Previsione del prezzo GBP / USD per il 2021: andrà dopo 1,4350?

GBP / USD – Riepilogo previsioni

Previsioni GBP / USD: H1 2021 Prezzo: $ 1,3900 – $ 1,4700 Driver di prezzo: breakout della linea di tendenza al ribasso, candele rialziste, MACD & Crossover RSI Previsione GBP / USD: 1 anno Prezzo: $ 1,4700 – $ 1,5010 Driver di prezzo: dollaro più debole in mezzo allo stimolo basato su COVID-19, rottura del triangolo discendente, crossover a 50 EMA Previsione GBP / USD: 3 anni Prezzo: $ 1,3500 – $ 1,4300 Driver di prezzo: crescita economica lenta nel Regno Unito, correzione ribassista, resistenza alla linea di tendenza, indicazione di ipercomprato

Ultimamente, ci sono stati alcuni solidi movimenti rialzisti nella sterlina britannica (GBP), che ha visto la coppia GBP / USD salire dall’area 1.2800, scambiare a 1,3900, con un picco di crescita del 6,64% negli ultimi sei mesi. La sterlina ha registrato un trend rialzista rispetto al dollaro USA negli ultimi mesi, in mezzo al successo dell’accordo commerciale sulla Brexit tra il Regno Unito e l’Unione Europea. La nuova forza della sterlina potrebbe anche essere attribuita alla massiccia distribuzione di vaccini contro il coronavirus nel Regno Unito, che ha sollevato le aspettative di un ritorno alla normale attività economica.

Nel 2020, la pandemia di coronavirus ha causato un brusco calo del prezzo della coppia GBP / USD, soprattutto durante il primo trimestre. La coppia GBP / USD è scesa al livello più basso dalla crisi finanziaria nel 2009, quando sono stati introdotti blocchi per frenare la diffusione del virus, influenzando pesantemente le attività economiche nel Regno Unito. Tuttavia, nel secondo e terzo trimestre del 2020, il prezzo della coppia GBP / USD ha iniziato a salire, in mezzo a una correzione rialzista e all’allentamento delle restrizioni di blocco in Gran Bretagna. All’inizio del 2021, la coppia GBP / USD si è mossa al rialzo quando il Regno Unito ha finalmente preso congedo dall’Unione Europea, con un accordo commerciale a gennaio, ed è diventato di nuovo una nazione indipendente. Ciò ha visto i prezzi della coppia GBP / USD raggiungere il livello più alto da maggio 2018, a 1,37586.

Prezzo attuale GBP / USD:GBP / USD $

 

Cambiamenti recenti nel prezzo GBP / USD

Periodo Modifica ($) Modificare (%)
30 giorni +0.0283 2,07%
6 mesi +72.46 66,86%
1 anno +114.73 173,54%

 

Previsione del prezzo GBP / USD per i prossimi 5 anni

A breve termine, gli indicatori tecnici suggeriscono che il mercato rimane consolidato poiché l’indice di forza relativa (RSI) deve ancora confermare la rottura al di sopra del livello di 1,3700 contro il dollaro USA. Secondo la Commerzbank dalla Germania, gli analisti hanno definito la rottura del GBP / USD sopra il livello di 1,3700 a gennaio come una possibile falsa rottura in quanto prematura e anche perché l’RSI non ha ancora confermato la rottura al rialzo. Questo è il motivo per cui il mercato sospetta che la coppia GBP / USD si consoliderà ulteriormente nel breve termine. A lungo termine, la Commerzbank ha previsto che la coppia GBP / USD avesse come obiettivo il picco del 2018 sopra il livello di 1,4377 da raggiungere nel 2021. Dagli analisti di Citibank, la previsione per il primo trimestre del 2021 è stata fatta per GBP / USD da raggiungere Livello di 1,3800 e per il secondo trimestre, la banca ha suggerito una previsione per la coppia di valute GBP / USD per raggiungere il livello di1,40 a lungo termine. Gli analisti di HSBC, un istituto di credito britannico, hanno affermato che le prospettive per la sterlina britannica non erano promettenti a loro avviso a causa delle dinamiche di flusso sottostanti più ampie. Hanno detto ai clienti della loro unità di banca commerciale e di investimento che la sterlina britannica avrà difficoltà nel 2021. Fino ad ora, la sterlina britannica ha avuto un movimento misto poiché la valuta ha guadagnato circa lo 0,70% contro l’euro e circa lo 0,18% contro il dollaro USA. Tuttavia, la sterlina ha perso contro la corona norvegese, i dollari neozelandesi e i dollari australiani. Secondo HSBC, le speranze rialziste innescate dall’ottimismo dopo la firma di un accordo tra il Regno Unito e l’UE sono apparse riposate a causa del posizionamento sottopeso a lungo termine. In breve, HSBC ha mantenuto una visione della sterlina britannica come una sottoperformance tra le valute del G10 nel 2021. Tenendo presenti i fondamentali e gli aspetti tecnici, l’economia britannica sembra riprendersi nei prossimi anni, tuttavia, è probabile che anche l’economia statunitense si stabilizzi sulla scia delle iniezioni di liquidità COVID19, quindi possiamo aspettarci che la coppia GBP / USD venga scambiata in un intervallo compreso tra 1,3500 e 1,5000 durante i prossimi cinque anni, poiché non ci si aspetta nulla di eccezionale qui.

Fattori GBP / USD che influenzano la sterlina britannica (GBP)

Negli ultimi quattro anni, il motore principale della sterlina britannica sono stati gli sviluppi nei negoziati sulla Brexit con l’Unione europea e l’impatto di tali negoziati sull’economia del Regno Unito. La sterlina britannica è stata anche influenzata dai fondamentali, che hanno guidato altri fattori, come il prodotto interno lordo, la produzione industriale, l’occupazione, i tassi di interesse e anche l’inflazione.

L’anno scorso, la pandemia di coronavirus ha avuto un impatto enorme sulla performance economica globale. Quindi, dopo la ripresa abbastanza sana, la sterlina ha subito alcuni colpi aggiuntivi sulla parte posteriore di un ceppo più contagioso del coronavirus, che è stato identificato nel Regno Unito nel dicembre 2020. La nuova variante del virus COVID-19 ha provocato un picco in il numero di infezioni nel paese, che ha costretto il governo a ordinare un altro ciclo di blocchi nazionali che, a loro volta, hanno sconvolto l’economia del Regno Unito e, infine, la sterlina britannica, ancora una volta.

Coronavirus – Impatto sulla sterlina britannica:

Indipendentemente dall’economia o dalla valuta di cui stiamo parlando, il virus mortale ha avuto un impatto sulla salute economica e sulla valutazione della valuta. Come tutti sappiamo, COVID-19 ha avuto origine nella città di Wuhan in Cina e ha raggiunto il Regno Unito alla fine di gennaio 2020. Da allora, il numero totale di casi di coronavirus ha raggiunto 3.959.784, con un bilancio delle vittime di 112.798. Il Regno Unito è stato contrassegnato come il paese con il quarto più alto tasso di mortalità per centomila residenti in tutto il mondo, ed è anche il paese con il maggior numero di casi di coronavirus in tutta Europa.

Nel marzo 2020, il paese ha imposto un ordine di soggiorno che ha vietato tutti i viaggi non essenziali e ha comportato la chiusura della maggior parte dei luoghi di ritrovo. Nello stesso mese, i blocchi indotti dalla pandemia di coronavirus hanno portato la sterlina britannica al suo livello più basso rispetto al dollaro USA in 35 anni. Nell’ottobre 2020, il Regno Unito ha dovuto affrontare molte difficoltà nel controllare la pandemia, poiché è emerso un nuovo ceppo del virus a più rapida diffusione, che alla fine ha aumentato sia il numero dei casi che il bilancio delle vittime. Tuttavia, a dicembre, il Regno Unito è diventato anche il primo paese ad autorizzare e iniziare a utilizzare il vaccino contro il coronavirus Pfizer-BioNTech in un programma di vaccinazione di massa ancora in corso. Grazie a questo imponente programma di vaccinazione, il Regno Unito ha iniziato a riprendersi e questo potrebbe continuare ad aggiungere forza alla sterlina britannica nel 2021.

Impatto della Brexit sulla sterlina britannica:


Tutto è iniziato il 23 giugno 2016, quando, in un referendum, la maggior parte dei voti era a favore dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Nel marzo 2017, il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ha attivato l’articolo 50, che ha avviato il conto alla rovescia di due anni fino all’uscita formale del Regno Unito dall’UE. Successivamente, questo è stato definito Brexit.

Il Regno Unito avrebbe dovuto lasciare l’Unione Europea per la prima volta il 29 marzo 2019, ma il voto alla Camera dei Comuni non ha lasciato al governo altra scelta che chiedere il permesso all’UE di estendere l’articolo 50 e concordare una data successiva per la Brexit. L’autorizzazione per i diritti di estensione è stata concessa da 27 leader dell’UE solo un giorno dopo la richiesta formale del primo ministro britannico dell’epoca, Theresa May.

Il primo ministro May ha quindi annunciato, nell’aprile 2019, che avrebbe chiesto un’ulteriore estensione del processo dell’articolo 50, poiché voleva lavorare per raggiungere un accordo con l’opposizione che avrebbe ottenuto il sostegno dei parlamentari. In una riunione del Consiglio europeo del 10 aprile 2019, il Regno Unito e l’UE hanno concordato una proroga del termine fino al 31 ottobre 2019. Tuttavia, nell’ottobre 2019, il primo ministro non è riuscito a ottenere l’approvazione della Camera dei comuni, con conseguente richiesta di estendere il processo Brexit fino al 31 gennaio 2020. Gli ambasciatori dell’UE hanno accolto questa richiesta il 28 ottobre 2019. Nel frattempo, Theresa May ha perso contro Boris Johnson nelle elezioni generali del 2019 nel Regno Unito, dopodiché il neoeletto Primo Ministro ha promesso di ottenere la Brexit finalizzato entro il nuovo termine fissato. Il 23 gennaio 2020, l’accordo di recesso, ai sensi della legge sull’Unione europea del 2020, ha ottenuto il consenso reale e il 31 gennaio 2020 il Regno Unito ha finalmente lasciato l’UE ed è entrato in un periodo di transizione di un anno.

L’intero 2020 è stato speso cercando di ottenere un accordo sui principali punti critici della pesca, parità di condizioni, i confini dell’Irlanda del Nord e varie altre questioni. Tuttavia, nelle ultime settimane di dicembre, il Regno Unito e l’UE hanno finalmente raggiunto un accordo, dopo un lungo e impegnativo ciclo di colloqui, ostacolati dal coronavirus e dai blocchi. Durante questo periodo, la sterlina britannica ha ricevuto un pestaggio.

Il 31 dicembre 2020, il periodo di transizione è terminato e il Regno Unito ha lasciato il mercato unico e l’unione doganale dell’UE. Durante tutto l’anno, i progressi sui negoziati sulla Brexit hanno continuato a guidare il prezzo della sterlina britannica e, una volta raggiunto un accordo finale, la sterlina britannica ha iniziato a salire, e da allora si è solo rafforzata nei confronti del dollaro USA..

Impatto della Banca d’Inghilterra sulla sterlina britannica:

Il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey ha annunciato un ulteriore programma di Quantitative Easing (QE) nel novembre 2020, in mezzo alla crescente necessità di sostenere l’economia del Regno Unito in un momento che è stato drammaticamente colpito dalla pandemia. Nel marzo 2020, il QE era a 645 miliardi di sterline britanniche, che è stato ampliato a 745 miliardi a giugno. Il Quantitative Easing nel Regno Unito, da parte della Bank of England, ha ora raggiunto gli 895 miliardi di sterline britanniche. L’aumento del QE ha comportato una diminuzione del valore della sterlina britannica e queste misure di QE hanno pesato continuamente sulla coppia di valute GBP / USD durante tutto l’anno.

A marzo, anche la Banca d’Inghilterra ha dimezzato i tassi, allo 0,25%, e nel novembre 2020 la Banca ha nuovamente tagliato i tassi di interesse, al livello più basso mai registrato, allo 0,10%. I tagli dei tassi di interesse hanno sempre un impatto negativo su una valuta, il che significa che la sterlina britannica è stata debole a causa delle mosse accomodanti della Banca d’Inghilterra durante il 2020. Recentemente, la Banca d’Inghilterra ha preso in considerazione il taglio dei tassi di interesse sotto lo zero. Nella sua ultima riunione di politica monetaria nel febbraio 2021, la BOE ha chiesto alle banche se ciò avrebbe influenzato la loro capacità di prestare.

Fluttuazioni della sterlina britannica nel 2020:

Si ritiene che la sterlina britannica sia stata sottovalutata negli ultimi anni, poiché l’incertezza sull’impatto della Brexit ha limitato lo slancio al rialzo della valuta e ha influenzato l’andamento del GBP rispetto ad altre valute. La sterlina ha iniziato il 2020 a 1,308 contro il biglietto verde, ma a causa dei blocchi indotti dalla pandemia di coronavirus, la valuta è scesa a 1,163 a fine marzo. Questa svendita è stata guidata attraverso i mercati finanziari, a causa dell’aumento della domanda di rifugio sicuro tra i crescenti timori di una crisi pandemica.

Alla fine di agosto, la sterlina britannica aveva raggiunto il livello di 1.335, dopo che il numero di casi di coronavirus nel paese ha iniziato a diminuire durante l’estate. Le speranze per un accordo sulla Brexit tra il Regno Unito e l’UE prima del 31 dicembre hanno iniziato a crescere. Poi, alla fine di settembre, la sterlina britannica è scesa di nuovo, a 1.275, mentre il numero di casi di coronavirus ha ripreso a salire. Inoltre, i negoziati sulla Brexit si sono scontrati con uno stallo sulla pesca e su alcune altre questioni. Alla fine dell’anno, la sterlina britannica ha raggiunto 1,367, tra le crescenti speranze di un accordo sulla Brexit e l’allentamento delle restrizioni di blocco nel paese. La sterlina britannica ha iniziato il 2021 in un intervallo compreso tra 1,352 e 1,373, e ora sorge la domanda: la sterlina britannica aumenterà ulteriormente nel 2021? Penso che la maggior parte dei movimenti dipenda dal successo del programma di vaccinazione nel Regno Unito. Una più rapida introduzione dei vaccini suggerisce una più rapida riapertura dell’economia, che sosterrà il PIL del paese.

Attuale sentimento rialzista che circonda la coppia GBP / USD:

La sterlina britannica ha mantenuto la sua posizione di sovraperformatore di quest’anno sul mercato valutario globale, in mezzo alle sbiadite aspettative di un taglio dei tassi di interesse da parte della Banca d’Inghilterra. Giovedì, la Banca d’Inghilterra ha rifiutato di espandere il suo programma di Quantitative Easing e di tagliare i tassi di interesse, inviando segnali forti ai mercati. Di conseguenza, le aspettative di tagli dei tassi di interesse si sono dissipate e la sterlina britannica ha iniziato a guadagnare terreno. Finora nel 2021, la sterlina inglese ha registrato guadagni contro tutte le principali valute del G10. Le prospettive per la sterlina britannica sono migliorate notevolmente con il successo dei negoziati sulla Brexit e la rimozione delle minacce legate ai tassi di interesse negativi.

Alcuni analisti ritengono che, nonostante la massima performance della sterlina tra le valute del G10 nel 2021, la coppia GBP / USD diminuirà, poiché anche il dollaro USA ha iniziato a guadagnare trazione sul mercato, grazie al suo status di rifugio sicuro e al suo ampio popolarità basata su. Un dollaro forte potrebbe frenare i guadagni della coppia GBP / USD e forzare un’inversione dello slancio rialzista della coppia nelle prossime settimane.

Forza del dollaro USA:

Nelle ultime settimane, il dollaro USA ha visto acquisti massicci, poiché gli investitori sono passati dall’euro più debole. La moneta unica Euro è stata messa sotto pressione a causa del lento lancio del vaccino nell’Eurozona. Ciò potrebbe significare che i blocchi rimarranno in vigore più a lungo, con il Regno Unito e gli Stati Uniti che si lasceranno alle spalle l’economia dell’euro.

A parte il ritardo in termini di vaccini, l’economia dell’UE era già in difficoltà rispetto a quella statunitense per diversi motivi: il numero di casi di coronavirus negli Stati Uniti era già in calo, le misure di blocco erano state quasi revocate in molte aree, e le speranze erano alte che il nuovo governo democratico avrebbe presto iniettato una grande quantità di denaro nell’economia degli Stati Uniti.

Analisi tecnica, GBP / USD – La coppia GBP / USD rimbalzerà sulla 50 SMA?

Sul lasso di tempo mensile, gli indicatori tecnici suggeriscono una forte inclinazione rialzista per la coppia GBP / USD, poiché il Relative Strength Index (RSI) e il MACD hanno superato il livello 50, suggerendo forti probabilità di una tendenza all’acquisto del Cable. La chiusura di un modello di tre soldati bianchi nel periodo di tempo mensile supporta forti probabilità di continuazione del trend rialzista. Sul lato superiore, la coppia GBP / USD potrebbe continuare a scambiare rialzista fino all’area 1,4393, mentre la continuazione di una tendenza rialzista potrebbe estendere gli acquisti fino al livello 1,4393.

GBP / USD – Grafico mensile – Tre soldati bianchi

Con il MACD che supera il livello medio e gli istogrammi di chiusura sopra lo 0, la tendenza rialzista della coppia GBP / USD ha guadagnato ulteriore supporto. A lungo termine, è probabile che la coppia GBP / USD raggiunga il massimo del 2018, oltre il segno di 1,4377 nel 2021. Durante il primo trimestre del 2021, la coppia GBP / USD raggiungerà probabilmente 1,3800 e nel secondo trimestre il cavo potrebbe andare dopo il livello 1,40.

GBP / USD – Grafico settimanale – Rottura del triangolo discendente

Nel periodo di tempo più basso, la coppia GBP / USD ha chiuso una serie di candele inghiottenti rialziste intorno all’area 1,3855, supportando una forte tendenza rialzista. Sul grafico settimanale, possiamo vedere che la coppia ha interrotto il pattern del triangolo discendente, che è un segno di dominanza rialzista; tuttavia, il MACD indica che i rialzisti sono esauriti e i venditori possono entrare in profitti di mercato sicuri. Il Cable potrebbe mostrare una correzione sul lato inferiore, fino a 1,3565 e 1,3360, prima di mostrare ulteriori tendenze di acquisto nel mercato.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector