione tra trader e market maker nei mercati CFD.

Utilizza il nostro strumento di confronto dei derivati ​​per ulteriori informazioni sulle diverse piattaforme disponibili.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map