Previsioni per il prezzo USD / INR Q4 2020: il pullback continuerà?

L’India è un’economia in via di sviluppo e, come tale, attrae investimenti diretti esteri (IDE). Ciò dovrebbe mantenere la rupia indiana ben supportata, proprio come lo yuan cinese, che ha costretto la Banca popolare cinese ad ancorare la sua valuta al dollaro statunitense. Gli investimenti esteri sono effettuati in una valuta estera, principalmente in USD al di fuori dell’Europa, ma la rupia è diminuita rispetto all’USD nel corso del decennio precedente. Sebbene l’indice USD sia stato rialzista fino al 2017, non spiega l’apprezzamento del 200% dell’USD / INR dal 2010. L’inflazione lo spiega in parte, perché, al di sopra del 6%, che dovrebbe essere il tetto fissato dalla Reserve Bank dell’India, è piuttosto alto in quel paese. Anche i recenti eventi di coronavirus non sono stati molto positivi per la rupia.  

Leggi l’ultimo aggiornamento su Previsioni per il prezzo USD / INR 2021

 

attuale USD / INR Prezzo: $

 

Cambiamenti recenti nel prezzo USD / INR

Periodo Modifica ($) Modificare %
30 giorni -0,05 -0,7%
6 mesi -0,02 -0,3%
1 anno +0.31 +4,2%
5 anni +0.73 +9,9%
Dal 2010 +2.94 +39,9%

Di recente, la maggior parte delle attività di trading si è spostata, sulla base del sentiment nei mercati finanziari, soprattutto da febbraio ad aprile, mentre da allora la debolezza del dollaro americano ha dominato i mercati. La rupia indiana ha subito un grande colpo durante il periodo di panico alla fine di febbraio e all’inizio di marzo, poiché quasi tutto è crollato, a parte il dollaro statunitense. Ma, mentre altri asset hanno voltato le spalle al dollaro e hanno guadagnato un valore considerevole, la rupia è rimasta sostanzialmente stagnante. Questo tipo di azione sui prezzi, insieme al trend rialzista a lungo termine dell’USD / INR, rende negative le prospettive per la rupia indiana, mentre guardiamo agli anni a venire. 

 

USD / INR Previsione: Q4 2020 Previsioni USD / INR: 1 anno Previsione USD / INR: 3 anni
Prezzo: $ 78-80

Driver di prezzo: Covid-19, Sentimento di rischio, Tassi RBI                                                             

Prezzo: $ 82-84

Driver di prezzo: sentimento del mercato, ripresa economica, mercati in via di sviluppo, correlazione con l’USD

Prezzo: $ 88-90

Driver di prezzo: Driver: inflazione, ripresa economica, mercati in via di sviluppo, azioni RBI, inflazione

Grafico in tempo reale USD / INR

USD / INR

In questo articolo daremo uno sguardo alla Rupia Indiana, sia da un punto di vista fondamentale che da un punto di vista tecnico. I fondamentali sembrano piuttosto cupi per la rupia in questo momento, a causa dell’incertezza sul futuro dell’economia globale, a seguito della pandemia di coronavirus e dei blocchi. Il mondo è cambiato e questo aumenta ulteriormente l’incertezza, soprattutto per le valute a rischio, come quelle dei mercati emergenti. L’inflazione è aumentata in India dal quarto trimestre dello scorso anno, il che va nella direzione opposta rispetto agli altri paesi sviluppati, mentre la RBI sta ancora tagliando i tassi di interesse. L’analisi tecnica punta anche verso il basso per la rupia, con l’USD / INR che è stato rialzista dagli anni ’90.

Previsione dei prezzi per la rupia indiana per i prossimi cinque anni


Sentiment di mercato e Covid-19 

Essendo l’India un mercato emergente, la rupia è una valuta a rischio, proprio come le valute delle materie prime. Di solito aumenta durante i periodi di espansione economica e diminuisce durante le difficoltà economiche globali. La rupia è stata su una tendenza al ribasso a lungo termine, ma il sentimento del mercato è ancora un problema per coloro che commerciano con la rupia indiana nel breve e medio termine. Il sentiment è stato piuttosto negativo da febbraio ad aprile, quando l’incertezza ha colpito i mercati. Il livello di incertezza è ancora piuttosto alto, ma almeno il sentiment nei mercati finanziari è migliorato dalla fine dei blocchi. Le attività di rischio sono diventate piuttosto rialziste negli ultimi tre mesi e la rupia ha fatto alcuni progressi contro il dollaro statunitense. Ma questi progressi sono stati piuttosto piccoli, rispetto ad altre valute di rischio, il che significa che il modo migliore per scambiare il sentiment in USD / INR sarebbe acquistare questa coppia in tempi di incertezza, poiché è garantito che si muoverà più in alto, poiché riceve un doppio calcio.

Politica di inflazione e RBI

Come nazione in via di sviluppo, l’inflazione in India è più alta che in altri paesi. Mentre nei paesi sviluppati, il tasso obiettivo per l’inflazione CPI (Indice dei prezzi al consumo) è di circa il 2% per le banche centrali, la Reserve Bank of India (RBI) mantiene il tetto al 4%. Il problema è che il tasso di inflazione è aumentato notevolmente dagli ultimi mesi del 2019. L’inflazione è aumentata al 3,99% a settembre dello scorso anno, per poi aumentare fino a superare il 4% nell’ottobre dello scorso anno. In alcuni punti, l’inflazione ha raggiunto il 7,59%, poiché i blocchi del coronavirus hanno interrotto le catene di approvvigionamento a livello globale, in particolare dalla Cina, poiché l’India è un importante importatore di merci cinesi, dopo l’UE e gli Stati Uniti. L’inflazione ovviamente indebolisce la valuta, anche se il calo dei prezzi del petrolio potrebbe compensare in parte, ma anche il petrolio greggio è tornato a crescere. La RBI ha tagliato i tassi di interesse e sui depositi nella prima metà del 2020 e alcuni si aspettano ulteriori tagli qui, nonostante l’alto tasso di inflazione. Ciò comporterà un’ulteriore debolezza per la rupia  

Data di rilascio Tempo Effettivo Previsione Precedente
13 lug 2020 (giu) 08:00 6,09% 5,30% 5,84%
12 maggio 2020 (aprile) 08:00 5,84% 5,68% 5,91%
13 aprile 2020 (marzo) 08:00 5,91% 5,93% 6,58%
12 marzo 2020 (febbraio) 08:00 6,58% 6,80% 7,59%
12 febbraio 2020 (gennaio) 08:00 7,59% 7,40% 7,35%
13 gennaio 2020 (dicembre) 08:00 7,35% 6,20% 5,54%
12 dicembre 2019 (novembre) 08:00 5,54% 5,26% 4,62%
13 nov 2019 (ottobre) 08:00 4,62% 4,25% 3,99%
14 ottobre 2019 (settembre) 08:00 3,99% 3,70% 3,28%
12 settembre 2019 (agosto) 08:00 3,21% 3,30% 3,15%
13 agosto 2019 (luglio) 08:00 3,15% 3,20% 3,18%
12 lug 2019 (giu) 08:00 3,18% 3,20% 3,05%
Fonte: Bank of India  
Correlazione USD / INR

Mentre ogni valuta ha una propria mente e dovrebbe essere giudicata in base alle proprie azioni, le valute nei mercati in via di sviluppo sono inclini a qualsiasi azione sui prezzi nel dollaro, poiché di solito vengono scambiate contro il dollaro, proprio come le materie prime. Per vedere la differenza di performance tra l’indice DXY USD e una certa valuta, dovremmo mettere il DXY e l’indice cross currency, in questo caso USD / INR, uno sopra l’altro. In questo modo possiamo vedere le loro differenze sui grafici. Guardando i due grafici mensili sottostanti, dal 2007 in poi, possiamo vedere che mentre il DXY è stato scambiato lateralmente fino a luglio 2014 e l’USD / INR è salito più in alto nel 2013. Ciò era dovuto a una serie di fattori, vale a dire la FED che ha ridotto l’eccessivo deflusso di cassa, un collo di bottiglia negli IDE e un crescente disavanzo delle partite correnti in India. Ciò mostra che la rupia è stata abbastanza debole da sola, nonostante l’apprezzamento del dollaro USA. Un altro esempio è il pullback del DXY da gennaio 2017 fino al 2018, quando ha perso circa il 15% del suo valore, poiché il DXY è sceso di circa 16 punti. D’altra parte, l’USD / INR ha perso solo circa il 7% del suo valore durante il 2017. Ciò mostra che la pressione per la rupia è stata verso il basso. Quindi, mentre l’USD potrebbe ancora indebolirsi, con l’avvicinarsi delle elezioni statunitensi e la guerra politica diventa più dura, non aspettarti che questa coppia scenda troppo, dal momento che non è diminuita molto, anche quando l’USD è crollato al ribasso da maggio a luglio quest’anno.

 

L’indice statunitense è stato scambiato lateralmente dal 2009 al 2014

 

L’USD / INR, d’altra parte, è stato rialzista

Mercato in via di sviluppo e orientato all’importazione

L’India è una nazione in via di sviluppo e uno dei principali mercati emergenti, il che la rende un luogo attraente per gli investimenti diretti esteri. La stima media negli ultimi anni varia da $ 50 miliardi a $ 70 miliardi, aggiungendo fino a circa $ 1,5 trilioni dal 1995, che è una quantità enorme. Ma l’India è ancora un’economia di importazione, principalmente in termini di petrolio, gioielli, macchinari, prodotti chimici ecc. Ciò crea alcune differenze negative nell’import / export per l’economia e mette sotto pressione la Rupia indiana, poiché le importazioni richiedono grandi quantità di contanti (Rupia) da esportare, in cambio di valuta estera. Questo è uno dei motivi principali per cui la rupia indiana è stata in costante calo da quando è stato rimosso l’ancoraggio al dollaro statunitense. Sfortunatamente, il deficit commerciale è solo aumentato, nonostante gli IDE, che non dipingono un quadro luminoso per il futuro per quanto riguarda la rupia. L’India dovrà subire ulteriori cambiamenti strutturali per bilanciare import-export, cosa non così facile, anche se la produzione all’interno del paese è aumentata, in parte a causa della manodopera a basso costo. Sebbene l’India possa essere un netto profittatore della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, i commercianti di rupie dovranno guardare quanti investimenti l’India attrae durante questo periodo e se questo aumenta in modo sproporzionato o per niente..   

Tabella riassuntiva del recente commercio estero indiano (in miliardi di $)

Anno Esportare Importare Commercio

  Disavanzo

1999 36.3 50.2 -13.9
2000 43.1 60.8 -17.7
2001 42.5 54.5 -12.0
2002 44.5 53.8 -9.3
2003 48.3 61.6 -13.3
2004 57.24 74.15 -16.91
2005 69.18 89.33 -20.15
2006 76.23 113.1 -36.87
2007 112.0 100.9 -11.1
2008 176.4 305.5 -129.1
2009 168.2 274.3 -106.1
2010 201.1 327.0 -125.9
2011 299.4 461.4 -162.0
2012 298.4 500.4 -202.0
2013 313.2 467.5 -154.3
2014 318.2 462.9 -144.7
2015 310.3 447.9 -137.6
2016 262.3 381 -118.7
2017 275.8 384.3 -108.5
2018 303.52 465.58 -162.05
2019 330.07 514.07 -184
2020 314.31 467.19 -152.88

Fonte: Wikipedia       

Analisi tecnica – Le medie mobili continueranno a spingere verso l’alto l’USD / INR?

 

La cosa più visibile che attira la tua attenzione sul grafico mensile USD / INR è l’indiscusso trend rialzista. Ciò significa che la rupia indiana è stata ribassista finché il grafico mostra. Questa coppia forex era ribassista anche prima, a partire dal 1990, ma la tendenza ha preso ritmo dal 2007. Non ci sono state molte volte, se non ce ne sono state, in cui i venditori hanno messo in dubbio il trend rialzista. La tendenza rialzista si è svolta nel modo più normale possibile, con gli acquirenti che spingono più in alto, ritirandosi per riguadagnare forza e quindi raggiungere un nuovo massimo. Questo va avanti da sempre e sembra che continuerà ancora per un po ‘, come suggerisce il grafico mensile USD / INR.

Le MA hanno sostenuto l’USD / INR durante il trend rialzista

 

Durante questo periodo, le medie mobili hanno svolto un ottimo lavoro nel fornire supporto a questa coppia durante i pullback inferiori. Il 20 SMA più piccolo (grigio) ha spinto il prezzo più in alto quando il trend ha preso ritmo, poi il 50 SMA mensile (giallo) ha preso il sopravvento quando il ritmo è rallentato. Nelle ultime due occasioni, il pullback è terminato e il trend rialzista è ripreso, dopo che il prezzo ha formato un pin o una candela doji a queste medie mobili. In primo luogo, l’USD / INR ha formato una doji proprio al 50 SMA nel gennaio 2018, prima di fare una forte mossa rialzista nel febbraio dello stesso anno. A luglio, questa volta il prezzo ha formato uno spillo, seguito da una candela rialzista ancora più forte ad agosto. L’USD / INR ha fatto un’altra forte mossa al rialzo nel marzo 2020, quando i trader sono stati presi dal panico, e questo è stato seguito da diverse candele ribassiste inverse, anche se, non c’è stato un vero seguito, e la sua coppia rimane rialzista, che è ancora un altro segnale dal Analisi tecnica USD / INR, che indica un ulteriore rialzo nei prossimi anni.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector