Previsione dei prezzi del gas naturale per il 2021 e previsioni future |

Gas naturale – Riepilogo previsioni

Previsione gas naturale: H1 2021

Prezzo: $ 2,33

Driver di prezzo: impatto estivo, correzione ribassista, modelli Doji, engulfing ribassista settimanale

Previsione del gas naturale: 1 anno

Prezzo: $ 3,45

Driver di prezzo: dollaro più debole in mezzo allo stimolo basato su COVID-19, rottura del triangolo discendente, crossover a 50 EMA

Previsione del gas naturale: 3 anni

Prezzo: $ 4,45

Driver di prezzo: condizioni economiche migliorate, dollaro più debole, politiche monetarie accomodanti

 

Ultimamente, il gas naturale ha riscontrato movimenti eccellenti, guadagnando + $ 0,28 sui prezzi e registrando un aumento del 10,76% in un arco di tempo di un solo mese. [[Natural Gas]] è attualmente scambiato a $ 2,70, rimbalzando sul minimo di giugno 2020 di 1,529. La merce ha guadagnato + $ 0,21, o 7,98%, negli ultimi sei mesi. Il prezzo medio del gas naturale al benchmark nazionale Henry Hub in Louisiana è stato di $ 2,05 per milione di unità termiche britanniche (MMBtu) nel 2020, che è stato il prezzo medio più basso del gas naturale da decenni. 

All’inizio dell’anno, i prezzi sono rimasti relativamente bassi, a causa della minore domanda di gas naturale per il riscaldamento degli ambienti durante il clima invernale mite. Sia la produzione che il consumo di gas naturale sono diminuiti durante il 2020, poiché l’economia ha affrontato la crisi indotta dalla pandemia di coronavirus, che si è tradotta in prezzi bassi durante tutto l’anno. I prezzi sono stati ulteriormente abbassati a marzo, durante la primavera, quando le risposte alla pandemia di coronavirus hanno provocato il blocco delle attività economiche che hanno spinto al ribasso la domanda di gas naturale. A giugno, il prezzo di Henry Hub era in media di $ 1,66 / MMBtu, il prezzo mensile più basso degli ultimi decenni. Tuttavia, a causa della diminuzione della produzione di gas naturale e dell’aumento delle esportazioni di gas naturale liquefatto (GNL), i prezzi hanno iniziato a crescere nella seconda metà dell’anno, con una performance annuale eccezionale che ha visto il gas naturale salire di + $ 1,156, aggiungendo un totale del 68,64% lo scorso anno. 

Cambiamenti recenti nel prezzo del gas naturale

Periodo  Modifica ($) Modificare (%)
30 giorni  +0.28 10,76%
6 mesi  +0.21 7,98%
1 anno  +1.156 68,64%

Previsione del prezzo del gas naturale per i prossimi 5 anni

La domanda globale di gas naturale dovrebbe crescere del 2,8% nel 2021, leggermente superiore al calo del 2020, ma consente una ripresa verso il livello del 2019. Questa previsione è lontana dalla variazione annua del 7,5% osservata nel 2010, dopo la crisi finanziaria del 2009. Questa previsione dalla VIA è stata rilasciata con due avvertimenti principali:

1 – Non tutte le regioni sono interessate allo stesso modo dalla ripresa del mercato globale del gas. I mercati emergenti saranno considerati i principali motori della crescita della domanda nel 2021 e nei prossimi anni, mentre i mercati maturi penetreranno per effetto del calo della domanda nel 2020. I mercati in rapida crescita, come Asia, Africa, Sud America, America Centrale e Si prevede che il Medio Oriente sarà il principale motore della crescita della domanda nel 2021. Tuttavia, i mercati maturi vedranno probabilmente una ripresa più graduale, mentre alcuni potrebbero rimanere al di sotto dei livelli di domanda del 2019.

2 – I driver di crescita settoriali sono tutti legati a significative incertezze. La crescente concorrenza tra i combustibili e la lenta crescita in termini di domanda di elettricità dovrebbero influenzare la combustione del gas nella produzione di energia, poiché i prezzi del gas si riprendono dai bassi livelli del 2020. Consumo di gas industriale, in particolare per le industrie asiatiche orientate alle esportazioni, è fortemente dipendente dalla ripresa economica, fortemente incerta a causa della crisi pandemica del coronavirus. Le basse temperature hanno sostenuto l’aumento della domanda residenziale di consumo di gas; tuttavia, è probabile che questo diminuisca in condizioni meteorologiche più miti.

Previsioni sul gas naturale dell’EIA in cifre:


Il consumo stimato di gas naturale negli Stati Uniti è stato in media di 83,1 miliardi di piedi cubi al giorno (Bcf / d) nel 2020, in calo del 2,5% rispetto al 2019. Nel 2021, l’EIA, un’organizzazione amministrata da Linda Capuano, prevede che gli Stati Uniti il consumo di gas naturale diminuirà del 2,8% o 2,3 Bcf / giorno, e nel 2022 è probabile che diminuirà del 2,1% o 1,7 Bcf / giorno.

La produzione statunitense stimata di gas naturale è stata in media di 90,8 Bcf / g nel 2020, in calo del 2,5% o 2,3 Bcf / g rispetto al 2019. La VIA prevede che la produzione di gas naturale diminuirà nuovamente nel 2021, a una media annua di 88,2 Bcf / d, e su base mensile, la produzione media di gas naturale diminuirà di 87,3 Bcf / g nel marzo 2021.

I prezzi spot di Henry Hub erano in media di $ 2,03 / MMBtu a dicembre 2020. Nel primo trimestre del 2021, l’EIA prevede un aumento del prezzo spot medio del gas naturale, a $ 3,01 / MMBtu. L’aumento dei prezzi del gas naturale nel 2021 è stato attribuito a una produzione di gas naturale relativamente bassa. Nel 2022, l’EIA prevede che il prezzo spot medio del gas naturale raggiungerà $ 3,27 / MMBtu. 

  • Il FMI prevede che il prezzo di Henry Hub salirà a $ 2,65 per MMBtu nel 2024.
  • La Banca Mondiale estende una previsione più ottimistica: $ 3,16 per MMBtu. 
  • La Banca Mondiale prevede che il prezzo del gas naturale aumenterà probabilmente a $ 4 per MMBtu entro il 2030.

Detto questo, anche il lato tecnico del gas naturale è ottimista, in quanto suggerisce un potenziale pregiudizio rialzista sul gas naturale. Poiché gli indicatori tecnici anticipatori e in ritardo, come RSI, MACD e la serie di EMA supportano una tendenza rialzista, il prezzo del gas naturale potrebbe salire a un livello di resistenza immediato di 3.487 entro la fine del 2021. Un breakout rialzista a 3.48 potrebbe guidare il prezzo del gas naturale verso i 4,40 negli anni a venire.

Fattori che influenzano il gas naturale

Produzione di gas naturale negli Stati Uniti – Durante il 2020, la produzione di gas naturale secco negli Stati Uniti è stata in media di 90,9 Bcf / g, ovvero 2,2 Bcf / g in meno rispetto al 2019. Il calo della produzione nel 2020 ha interrotto la serie di crescita triennale della produzione di gas naturale negli Stati Uniti. Stati. Durante la stagione primaverile, il numero di impianti di perforazione per il gas naturale negli Stati Uniti ha iniziato a diminuire. A luglio, il conteggio ha raggiunto il minimo record di 68 impianti a gas naturale; il numero di impianti è rimasto relativamente basso per tutto il 2020.

Uragani – Gli uragani e le variazioni della domanda di gas naturale in Europa e in Asia hanno influenzato le esportazioni di GNL negli Stati Uniti durante l’estate del 2020. Tuttavia, alla fine del 2020, le esportazioni totali di GNL hanno mostrato un’espansione. L’EIA ha stimato che gli Stati Uniti avevano esportato 9,4 miliardi di piedi cubi / giorno nel novembre 2020; questo volume equivale al 10% della produzione americana di gas naturale secco nello stesso mese.

Domanda stagionale – Nel 2021, i prezzi del gas naturale sono aumentati in Europa e in Asia, a causa della crescente domanda invernale che ha ridotto le forniture. Tuttavia, si prevede che i picchi dei prezzi non dureranno a lungo, poiché i fondamentali del mercato per il 2021 sembrano fragili. Si prevede che la domanda globale di gas tornerà ai livelli del 2019, ma persistono le incertezze sul percorso di ripresa dei mercati in rapida crescita, rispetto alle regioni più mature. D’altra parte, la domanda settoriale dipende da diversi fattori di rischio, tra cui la lenta ripresa industriale, il cambio di carburante e il clima più mite.

La pandemia del coronavirus e il suo impatto sul gas naturale – Il più grande calo del consumo globale di gas è stato guidato dal clima eccezionalmente mite nei primi mesi e dagli effetti drammatici della pandemia di coronavirus, con un calo del 4% su base annua della domanda globale di gas nella prima metà dell’anno. Tuttavia, durante il 3 ° trimestre dell’anno, si è assistito a una progressiva ripresa poiché le misure di blocco sono state allentate e il fabbisogno stagionale di elettricità ha spinto la domanda e aumentato i prezzi competitivi del gas. 

Nel 2020, la domanda globale di gas naturale ha visto il suo più grande calo mai registrato, con un calo stimato del 2,5% o 100 miliardi di metri cubi. Questo rallentamento ha provocato il cambio di combustibile, che ha sollevato la domanda di gas per la generazione di energia, mentre l’intera catena di fornitura ha adeguato le variazioni della domanda e ha mostrato una forte flessibilità. I prezzi del gas naturale hanno registrato un’estrema volatilità e livelli storici bassi nel 2020. L’investimento nel gas è rimasto sospeso a causa della pandemia di coronavirus e di un mercato ben fornito. Nei principali mercati consumatori di gas, la politica del gas pulito e le riforme del mercato del gas hanno iniziato a prendere slancio.  

Nel 2020, l’aumento dei prezzi del GNL è stato innescato dalle temperature più fredde di dicembre e dalla fornitura di gas inasprita. All’inizio di gennaio, i prezzi del GNL sono più che triplicati in Asia, superando i 30 USD / MBtu. Il recente aumento dei prezzi del gas riflette una combinazione di fattori di domanda e offerta, piuttosto che il risultato di un singolo evento. 

La domanda di GNL nell’Asia nord-orientale è aumentata del 10% su base annua tra metà dicembre 2020 e l’inizio di gennaio 2021 a causa delle temperature invernali più fredde della media in tutto il mondo, aggravate dalla minore disponibilità nucleare in Giappone e dai limiti del carbone generazione sparata in Corea. L’impennata della domanda di GNL ha anche aumentato le richieste di fornitori più remoti, con conseguente aumento dei prezzi. I viaggi più lunghi e la congestione nel Canale di Panama hanno spinto le tariffe dei charter spot a picchi record di oltre $ 230.000 al giorno. Tuttavia, questi prezzi elevati non dovrebbero durare oltre l’ondata di freddo a breve termine, poiché i fondamentali per il 2021 rimangono deboli.

Analisi tecnica – Triangolo discendente & Crossover MACD

Sul fronte tecnico, i rialzisti dominano la domanda di gas naturale. Attualmente, il gas naturale viene scambiato al livello di 2,79. Tuttavia, l’indicatore tecnico principale, il MACD (Moving average convergence divergence), ha superato il livello medio (livello 0), che mostra una forte tendenza rialzista del prezzo del gas naturale. Il gas naturale ha chiuso una candela trottola su un periodo di tempo mensile, seguita da due candele di vendita mensili, dimostrando che i venditori si stanno esaurendo e che i rialzisti potrebbero conquistare il mercato ora. 

Gas naturale – Periodo mensile – Modello triangolo discendente 

Inoltre, gli indicatori in ritardo, come i periodi 20, 50 e 200 EMA (Exponential Moving Averages) supportano una tendenza rialzista, poiché i prezzi del gas naturale sono aumentati su tutti questi livelli EMA. Sul lato superiore, la resistenza mensile rimane a $ 3, $ 3,52 e $ 4,47. Al contrario, la merce potrebbe trovare supporto a livello di $ 2,70. Se il gas naturale viola il livello di supporto di 2,70 $, potremmo vedere i suoi prezzi scendere verso l’area di 1,60 $. Se la domanda di gas naturale scende ulteriormente e riesce a rompere al di sotto del livello di $ 1,60, il che è dubbio, i prezzi potrebbero scendere fino alle aree intorno a $ 1,36 e $ 1,19..

Gas naturale – Time-frame settimanale – Trendline & Modello Doji

Nel breve periodo, il gas naturale potrebbe mostrare una leggera correzione ribassista fino all’area di $ 2,33, che si estende fino al minimo più recente di dicembre 2020. Tuttavia, le probabilità di continuazione del trend rialzista rimarranno solide se la merce non riesce a violare il livello di supporto di 2,33 $. Secondo gli indicatori MACD e Stochastic, il gas naturale è entrato nella zona di ipercomprato ei tori esauriti potrebbero iniziare a prendere profitto prima di mostrare un ulteriore slancio al rialzo nel mercato. Nell’arco di tempo settimanale, i prezzi del gas naturale hanno chiuso una candela Doji che suggerisce indecisione tra gli investitori e in genere guida la correzione, seguita da una tendenza rialzista. Quindi qui, è seguito da un aumento del 29,89% dei prezzi del gas naturale, suggerendo che i tori hanno bisogno di riposo ora. Detto questo, possiamo vedere un leggero calo dei prezzi del gas naturale fino all’area 2,36, e quindi le probabilità di un’inversione rialzista rimarranno alte. Tuttavia, la violazione del livello 2,36 potrebbe anche portare i prezzi verso l’area 1,62. In bocca al lupo! 

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector