Cosa significano i regolamenti FCA sulla crittografia per le aziende tecnologiche?

FCA

Alcuni dei rivenditori più famosi al mondo ora accettano pagamenti in criptovaluta al posto del denaro tradizionale, ma ciò non ha impedito al regolatore finanziario del Regno Unito di rivedere il mercato. Lancio di nuove normative con un comunicato stampa nell’ottobre 2020, la Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito ha stabilito regole che si tradurranno in un divieto assoluto sulla vendita al dettaglio di derivati ​​e note negoziate in borsa che fanno riferimento a vari tipi di criptovalute.

Tutto ciò potrebbe sembrare un po ‘complesso, e lo è, ma per le aziende interessate a entrare a far parte delle criptovalute, queste nuove misure saranno un duro colpo. Mentre i regolatori di tutto il mondo gettano uno sguardo sprezzante sull’uso della criptovaluta da parte dei consumatori, la giuria non è ancora in grado di stabilire se rimanga una valida alternativa ai pagamenti tradizionali. In questo articolo esploriamo cosa potrebbe significare il movimento della FCA e come le aziende possono proteggersi dalle normative future.

Che cos’è comunque un cripto-asset?

criptovalutaFonte: CoinDesk

In termini semplici, le cripto-attività sono rappresentazioni di valore o diritti contrattuali protette crittograficamente che possono essere trasferite, archiviate o scambiate. Una forma di criptovaluta, la criptovaluta, è diventata un nome familiare con la sempre crescente popolarità di Bitcoin, Ethereum e altri. Si tratta di valute digitali che fungono da alternativa decentralizzata al denaro tradizionale e possono essere negoziate rapidamente e facilmente con altri in tutto il mondo. Come le valute tradizionali, il valore delle criptovalute oscilla in linea con l’offerta e la domanda, e questo rende possibile speculare e “scommettere” sui loro futuri movimenti di prezzo. Il proprietario di un derivato Bitcoin conseguirebbe quindi un profitto se il valore di Bitcoin aumentasse, ma in realtà non dovrebbe possedere la valuta.  

Ovviamente, tutte queste criptovalute sono basate su blockchain. Si tratta di un libro mastro digitale decentralizzato in cui le copie delle transazioni vengono archiviate e verificate da altri computer sulla stessa rete. Ciò rende la tecnologia blockchain ottima per la responsabilità, prevenendo le frodi e instillando valore nelle valute che operano tramite il libro mastro.

Che cosa significa il divieto dei derivati ​​FCA?

FCAFonte: CryptoValleyJournal

Le nuove regole della FCA riguardano la vendita di derivati, che sono contratti finanziari basati sul prezzo futuro di un’attività sottostante, come azioni, materie prime o criptovalute. La FCA ha affermato che i clienti al dettaglio potrebbero essere soggetti a danni significativi se esposti a questi prodotti “inadatti” e il divieto entrerà in vigore il 6 gennaio 2021.

Il divieto della FCA non riguarda l’acquisto di criptovalute come bitcoin, ma solo la vendita di prodotti che si basano sui loro movimenti di prezzo. La loro posizione è che i derivati ​​delle criptovalute sono difficili da valutare con precisione, estremamente volatili, pronti per il furto e altre forme di abuso di mercato e difficili da capire per il normale consumatore al dettaglio. Insieme, la FCA afferma che questi fattori rendono i derivati ​​di criptovalute del tutto inadatti agli investitori dei consumatori di tutti i giorni. Le stime attuali suggeriscono che i consumatori potrebbero risparmiare fino a 53 milioni di sterline a causa del divieto.

Cosa significa questo per le aziende che accettano la criptovaluta?

In breve, non molto, ma potrebbe essere un segno di cose a venire. La regolamentazione FCA del mercato dei derivati ​​di criptovaluta arriva sulla scia dell’azione di applicazione civile intrapresa dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti contro gli operatori di una piattaforma di trading di criptovaluta. Affermano che il mercato era pieno di criminalità informatica e hanno espresso preoccupazione per il fatto che il mercato delle criptovalute stia intaccando la supervisione normativa dei rapporti finanziari.

Allontanandosi dal mercato degli investimenti, tutto ciò dipinge un quadro incerto per il futuro della criptovaluta. Sebbene non vi sia alcun suggerimento che il mercato crollerà (e in molti sensi, è troppo grande per fallire), è anche vero che i regolatori sentono la pressione di agire mentre la crittografia guadagna popolarità tra il pubblico in generale. Questo è un movimento che è caratterizzato dal movimento del Fondo monetario internazionale (FMI) e del G20 a formalizzare l’uso delle valute digitali della banca centrale nel settore bancario globale.

Per le aziende che hanno iniziato ad accettare la criptovaluta al posto del denaro tradizionale, l’incertezza normativa è una cattiva notizia. Con ogni riduzione dello spazio crittografico, i prezzi di queste valute digitali diventano più volatili potenzialmente lasciando i fornitori di tasca propria poiché i loro pagamenti valgono meno di quanto si aspettassero. Potrebbe essere un costo che artisti del calibro di Microsoft possono sostenere, ma di certo non è qualcosa con cui un venditore Etsy o un collezionista di beneficenza vuole avere a che fare.

In che modo le aziende possono gestire il regolamento sulle criptovalute?

regolamento crittograficoFonte: InSerbia News

Non c’è dubbio che la criptovaluta stia diventando più mainstream, ed è improbabile che i regolatori se ne sarebbero accorti se fosse solo una moda passeggera. Detto questo, l’incertezza di solito è un male per gli affari. Con bitcoin, Ethereum e altre criptovalute ora accettate in alcuni rami di Starbucks e Whole Foods, tra gli altri, ne consegue che altre aziende potrebbero essere desiderose di entrare in azione.


Nessuno dovrebbe essere scoraggiato dal coinvolgere se stesso e la propria attività nella tecnologia emergente, ma ciò non esclude la necessità di un piano di sicurezza o di backup. Se vuoi iniziare ad accettare pagamenti in criptovaluta, potrebbe valere la pena considerare un affidabile Gateway di pagamento eCommerce per assicurarti di poter accettare pagamenti online con valuta tradizionale 24 ore su 24, 7 giorni su 7, anche quando i mercati delle criptovalute sono più imprevedibili. Con una soluzione di pagamento affidabile e comprovata, potresti equipaggiare la tua azienda per continuare a fare soldi mentre esplora modi nuovi e innovativi di trading.

Indipendentemente dall’intervento del regolatore, le criptovalute hanno sicuramente un futuro, ma resta da vedere come interagiscono con l’economia e il panorama imprenditoriale esistenti.

Immagine in primo piano: Decrypt

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map