Previsioni GBP H2 2020: il ritracciamento sembra finito per GBP / USD

La sterlina britannica (GBP) è stata molto volatile negli ultimi anni, con tutto quello che sta succedendo nel Regno Unito, e data la volatilità dell’USD quest’anno, la GBP / USD si è trasformata in una delle coppie più volatili nel forex, con una gamma di 19 centesimi finora quest’anno. Solo il GBP / JPY ha superato la volatilità del GBP / USD, con un range di 21 centesimi, ma quella coppia include anche il GBP, il che significa che la volatilità nelle coppie GBP proviene principalmente dal GBP. La coppia GBP / USD è crollata nel primo trimestre del 2020, come ha fatto la maggior parte delle major del forex, ma è tornata alla ribalta da marzo e sembra piuttosto rialzista in questo momento, e durante questo periodo ci sono stati numerosi segnali forex di successo. Ma questo slancio rialzista continuerà e, in caso affermativo, per quanto tempo? In generale, al momento ci sono molte incertezze sui mercati finanziari, ma le incertezze sono ancora maggiori per la coppia GBP / USD, poiché sarà influenzata anche dal processo Brexit. Quindi, utilizziamo questa previsione GBP / USD per esaminare tutti i fattori che potrebbero influenzare la GBP nel prossimo futuro.

Leggi l’ultimo aggiornamento su Previsioni per il prezzo GBP / USD 2021

 

attuale GBP / USD Prezzo: $

Cambiamenti recenti nel prezzo GBP / USD

Periodo Modifica ($) Modificare %
30 giorni +$ 0,027 +2,0%
6 mesi +$ 0,057 +4,3%
1 anno +$ 0,124 +9,3%
5 anni $ 0,198 12,9%
Dal 2000 -$ 0,279 -17,2%

 

GBP / USD

La coppia GBP / USD ha avuto un trend ribassista dal settembre 2008, dopo aver fatto una rapida inversione durante la crisi finanziaria globale e aver subito un crollo di circa 75 centesimi più in basso dall’alto. I massimi si sono abbassati per questa coppia, mentre anche i minimi sono diminuiti, dimostrando che i venditori mantengono il controllo nel lungo periodo. I fondamentali sono stati sul lato opposto della coppia GBP / USD, con l’incertezza sulla Brexit che ha pesato sulla sterlina britannica, mentre il commercio tra Stati Uniti e Cina ha aiutato l’USD, aggiungendo carburante al movimento ribassista e inviando questa coppia a 1.1410 a marzo di quest’anno, con la diffusione dell’epidemia di coronavirus in Europa e nel Regno Unito. Ma da marzo abbiamo assistito a un aumento di quasi 20 centesimi, guidato principalmente dall’inversione dell’indice GBP (BXY). Ma l’incertezza rimane molto elevata per la GBP, per una serie di ragioni, e vedo il rialzo limitato per la GBP / USD. I grafici tecnici indicano alcuni ulteriori guadagni, dopo la rottura del 50 SMA sul grafico mensile, ma è probabile che la salita finisca ad un certo punto. Tuttavia, potrebbero essere necessari diversi mesi prima che avvenga l’inversione e la tendenza al ribasso più ampia riprenda. 

Previsioni GBP / USD Q4 2020: 1.40 Previsione GBP / USD 1 anno: 1,25-26 Previsione GBP / USD 3 anni: 0,55-0,60
Driver di prezzo: Sentiment di rischio migliorato, analisi tecnica, momento ribassista dell’USD Driver di prezzo: Dopo le elezioni statunitensi, dopo il coronavirus, la ripresa economica, l’accordo commerciale UE-Regno Unito? Driver di prezzo: Fondamenti nel Regno Unito, Correlazione DXY, Sentimento globale, Post Brexit

La previsione del prezzo GBP / USD per i prossimi cinque anni

Come con la maggior parte dei paesi in tutto il mondo, la guerra commerciale globale ha indebolito la crescita dell’economia britannica negli ultimi due anni, il che ha anche intaccato il sentimento per le valute a rischio, come il GBP. Ma c’è un’altra ragione per il calo del GBP; l’incertezza derivante dal processo Brexit dopo il voto “Leave” nel 2016. Inoltre, i trader GBP devono far fronte alla volatilità derivante dalla pandemia COVID-19, che ha fatto precipitare tutte le valute più in basso rispetto al USD, e quindi risalendo. In questo momento, il sentimento è positivo e la coppia GBP / USD sta cavalcando questa ondata, ma nessuno sa quando i due principali eventi che interessano la GBP, ovvero il coronavirus e la Brexit, finiranno, e questo dovrebbe mantenere il GBP nel complesso ribassista. . Ma, negli ultimi mesi del 2020, è probabile che avremo un’idea di dove potrebbe dirigersi la coppia GBP / USD il prossimo anno, dal momento che le elezioni statunitensi e la fine dei negoziati sulla Brexit sono previste a novembre-dicembre..     

Come finirà la Brexit? 

Dal referendum, la Brexit è stata sulle montagne russe. Theresa May, che ha assunto la carica di Primo Ministro dopo il voto sulla Brexit nel 2016, ha implementato l’invocazione dell’articolo 50 nel marzo 2017. Tuttavia, non è stata in grado di ottenere un maggiore sostegno dall’elettorato durante le elezioni di giugno 2018, ma il suo successore Boris Johnson, che ha vinto con una netta maggioranza, ha spinto in avanti con la Brexit, chiarendo che il Regno Unito sarebbe stato fuori, accordo o nessun accordo. L’UE e il Regno Unito hanno raggiunto un accordo in termini di atto di recesso, ma devono ancora ratificare un accordo commerciale prima della fine del 2020, altrimenti il ​​Regno Unito finirà per pagare le tariffe per le esportazioni verso l’UE e viceversa. Il Regno Unito è molto più colpito dalle esportazioni dell’UE, dal momento che esporta circa 300 miliardi di sterline all’anno, che rappresenta il 43% di tutte le esportazioni del Regno Unito, mentre le esportazioni dall’UE al Regno Unito rappresentano una porzione molto più piccola. A partire da settembre 2020, non è ancora chiaro se un accordo verrà ratificato, soprattutto perché il coronavirus ha attirato tutta l’attenzione e il mondo sta cambiando rapidamente. Ma, in caso di un accordo commerciale, la GBP dovrebbe aumentare per alcuni mesi, probabilmente durante il primo e il secondo trimestre del 2021. Quindi, in caso di un accordo, la coppia GBP / USD dovrebbe diventare rialzista all’inizio del 2021, ma anche dipendono dalle elezioni americane, che si terranno a novembre. Se Donald Trump venisse rieletto, ciò significherebbe la fine delle restrizioni sul coronavirus negli Stati Uniti e il sentimento per il dollaro diventerebbe enormemente rialzista di conseguenza, il che a sua volta potrebbe far sì che la coppia GBP / USD termini complessivamente al ribasso. Ma l’accordo commerciale dovrebbe essere un elemento positivo per il GBP nel lungo periodo, soprattutto nei confronti di altre valute. Se il Regno Unito dovesse finire per lasciare l’UE senza un accordo, aggiungerà un ulteriore onere, oltre alla crisi economica esistente, al sentimento negativo derivante dal coronavirus e da vari altri fattori, e la tendenza ribassista riprenderà per il GBP. Ma dovremo tenere d’occhio i negoziati UE / Regno Unito a questo proposito e commerciare di conseguenza.    

COVID-19 e la riapertura mandano in rialzo la coppia GBP / USD

Il coronavirus ha iniziato a diffondersi nel Regno Unito un po ‘più tardi rispetto ad altri paesi europei, come l’Italia e la Spagna. Il primo ministro Boris Johnson ha rifiutato di applicare le misure all’inizio, ma dopo aver contratto il virus lui stesso, si è unito alla maggior parte degli altri paesi e ha messo il paese in una situazione di stallo, il che ha mandato l’economia in una profonda recessione. L’economia del Regno Unito era già in difficoltà, a causa della crisi economica globale degli ultimi anni, e come conseguenza della Brexit. Il GBP era su un trend ribassista, ma il calo ha accelerato nelle prime fasi della pandemia COVID-19, a febbraio e marzo, da un massimo di 1,35 a dicembre dello scorso anno, a 1,14 a metà marzo, che era uno dei i cali maggiori nelle principali valute. Ma da allora la situazione è cambiata per il GBP, così come per tutte le attività di rischio, come i mercati azionari. Tutti i governi hanno gettato tutto il possibile nell’economia, per cercare di aiutare la sua ripresa da una delle recessioni più profonde e strane di sempre. Ciò ha aiutato sia il sentimento di rischio che il GBP. Il governo del Regno Unito ha introdotto diversi pacchetti di recupero del valore di circa 400 miliardi di sterline, aiutato dalla Banca d’Inghilterra (BOE), per eseguire le operazioni, come acquisti di obbligazioni, cancellazione del debito e prestiti alle imprese, e questo ha anche svolto un ruolo nell’aiutare durante questi tempi di crisi. La BOE ha ridotto i tassi di interesse allo 0,10%, aumentando l ‘”Asset Purchase Facility” a 745 miliardi di sterline. I pacchetti COVID-19 e la riapertura dell’economia globale hanno avuto grandi effetti sull’economia britannica. La maggior parte dei settori è ora a pieno regime e lo slancio è in atto per il Regno Unito, a differenza dell’Europa dove l’economia si è indebolita dopo il forte balzo di maggio e giugno. L’inflazione del CPI (indice dei prezzi al consumo) del Regno Unito è aumentata all’1,8%, il PMI manifatturiero è aumentato a 55,3 punti in agosto e i servizi sono saliti a 60,1 punti, il che significa un grande ritmo di espansione. Il denaro degli inglesi rimarrà nel paese quest’estate, a causa delle restrizioni di viaggio, da cui l’aumento dei servizi. Quindi, l’economia del Regno Unito sembra ancora essere robusta, riprendendosi meglio delle sue controparti europee. Questo è il motivo per cui il trend rialzista dell’EUR / GBP si è concluso a luglio, mentre ad agosto la coppia di valute si è ritirata al ribasso. La coppia GBP / USD, invece, rimane piuttosto rialzista, dopo aver rivendicato tutte le perdite dall’inizio dei guai COVID-19.    

BXY – Correlazione GBP / USD


Confrontando i grafici mensili per l’indice GBP – il BXY e l’indice USD – il DXY, le somiglianze con l’intervallo di tempo mensile GBP / USD sono maggiori per l’indice GBP. L’indice mostra solo la cronologia fino al 2009, ma anche così, l’immagine in entrambi è quasi identica da quel momento in poi. Dal 2010 fino a luglio 2014 il BXY è stato scambiato lateralmente, all’interno di un intervallo di 200 punti compreso tra 148 e 168, mentre il GBP / USD è stato anche scambiato all’interno di un intervallo di 20 centesimi, da 1,48 a 1,68. Questo è stato seguito da un calo a 120 punti nel DXY, mentre il GBP / USD è sceso a 1,20.  

 

Il primo obiettivo per il BXY è a 140 punti

Il 50 SMA (giallo) stava mantenendo il prezzo in entrambi i grafici al ribasso dal 2015, ma da dicembre dello scorso anno il 50 SMA ha perso importanza come indicatore di resistenza, poiché il prezzo si è spostato sopra di esso due volte ed è rimasto lì, senza voltarsi indietro . Nel DXY, è stato il 100 SMA (verde) che stava fornendo resistenza durante la prima metà dello scorso anno, poi si è trasformato in supporto. Tuttavia, per ora il prezzo si è spostato al di sotto di quella media mobile, ma resta da vedere se risalirà al di sopra di essa. Quindi, dobbiamo seguire l’indice GBP più da vicino del DXY, al fine di negoziare GBP / USD, poiché il BXY è strettamente correlato a GBP / USD.   

La tendenza rialzista è in pericolo per l’indice USD       

Analisi tecnica – La coppia GBP / USD raggiungerà i 100 MA a 1.140?

 

 Il 50 SMA è stato nuovamente rotto

Guardando il grafico mensile per la coppia GBP / USD, vediamo che sembra simile alla maggior parte delle materie prime, come petrolio e rame, e altre attività di rischio. Fino al 2007, questa coppia era su una tendenza rialzista, raggiungendo massimi record mentre saliva sopra 2,10, ma poi è crollata, ed è stata su una tendenza al ribasso nel complesso, nonostante alcuni pullback decenti verso l’alto. Il prezzo ha formato alcune candele doji nel 2009, dopo il grande crollo del GFC, ma le medie mobili si sono trasformate in resistenza sul grafico mensile e da allora questa coppia è rimasta al di sotto di esse. La 50 SMA ha fornito resistenza negli ultimi anni, come accennato in precedenza, ma quella media mobile è stata infranta ora e il prezzo si sta dirigendo verso l’alto, mentre il DXY diminuisce, quindi il grafico mensile punta a uno slancio più rialzista fino alla 100 SMA (verde) a 1.40.

 

 Il rialzo è ora aperto sul grafico settimanale

Anche sul grafico settimanale GBP / USD, il quadro sembra piuttosto ribassista, dal 2014, con il prezzo rimasto al di sotto delle medie mobili del 2015, in particolare il 200 SMA (grigio), che ha fornito una discreta resistenza. Ma il prezzo è salito al di sopra di quella media mobile a luglio e sembra che la 20 SMA si sia trasformata immediatamente in supporto. Il prezzo è rimbalzato al rialzo nell’ultima settimana di agosto, quando l’indice USD ha ripreso a scendere. Ciò indica anche ulteriori guadagni per la coppia GBP / USD, probabilmente fino alla fine dell’anno, quando le elezioni statunitensi saranno terminate e la Brexit sarà completata, probabilmente senza un accordo commerciale, nel qual caso riprenderà il trend ribassista più ampio..    

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector