Previsione dei prezzi di ChainLink per il 2021: aumento della domanda di oracoli

ChainLink – Riepilogo previsioni

Previsioni ChainLink: H1 2021

Prezzo: $50 – $ 60

Driver di prezzo: sentimento del mercato crittografico Covid-19, stato rifugio sicuro, programmi di stimolo

Previsione ChainLink: 1 anno

Prezzo: $ 100 – $ 120

Fattori determinanti del prezzo: ripresa economica, post COVID-19, stato rifugio sicuro

Previsione ChainLink: 3 anni

Prezzo: $ 200 – $ 300

Driver di prezzo: politiche monetarie più restrittive, stato di rifugio sicuro, ripresa economica

Chainlink è nata due anni fa, all’inizio del 2019; ed è diventato rialzista non appena è stato presentato al pubblico. Alla fine dello scorso anno, il prezzo era aumentato di oltre $ 4,50. La maggior parte di questi guadagni è andata persa dopo il ritracciamento ribassista che ne è seguito, ma gli acquirenti hanno continuato a provare il rialzo, facendo sempre più alti massimi, e sembra che abbiano vinto la battaglia; mentre LINK / USD si è spostato sopra $ 35. Le medie mobili hanno fatto un ottimo lavoro nel fornire supporto e spingere il prezzo più in alto, ma la ragione principale dell’impennata è il fatto che i trader si sono rivolti alle criptovalute, che hanno agito come rifugi sicuri dalla metà del 2020. Il ritiro nell’ultima settimana di febbraio è stato ancora inferiore rispetto alla maggior parte delle criptovalute e gli acquirenti stanno già riprendendo il controllo. 

L’incertezza economica e politica che il coronavirus ha portato in tutto il mondo, ha reso pericoloso acquistare qualsiasi cosa nei mercati finanziari, a parte le criptovalute, che sono state assolutamente in aumento, e il Link non fa eccezione. ChainLink sta anche beneficiando del fatto che ha il monopolio sulla rete Oracle, come Ethereum, e la rete è cresciuta in modo esponenziale negli ultimi due anni, poiché anche la domanda di pagamenti e transazioni digitali è in aumento esponenziale. Con i fondamentali totalmente rialzisti e il quadro tecnico che non mostra segni di flessione dopo la recente impennata, ChainLink è destinato a salire ulteriormente, fino a $ 50 inizialmente, e poi sopra $ 100.    

 

attuale LINK / USD Prezzo: $

Cambiamenti recenti nel prezzo del palladio

Periodo Modifica ($) Modificare %
1 mese +10.30 +46,4%
3 mesi +19.10 +143,6%
6 mesi +16.10 +98,2%
1 anno +28.20 +641%
2 anni +31.50 +3000%

 

Fattori che influenzano ChainLink

ChainLink è una rete decentralizzata di nodi, e l’unica che ha il monopolio in quel campo, fondata da Sergey Nazarov, che l’ha aiutata ad attirare un immenso interesse negli ultimi mesi. Più di 415 progetti crittografici utilizzano la tecnologia ChainLink in un modo o nell’altro. È aumentato di 100, da 315, nel novembre dello scorso anno, e il numero aumenterà ulteriormente. La capitalizzazione di mercato è in rapida crescita e si attesta attualmente a $ 13,807 miliardi, a partire dalla metà di febbraio 2021.

La rete traduce i dati e le informazioni da fonti / ordini fuori blockchain in contratti intelligenti su blockchain attraverso oracoli e l’uso della rete sta aumentando rapidamente. Questo altcoin relativamente nuovo, che ha solo due anni, è diventato estremamente rialzista dall’inizio del 2021, essendo passato da $ 1 a quasi $ 35. La tendenza rimane rialzista per una serie di fattori, come il sentimento positivo per le criptovalute come il nuovo mercato rifugio sicuro e, per ChainLink, come provider di rete Oracle. L’instabilità economica e l’incertezza stanno mantenendo la domanda di criptovalute più alta, che è in ulteriore aumento per ChainLink, quindi tutto sembra rialzista.


ChainLink Live Chart

Previsione dei prezzi di ChainLink per i prossimi 5 anni

Il ChainLink è una rete Oracle decentralizzata costruita su Ethereum, che è diventata operativa in un buon momento a maggio 2019, dopo che il grande declino del mercato delle criptovalute del 2018 era terminato. Con l’espansione dei contratti intelligenti DeFi, anche la domanda per LINK / USD è aumentata e si prevede che continui a farlo con l’aumentare delle capacità e delle funzioni dell’oracolo. ChainLink viene adottato da varie società, quindi l’attività nella rete ChainLink è aumentata e il team di ChainLink prevede di introdurre alcuni nuovi e interessanti sviluppi, nonché alcune nuove partnership con altri   

Attività ChainLink in aumento

ChainLink è fondamentalmente come un ponte tra contratti intelligenti che escono dagli oracoli e applicazioni off-chain, al fine di garantire l’accesso a risorse off-chain, come API web, feed di dati ecc. Con un numero crescente di blockchain non compatibili, API e set di dati, aumenta anche la necessità di una migliore comunicazione tra il mondo della finanza off-chain e on-chain. LINK è in prima linea nella risoluzione di questo problema offrendo la rete Oracle decentralizzata di operatori di nodi. Ciò ha aumentato l’attività in ChainLink, poiché i dati di Glassnode mostrano un aumento costante del numero di nuovi indirizzi in formazione e di indirizzi passivi che diventano attivi. Ciò mostra che nuovi investitori stanno entrando nel mercato delle criptovalute ChainLink, poiché il prezzo continua a salire, il che alimenta ulteriormente lo slancio rialzista.

Un’altra metrica interessante evidenziata da Santiment fornisce anche un interessante indicatore di dati. Mostra un uso crescente dell’ultimo ATH, che è stato stabilito sul retro della maggiore circolazione dei token. Anche il numero di token dormienti in movimento è aumentato, così come il livello di attività di indirizzo univoco, che è stato sostenibile.

L’attività di sviluppo di Github e Google Trends mostrano anche una tendenza rialzista nell’attività per il token LINK negli ultimi sei mesi e continua ad aumentare il ritmo, il che spiega in parte il recente rally rialzista del LINK / USD, poiché l’attività in LINK- run oracles sta aumentando immensamente nel sistema finanziario DeFi. Sì, ora si è trasformato in un sistema ed è probabile che diventerà il principale relativamente presto. Un’altra cosa che ha mantenuto lo slancio rialzista di ChainLink, secondo i dati di rete di Glassnode, è la percentuale di offerta LINK negli smart contract, che ha raggiunto un ATH del 55,950%. Con le metriche di cui sopra, abbiamo un orientamento rialzista in LINK.  

In arrivo per ChainLink

Lo sviluppatore di rete Oracle decentralizzato, ChainLink, che è diverso sia dalle reti distribuite che da quelle centralizzate, ha annunciato di collaborare con un importante operatore di nodo con sede nell’UE.  Vulcan Link ha ricevuto una sovvenzione per integrare ChainLink nella rete SKALE. SKALE è un proof-of-stake (PoS) Layer-2 compatibile con la rete Ethereum “completamente” decentralizzato. Secondo loro, SKALE offre tutti i vantaggi del decentramento e della velocità delle transazioni, senza compromettere la sicurezza sulle piattaforme blockchain.

ChainLink ha pubblicato un post sul blog su questo:

“Siamo lieti di annunciare che Vulcan Link, un operatore di nodi ChainLink con sede nell’UE e società di sviluppo e consulenza Web3, è stato selezionato come destinatario di una sovvenzione comunitaria per integrare ChainLink nella rete SKALE. In qualità di rete Oracle indipendente dalla blockchain, ChainLink supporterà la rete SKALE consentendo ai propri sviluppatori di creare applicazioni di contratti intelligenti più avanzate, utilizzando dati del mondo reale e servizi API resi disponibili tramite ChainLink Oracles “.

ChainLink ribalta il paradigma di Google e di altri team di sviluppo simili, che hanno costruito le piattaforme e le applicazioni sopra i protocolli che alimentano Internet, traendo via tutto il valore. ChainLink acquisisce tutto il valore a livello di protocollo, all’interno del token stesso, poiché è costruito su un protocollo blockchain. Oltre a ciò, ChainLink non ha una vera concorrenza, poiché il lavoro di costruzione all’interno di questo spazio è iniziato anche prima di Ethereum, il che significa che ChainLink ha il vantaggio di essere il primo motore, simile a Bitcoin ed Ethereum stesso. Lo spazio dell’oracolo è dominato da ChainLink, che ha un monopolio virtuale completo.

ChainLink come mezzo di pagamento e investimento

Il motivo principale per cui sono state introdotte le criptovalute è stato quello di usarle come mezzo di pagamento, e si sono anche guadagnate lo status di investimento di asset, dal momento che funzionano anche come rifugi sicuri. I principali nomi stanno adottando i token Link per consentire i pagamenti, come Deutsche Telekom AG, che è la più grande azienda di telecomunicazioni in Europa, in termini di entrate. Li rende il terzo più grande fornitore di dati di Chainlink, che offre l’unico servizio Oracle su cui si basa il mercato finanziario DeFi. Sì, Deutsche Telekom ha silenziosamente aiutato considerevolmente con l’infrastruttura nei blockchain PoS, e ha effettivamente iniziato a custodire, puntare e guadagnare premi crittografici, oltre a fornire supporto per i dati DeFi.

Come sappiamo, gli oracoli di ChainLink sono un sistema di feed di dati. Trasportano i dati nel mondo blockchain dei contratti intelligenti, che elimina la dipendenza da ogni singola fonte centralizzata. T-Systems ha annunciato che avrebbe eseguito un nodo ChainLink nell’agosto 2020, in un momento in cui le transazioni DeFi sono esplose, poiché la maggiore incertezza ha indirizzato gli investitori verso le criptovalute. Abbiamo assistito a una corsa incredibile durante questo periodo, che continua ancora. Quindi, i grandi nomi stanno adottando il sistema di nodi ChainLink e il co-fondatore di Oracle, Sergey Nazarov, afferma che “è solo una questione di tempo prima che altre grandi aziende e imprese seguano l’esempio di Deutsche Telekom”. Ha aggiunto che “ChainLink consente ai migliori team infrastrutturali come T-Systems di monetizzare la propria infrastruttura distribuita a livello globale e la propria esperienza in materia di sicurezza attraverso le numerose catene già servite da Chainlink oracles”.

 Oltre ad essere adottato come mezzo di transazione, ChainLink è anche considerato un asset di investimento. Uno dei più grandi gestori di criptovalute al mondo, Grayscale, che ha circa 26 miliardi di dollari in gestione patrimoniale su una vasta gamma di prodotti, ha incorporato altri sei trust, inclusi quelli legati a ChainLink, che sono stati formati di recente da Delaware Trust Company mesi. Michael Sonnenshein, CEO di Grayscale Investments, afferma che “Grayscale è sempre alla ricerca di opportunità per offrire prodotti che soddisfino le richieste degli investitori. Occasionalmente, effettueremo la presentazione di una prenotazione, anche se una dichiarazione non significa che porteremo un prodotto sul mercato. Scala di grigi annuncia – e continuerà a farlo – quando nuovi prodotti saranno resi disponibili agli investitori “. Ma sappiamo che parte di quel denaro confluirà in Link, il che lo farà apprezzare ulteriormente.

Analisi tecnica – Le medie mobili continueranno a spingere verso il basso LINK / USD?

Sul grafico giornaliero, la tendenza è stata rialzista per il LINK / USD, con le medie mobili che hanno spinto il prezzo verso l’alto sul grafico giornaliero LINK / USD, schiacciandolo contro il massimo dell’intervallo nel giugno 2020. Poi è arrivato il breakout, che ha inviato questo criptovaluta in aumento a luglio e agosto, anche se gli acquirenti l’hanno annullata sotto i $ 20 e il prezzo è sceso al ribasso fino all’ultima settimana di settembre, quando hanno deciso di tornare. Ma la scalata di ottobre e novembre è sembrata debole rispetto alle altre principali criptovalute, che hanno ottenuto alcuni guadagni sorprendenti. Il prezzo si è ritirato al ribasso, ma era ancora rialzista, tendendo al rialzo fino all’ultima settimana di dicembre, quando il 200 SMA (viola) ha raggiunto il prezzo e ChainLink è salito più in alto, avvicinandosi a $ 35 entro la metà di febbraio. Il 20 SMA (grigio) ha fornito un solido supporto nell’ultimo mese, spingendo il prezzo più in alto.

La 20 SMA non è stata in grado di recuperare il ritardo a febbraio

Sul grafico settimanale, anche le medie mobili hanno svolto un ottimo lavoro nel fornire supporto. Il 100 SMA (verde) lo ha fatto a marzo dello scorso anno dopo il crash iniziale del coronavirus, quindi il 20 SMA massimo (grigio) e il 20 SMA normale (viola) tenuto come supporto prima dell’ultima ondata. Ora non riescono nemmeno a mettersi al passo con il prezzo. In passato, abbiamo visto tre inversioni dopo le mosse rialziste, ma questa volta sembra diverso. 

 L’impennata continua in ChainLink

Tasso live di ChainLink

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector