Previsione del prezzo di Ripple (XRP) Q4 2020: ribassista a breve termine, rialzista a lungo termine

Ripple (XRP), che è stata co-fondata da Chris Larsen e Jed McCaleb, è stata fondata nel 2012. È iniziata a un livello minuscolo, ma è nata nel marzo 2017, quando secondo la maggior parte delle piattaforme di broker di Ripple, è balzata da $ 0,0005 a 0,07, che non sembra molto, ma è stato il primo segno che questa criptovaluta si stava affermando e che poteva sopravvivere. Il 2017 si è trasformato in un anno enormemente rialzista per le valute digitali, con Bitcoin che è salito molto vicino a $ 20.000 a dicembre, da meno di $ 1.000 all’inizio di quell’anno, mentre Ripple è passato da circa $ 0,20 a $ 3,30, il che significa un aumento di oltre 15 volte in un paio di mesi. Ma il XRP / USD successivamente ha compiuto una forte inversione al ribasso, come mostrano i grafici XRP di seguito, e da allora non è stato più in grado di tornare rialzista sui grafici a lasso di tempo più ampi. Le medie mobili continuano a limitare questa criptovaluta, ponendo fine ai ritracciamenti al rialzo e spingendo il prezzo al ribasso. Di conseguenza, il quadro tecnico non sembra troppo promettente per Ripple, ma i fondamentali sembrano un po ‘più interessanti per gli acquirenti, quindi diamo uno sguardo più ampio ai fattori che potrebbero influenzare l’XRP / USD e prevedere la direzione futura per questo altcoin.

 

Leggi l’ultimo aggiornamento su Previsione del prezzo di Ripple (XRP) per il 2021

 

Prezzo attuale XRP / USD: $

Cambiamenti recenti nel prezzo dell’ondulazione

Periodo Modifica ($) Modificare %
30 giorni -$ 0,053 -17,4%
3 mesi +$ 0,057 +22,8%
6 mesi +$ 0,109 +43,6%
1 anno $ 0,063 20,1%
5 anni +$ 0,243 +97,2%

Ripple Live Chart

XRP

 

Secondo il consenso generale, il mercato delle criptovalute è iniziato con Bitcoin nel 2009. Ma l’interesse è stato suscitato dopo la forte impennata nel 2017, durante l’apice della “corsa all’oro delle criptovalute”. Tuttavia, quell’impennata è svanita una volta che Bitcoin ha raggiunto quasi $ 20.000, sulla scia delle voci di social trading, e le criptovalute si sono ritirate al ribasso. Il XRP / USD ha anche fatto un grande aumento per diverse settimane, prima di ritirarsi anche lui. Tuttavia, la differenza rispetto ad altre criptovalute è che, mentre la maggior parte delle principali criptovalute ha ripreso la sua tendenza rialzista ora, anche se in modo più normale di quello che abbiamo visto alla fine del 2017, Ripple è ancora ribassista. Dal 2018, i massimi sono diminuiti ogni volta e gli acquirenti continuano a spingere per nuovi minimi. Il 100 SMA tiene sotto controllo questa coppia, facendo pressione sugli acquirenti, come spiegheremo nell’analisi tecnica di seguito. I $ 200 milioni di fondi raccolti di recente hanno riportato un po ‘di attenzione su questo altcoin e l’adattamento di Ripple nelle transazioni è stato promettente, il che significa che i fondamentali non sono così negativi come mostrano i grafici tecnici, ma non stanno aiutando Ripple tutto questo. Quindi, al momento, c’è una battaglia in corso tra i fondamentali e i fattori tecnici per Ripple, con i tecnici che hanno ancora il sopravvento per il momento.

Previsione ondulazione: Q4 2020 Previsione ondulazione: 1 anno Previsione ondulazione: 3 anni
Prezzo: $ 78-80 

Driver di prezzo: Covid-19, Sentimento di rischio, Tassi RBI

                                                                                    

Prezzo: $ 78-80 

Driver di prezzo: Covid-19, Sentimento di rischio, Tassi RBI

                                                                                              

Prezzo: $ 88-90

Driver di prezzo: Driver di prezzo: inflazione, ripresa economica, mercati in via di sviluppo, azioni RBI, inflazione


Previsione del prezzo di ondulazione per i prossimi cinque anni

Le valute digitali sono influenzate da una serie di fattori, che possiamo raggruppare in quattro categorie; 1. Fondamenti per ciascuna valuta digitale 2. Dati tecnici 3. Il sentiment per il mercato delle criptovalute nel suo complesso e 4. L’andamento del dollaro USA, che è diventato sempre più importante in particolare quest’anno. Ripple ha avuto un evento di raccolta fondi di successo alla fine del 2019, che ha trasformato questa criptovaluta rialzista per diversi mesi, ma poi il sentimento più ampio del mercato delle criptovalute lo ha raggiunto a marzo, quando è scoppiato il coronavirus e l’USD si è unito alla festa, aiutando l’XRP / USD per triplicare il valore. Sebbene il quadro tecnico non sembri troppo promettente per Ripple, i fondamentali sembrano più brillanti a lungo termine, come hanno dimostrato le notizie recenti.

Sviluppi recenti per Ripple

Ripple Labs è la società madre di Ripple, che ha iniziato come OpenCoin nel 2012. Ad agosto 2020, in termini di capitalizzazione di mercato, a $ 11 miliardi, Ripple è la quarta altcoin più grande. Fornisce alle istituzioni finanziarie un mezzo per trasferire valore a livello globale, tra varie valute legali. È fondamentalmente una valuta ponte alla base della liquidità di Ripple e del prodotto di scambio xRapid. XRP Ledger è il DLT che fornisce accordi XRP verificabili ed è aperto a tutti. Quindi, uno dei vantaggi di Ripple è che è molto adattabile per il pubblico più ampio, poiché è sia una valuta digitale che una rete di pagamento.   

Progetto peer-to-peer ritardato                                                     

Parlando di valuta adattiva, nel 2019 è stato fatto un tentativo, da parte di istituzioni finanziarie come UBS Group AG, Barclays Plc, Credit Suisse e Banco de Santander, di creare una società. Le istituzioni hanno finanziato il progetto da 50 milioni di sterline. L’idea era / è per una soluzione peer-to-peer per offrire valute tokenizzate. Il nome dell’azienda è Fnality e il suo scopo è offrire alle banche la soluzione di cui hanno bisogno, ovvero il Moneta di insediamento di utilità. Ma il tentativo è stato ora ritardato, poiché sono in attesa di approvazione normativa. Secondo Rhomaios Ram, CEO di Fnality International, il primo tempo di risposta da parte dei regolatori sarà la prima metà del 2021, che è a quasi un anno di distanza, e questo non è nemmeno il passo finale.  

Fondi raccolti per 20 milioni di dollari

Ripple ha avuto un buon anno nel 2019. In effetti, il CEO di Ripple Brad Garlinghouse lo ha definito “l’anno di crescita più forte fino ad oggi”. La rete di pagamenti RippleNet è cresciuta fino a raggiungere oltre 300 clienti nel 2019 e ha anche collaborato con MoneyGram. Inizialmente Ripple ha effettuato un investimento del valore di $ 30 milioni e successivamente ha acquistato $ 20 milioni in azioni MoneyGram, a $ 4,10, che è un terzo sopra il valore del prezzo di mercato. Ciò significa una partecipazione del 10% in MoneyGram. La società di rimesse, d’altra parte, ha accettato di utilizzare i prodotti di Ripple per gli accordi transfrontalieri.

È stata una bella mossa da parte di un dirigente di Ripple, ma non era tutto. Ripple ha raccolto 200 milioni di dollari in fondi alla fine del 2019, con la giapponese SBI Holdings e la società VC Route 66 Ventures che hanno preso parte al round di finanziamento della serie C, guidato dalla società di investimenti di asset alternativi Tetragon. Il CEO di Ripple Brad Garlinghouse ha dichiarato: “Siamo in una posizione finanziaria solida per eseguire contro la nostra visione. Poiché la crescita di altri nello spazio blockchain è rallentata o addirittura interrotta, abbiamo accelerato il nostro slancio e la nostra leadership nel settore per tutto il 2019 “. In effetti, il 2019 è stato fondamentalmente un buon anno per Ripple e il sentiment è migliorato per questo altcoin, nonostante il ritardo nel progetto Utility Settlement Coin.

Commento di mercato

Attività di regolamentazione

  • L’Office of Comptroller of the Currency (OCC) ha nominato Brian Brooks come Controllore sostituto. Brooks prevede di svelare una nuova carta dei pagamenti, nella speranza di creare un quadro federale unico per le aziende tecnologiche per offrire servizi tradizionalmente offerti dalle banche. L’OCC ha anche emesso un avviso avanzato di proposta di regolamentazione, sollecitando commenti, tra le altre cose, sull’adozione di attività legate alle criptovalute da parte delle banche statunitensi. 
  • L’ex presidente della CFTC J. Christopher Giancarlo ha pubblicato un documento che spiega perché XRP non dovrebbe essere considerato una sicurezza ai sensi della legge statunitense e dei precedenti giudiziari. È anche a capo del Digital Dollar Project, che ha pubblicato un white paper sulla sua proposta di un’iniziativa congiunta pubblico-privato per creare una valuta digitale della banca centrale degli Stati Uniti (CBDC).. 
  • Il Consumer Finance Protection Bureau (CFPB) ha pubblicato la sua regola finale sulle rimesse, incluso il modo in cui le risorse digitali, in particolare l’XRP tramite ODL, possono aiutare a ridurre significativamente il costo delle rimesse transfrontaliere.
  • Il ministero delle Finanze indiano ha proposto di vietare legalmente le criptovalute e imporre rigide sanzioni ai cittadini che utilizzano la criptovaluta. Ciò segue l’azione precedente della Reserve Bank dell’India che ha rilasciato una dichiarazione esplicativa secondo cui le banche commerciali dell’India potrebbero fornire servizi bancari a trader e aziende che trattano criptovalute. 
  • L’Intergovernmental Financial Working Group (IFWG) del Sud Africa ha pubblicato un position paper che propone un rigoroso quadro di politica crittografica per la regione. 
  • Il commissario della SEC Hester Peirce è stato nominato per altri cinque anni presso l’agenzia di titoli. Anche Caroline Crenshaw è stata nominata per ricoprire un posto vacante democratico nella Commissione. Le loro udienze di conferma erano previste per luglio 2020.
  • L’UE sta cercando di creare un nuovo regime normativo per le risorse digitali, che copra le risorse non regolamentate per le stablecoin. 

Movimenti di mercato

  • L’investitore macro Paul Tudor Jones ha acquistato Bitcoin come copertura contro l’inflazione e ha affermato che il suo fondo potrebbe detenere una bassa percentuale a una cifra delle sue attività in futures su Bitcoin.
  • JPMorgan ha offerto conti bancari agli scambi di criptovaluta a partire da Gemini e Coinbase. 
  • Su quasi 800 intervistati istituzionali a un sondaggio di Fidelity, il 36% ha affermato di possedere risorse digitali o derivati.
  • Il Dipartimento dei servizi finanziari di New York ha concesso BitLicense a Eris X.
  • Gli utenti hanno ritirato oltre $ 220 milioni in BTC dagli scambi prima e subito dopo il dimezzamento di maggio.

Giocatori del settore

  • La Cina ha completato lo sviluppo dell’architettura back-end del suo yuan digitale. Il rapido sviluppo dello yuan digitale ha stimolato i titoli dei giornali sulla potenziale forte influenza e leadership della Cina nel settore dei pagamenti.
  • La Banca popolare cinese (PBOC) ha annunciato un programma pilota per provare il suo nuovo yuan digitale con 19 attività commerciali locali, comprese le catene statunitensi Starbucks, Subway e McDonald’s.
  • PayPal e Venmo prevedono di aggiungere l’acquisto e la vendita di criptovalute alle loro piattaforme. 
  • Il Brasile ha sospeso il servizio di pagamenti WhatsApp, solo una settimana dopo il lancio iniziale. 
  • Visa ha firmato un accordo di partnership con M-Pesa di Safaricom.
  • Binance ha lanciato un’app per pagamenti crittografici in Nigeria.  
  • Revolut ha annunciato che sta rendendo disponibile la criptovaluta a tutti i suoi sette milioni di clienti.
Fonte: Ripple.com

Covid-19 Sentiment e la relazione con Bitcoin e il mercato crittografico

Il coronavirus ha avuto un impatto anche sul mercato delle valute digitali. Lo scoppio del virus in Europa e negli Stati Uniti non è stato accolto molto bene da questo mercato e abbiamo assistito a un grande crollo dalla metà di febbraio alla metà di marzo. Ciò dimostra che le valute digitali non terranno la pressione in tempi di crisi, come si sperava. Anche Ripple è crollato, con l’XRP / USD che è sceso da circa $ 0,35 a $ 0,11, il che significa una perdita di due terzi del suo valore.

 Bitcoin ha guadagnato valore da febbraio, prima del crollo

Ciò era in linea con il più ampio mercato delle criptovalute, ma la ripresa da allora non è stata esattamente in linea con il mercato. Mentre il valore di Ethereum è aumentato di oltre 5 volte dal minimo di marzo, e Bitcoin è aumentato di quasi 4 volte, salendo a $ 12.500, XRP / USD non ha ancora recuperato le perdite di quell’incidente e il suo valore è aumentato di meno di 3 volte. Ciò significa che c’è una certa divergenza tra Ripple e il resto del mercato delle criptovalute, incluso Bitocin. Fondamentalmente, Ripple è in ritardo in tempi rialzisti e sarà probabilmente tra i primi a diventare ribassista quando lo slancio rialzista si esaurirà, il che sta già accadendo. 

Correlazione Ripple-USD

Prima del 2017, il grafico per Ripple e la maggior parte delle criptovalute era una linea retta, quindi non ha senso guardare la storia dell’XRP / USD prima del 2017. Confrontandolo con l’indice DXY dell’USD, possiamo vedere che c’è stato un forte calo per quest’ultimo nel 2017, che ha preso ritmo da maggio ad agosto. Questo è durato fino alla fine dell’anno. Abbiamo visto un forte aumento dell’XRP / USD da maggio a luglio, che ha mostrato una correlazione con il calo del DXY, ma poi l’aumento si è fermato, il che significa che la correlazione è stata persa. Dicembre 2017 e il primo trimestre del 2018 sono stati straordinari per il mercato delle criptovalute nel suo insieme, con la maggior parte delle valute digitali che sono aumentate e poi invertite al ribasso, quindi non possiamo parlare di correlazione. Ma dal secondo trimestre del 2018 fino all’inizio del 2020, Ripple ha registrato un calo costante, mentre il DXY ha registrato un trend rialzista costante, che mostra ancora una volta una correlazione. Quest’anno, la correlazione è aumentata ulteriormente, con il dollaro USA che è salito durante il panico iniziale a febbraio e marzo, per poi invertirsi al ribasso e rimanere ribassista fino alla fine di agosto. L’XRP / USD ha subito un forte calo durante febbraio e inizio marzo, come abbiamo già spiegato, ma è diventato rialzista fino alla fine di agosto e da allora si è ritirato al ribasso. Quindi, la correlazione tra Ripple e USD è aumentata, il che significa che dovremmo confrontare entrambi gli asset quando facciamo trading sul Ripple, ma resta da vedere se la correlazione rimane dopo il coronavirus. 

La correlazione con l’USD non è stata molto forte dal 2017

Tuttavia, la correlazione è aumentata quest’anno

Analisi tecnica – Le medie mobili continueranno a spingere verso l’alto l’XRP / USD?

Le SMA stanno mantenendo viva la tendenza ribassista

Poiché il mercato delle criptovalute non esiste da troppo tempo, i grafici a intervalli di tempo più ampi, come i grafici mensili, non aiutano molto per l’analisi. L’unica cosa che posso vedere è che il 20 SMA (grigio) ha superato il prezzo per XRP / USD da novembre 2018, quando si è spostato al di sopra di questo livello. Ha attraversato questo livello di tanto in tanto, come negli ultimi due mesi, ma il prezzo sembra essersi invertito di nuovo al di sotto di esso ora, rendendo il quadro ribassista. Oltre alla 20 SMA, che funziona come resistenza, l’impostazione del grafico sembra ribassista. L’XRP / USD ha formato una candela doji in agosto, che è un segnale di inversione ribassista dopo la salita di luglio, e quella candela è stata seguita da una candela ribassista a settembre fino ad ora, il che rafforza il pattern grafico di inversione ribassista.

La 200 SMA mantiene il trend ribassista sul lasso di tempo settimanale

Sul grafico settimanale, la stessa media mobile ha agito come una qualche forma di supporto durante il 2017, prima della “corsa all’oro” nel dicembre 2018. Nel febbraio 2018, è rimasta come supporto per un po ‘di tempo, ancora una volta, dopo la grande inversione, e ora funge di nuovo da supporto, insieme alla 50 SMA (gialla), da due settimane. Il 50 SMA ha fornito resistenza un paio di volte, ma al momento funge anche da supporto. Tuttavia, l’ultima resistenza da dicembre 2018 è stata la 100 SMA (verde). Si è trasformato in resistenza immediatamente quel mese, dopo che è stato rotto dall’alto, poi il forte ritracciamento al rialzo si è fermato a maggio dello scorso anno, ha spaventato gli acquirenti a febbraio 2020 e ha fornito nuovamente resistenza da luglio. Quindi, il 100 SMA sta mantenendo l’XRP / USD basso e la tendenza è ancora ribassista qui, a differenza della maggior parte delle altre principali criptovalute. Ma i tempi non sono normali ora e le altre 2 MA tengono dal basso, quindi il futuro non è molto certo al momento, anche se è probabile che manterrà un orientamento ribassista a breve termine, probabilmente fino al secondo trimestre del terzo trimestre del 2021 e quindi è probabile un’inversione rialzista e una salita costante, poiché Ripple procede con i piani per il progetto Utility Settlement Coin.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector