Valutazione del numero di criptovaluta nel dominio blockchain globale

L’ascesa della valuta digitale è stata ampiamente riconosciuta negli ultimi due anni a livello globale. Con la capitalizzazione di mercato in continua crescita delle singole criptovalute e quelle nuove che appaiono costantemente, dove il Gli ICO stanno battendo record dopo record, lo stesso ecosistema non mostra chiaramente segni di rallentamento della crescita. In effetti, anche la base di utenti più ampia per bitcoin e alcune altre reti importanti sembra essere in costante aumento, motivo per cui sempre più persone usano BTC per accedere ai casinò online, contrarre prestiti e fare molte altre cose con esso.

In effetti, molti sostengono che questa fase sia solo l’inizio di una spinta ancora più grande verso centinaia se non migliaia di valute digitali che appariranno nei prossimi decenni. Allo stesso tempo, l’ecosistema finora non ha scartato le criptovalute più vecchie in nessuna forma sostanziale. Mentre ci sono alcune reti che hanno smesso di funzionare, nessuna è riuscita a decollare in primo luogo.

Per tutti gli altri, l’unico problema è la loro capitalizzazione di mercato: questi potrebbero essere enormi, come quelli di bitcoin ed ethereum, o davvero piccoli per molti altri. Ma, anche per le altcoin più piccole, ci sono molti esempi in cui una valuta digitale è decollata rapidamente e in qualche modo inaspettatamente.

Tutto ciò è molto vantaggioso per chiunque sia impegnato nei mercati delle valute digitali, ma allo stesso tempo, alcuni si chiedono apertamente se questa moltitudine di reti sia davvero utile per lo sviluppo futuro. Inoltre, a un livello più piccolo, quali sono i punti di forza delle singole valute digitali legate al resto del gruppo? In altre parole, in questo ecosistema diversificato, come può essere valutata una valuta digitale sullo sfondo dell’intero campo di gioco? Alcuni credono che ci sia una soluzione alternativa per questo problema.

Analisi di Huobi

Huobi è uno scambio di criptovalute con sede a Pechino che ha recentemente deciso di provare a quantificare le valute basate su blockchain utilizzando una serie di fattori. Il meccanismo per questo calcolo è stato chiamato SMARTChain ed è stato realizzato con l’aiuto di sviluppatori del settore e accademici. È destinato ad essere utilizzato come guida che gli investitori globali potrebbero applicare quando desiderano saperne di più su una o più criptovalute. Tuttavia, invece di utilizzare semplicemente la cronologia delle prestazioni di rete nel dominio monetario, SMARTChain è stato creato per utilizzare un metodo scientifico di valutazione della piattaforma.

In questo momento, il sistema è nella sua fase beta e gli sviluppatori di Huobi stanno pianificando di fornirgli aggiornamenti mensili per aumentarne ulteriormente le funzionalità. Un altro punto di forza del progetto arriva dalla Tsinghua University. Essendo una delle università più prestigiose del paese, la stessa istituzione ha fatto creare alla sua School of Finance il modello matematico utilizzato per la valutazione.

Al termine, il modello ha utilizzato cinque diverse variabili per il suo calcolo. Questi includono la rilevanza delle applicazioni blockchain nella vita reale, l’attenzione dei media e la sua percezione pubblica, il volume degli scambi, il rischio di inflazione e credibilità e, infine, il suo design tecnologico di base e tutte le sue caratteristiche rilevanti. Con questo, una volta che il sistema era operativo, l’elenco delle prime 20 valute digitali è stato prodotto dalla combinazione della valutazione di questi fattori. I primi tre posti appartengono a bitcoin, ethereum e, cosa interessante, litecoin come rete al terzo posto. Ripple si è classificato al quarto posto, seguito da Ethereum classic.

Huobi ritiene che questo strumento possa fornire un servizio molto distintivo e prezioso ai propri utenti, in particolare a coloro che cercano un investimento a lungo termine. Ma, essendo la stessa piattaforma appena lanciata, il prossimo periodo verrà utilizzato per migliorare ulteriormente la sua capacità di calcolo e il modo in cui i dati vengono raccolti. La piena usabilità dello strumento sarà evidente solo una volta trascorso questo periodo beta.

Un vasto oceano di opzioni

L’analisi di Huobi ha toccato l’essenza stessa del dibattito valutato in base al numero di valute digitali e questo è quando o anche se il numero di reti diventerà un problema per gli investitori. Finché l’offerta complessa e diversificata non comporta un immediato svantaggio nell’arena del trading, non ci saranno pressioni per cambiare la configurazione.

In questo momento, gli investitori si preoccupano solo di trovare una valuta digitale che possa essere utilizzata per creare un profitto tramite pump and dump o attraverso altri meccanismi di trading. Al momento, non ci sono indicazioni che le nuove valute digitali stiano producendo problemi per i trader, a parte il potenziale aumento dei prezzi di altre criptovalute. Ma questo accade solo in piccola parte, quindi non fornisce ai trader alcun mal di testa.

Potenziali problemi a venire

Al momento, è chiaro che i trader e gli investitori possono applicare cose come la piattaforma Huobi e altre opzioni per fare testa a testa di una certa criptovaluta contro l’intero ecosistema. Col passare del tempo, questi meccanismi di valutazione molto probabilmente miglioreranno. Tuttavia, il pericolo per tutti risiede negli utenti ordinari.

Non è difficile immaginare un futuro in cui nuove valute digitali spuntano continuamente, ma alcune di esse sono completamente fraudolente, mirano solo a truffare le persone in un breve periodo e poi a scomparire. Anche oggi, schemi come OneCoin rimangono dubbiosamente legali o autentici, ma i prossimi anni potrebbero vederne molti altri in arrivo.


Se ciò accade e un gran numero di persone viene truffato, il contraccolpo diventerà politico, il che, a sua volta, includerà una forte spinta normativa. In questa spinta, anche l’intero ecosistema legale delle valute digitali potrebbe essere danneggiato. Voglio piangere è un perfetto esempio della volontà del pubblico di collegare cose come questo ransomware e i mezzi di pagamento che non hanno nulla a che fare con i suoi creatori o con le loro intenzioni.

Qualcosa di molto simile accadrebbe con le criptovalute se un gran numero di reti non valide prendesse i soldi delle persone e svanisse. Questo è il motivo per cui il dominio della valuta digitale deve svolgere un buon lavoro di vigilanza interna e quindi non esitare a segnalare schemi illegali o che potrebbero essere dannosi. Nell’altro caso, l’ampio oceano di valute digitali potrebbe diventare un luogo di annegamento per molti di loro.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector