Sessione Forex Brief negli Stati Uniti, 28 giugno – Nessuno andrà da nessuna parte fino alla fine del vertice del G20

Negli ultimi mesi è successo molto in relazione ai mercati finanziari. L’economia globale ha ricominciato a deteriorarsi dopo una ripresa di breve durata nel primo trimestre e nel secondo trimestre, il rallentamento dell’economia globale ha accelerato ulteriormente, con l’economia statunitense che, dopo aver tenuto bene nel 2018, ora unirsi al resto delle principali economie. Negli ultimi due mesi si è intensificata anche la guerra commerciale con la Cina che ha ferito il sentiment sui mercati finanziari, mentre le tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Iran hanno quasi portato a un’altra guerra in Medio Oriente. Quindi, i mercati finanziari sono stati piuttosto frenetici durante questi due mesi.

Ma ora, il Vertice del G20 è finalmente arrivato, il che dovrebbe darci un po ‘di chiarezza su dove potrebbero andare le cose nei prossimi mesi. La questione principale di questo vertice è l’incontro tra il presidente degli Stati Uniti Trump e la controparte cinese Xi. La Cina ha tutti gli occhi su questo incontro, cercando di ottenere una pausa dai dazi ma nulla è certo. Il segretario al commercio degli Stati Uniti Mnuchin ha detto che l’accordo commerciale è concluso al 90%, ma proprio come l’accordo sulla Brexit che è stato completato al 95%, è il 5% o il 10% che conta di più. Quindi, tutte queste questioni, inclusa la Brexit e il Parlamento europeo, saranno discusse in questo vertice e tutti aspettano di vedere cosa verrà deciso prima di prendere posizione sui mercati finanziari, ed è per questo che l’azione dei prezzi è stata minima oggi.

Sessione europea

  • Spesa dei consumatori francesi e CPI preliminare – La spesa dei consumatori è diminuita nei tre degli ultimi cinque mesi dal dicembre dello scorso anno, poiché l’economia francese si è notevolmente indebolita. Tuttavia, gli ultimi due mesi sono stati positivi, con un aumento della spesa dello 0,8% a marzo, come ha mostrato il rapporto del mese scorso, ma oggi è stato rivisto molto più in basso allo 0,3%. Il rapporto di oggi, che era per maggio, avrebbe dovuto mostrare un aumento dello 0,2% della spesa dei consumatori, ma è arrivato allo 0,4%, il che è positivo. Anche l’inflazione CPI per questo mese ha superato le aspettative dello 0,0% e invece è cresciuta dello 0,2%, ma il mese scorso è stata rivista al ribasso dallo 0,2% allo 0,1%.
  • PIL del Regno Unito – Il PIL finale britannico per il primo trimestre è uscito come previsto oggi, mostrando un tasso di crescita dello 0,5%. Il PIL complessivo è più elevato rispetto allo stesso trimestre di un anno fa, il PIL del Regno Unito è aumentato dell’1,8% al trimestre 1 (da gennaio a marzo) 2019, dall’1,4% nell’anno al quarto trimestre (da ottobre a dicembre) 2018. Si tratta di un conferma che l’economia britannica ha tenuto bene nel Q1, ma è il Q2 che sarà problematico. Il disavanzo delle partite correnti dovrebbe crescere da circa -23 miliardi a 32 miliardi di sterline, ma è arrivato a -30 miliardi.
  • CPI Eurozona (anno su anno) – Il rapporto sull’inflazione dell’Eurozona è stato pubblicato questa mattina e l’IPC principale è rimasto invariato all’1,2%. Ma il core CPI, che è più importante, è aumentato di 3 punti, attestandosi all’1,1% contro l’1,0% previsto e in aumento rispetto allo 0,8% del mese scorso. Si tratta di una rapida inversione di marcia dopo il calo dell’inflazione del mese scorso, positivo per l’euro e la BCE. Sebbene non sia un numero elevato, almeno l’IPC di base si è spostato sopra l’1,0%, che è l’obiettivo minimo e la linea rossa per la BCE.
  • CPI MoM italiano – L’inflazione è stata positiva quest’anno in Italia, anche se il mese scorso è stata rivista al ribasso allo 0,0% dallo 0,1%. Ma questo mese abbiamo visto un altro numero positivo. Anche l’IPC su base mensile italiano ha battuto le aspettative dello 0,0%, attestandosi allo 0,2% questo mese. Anche l’inflazione su base annua è aumentata allo 0,8% contro lo 0,7% previsto.
  • L’attenzione della Cina è sull’incontro Trump-Xi – Il ministero degli Esteri cinese ha detto questa mattina che rilascerà tempestivamente le informazioni sull’incontro Trump-Xi. La Cina spera che Stati Uniti e Cina si incontrino a metà strada, ma come ho detto prima, non c’è metà in questa situazione.

Sessione USA

  • Trump tweets in borsa – Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è in Giappone, quindi aspettati che il suo tweet esca prima del solito questo fine settimana. Ha già twittato oggi: “Il mercato azionario è salito in maniera massiccia dal giorno dopo che ho vinto le elezioni, fino al giorno in cui sono entrato in carica, a causa dell’entusiasmo per il fatto che sarei diventato presidente. Quel grande aumento del mercato azionario deve essere accreditato a me. Se Hillary avesse vinto, un grande incidente! ”
  • PIL canadese – Il rapporto sul PIL dal Canada è stato pubblicato qualche tempo fa e il PIL è cresciuto dello 0,3% ad aprile, contro lo 0,2% previsto. Il PIL su base annua si è attestato al + 1,5%, mancando le aspettative del + 1,6% previsto, ma è aumentato rispetto al mese scorso che si attestava al + 1,4%. Le merci produttrici hanno mostrato un aumento dello 0,4% ad aprile, dal + 0,8% di marzo. Il settore della produzione di servizi è aumentato del + 0,2% dal + 0,4% di marzo. L’indice dei prezzi delle materie prime (RMPI) è diminuito del 2,3%, meglio del previsto calo del 3%. Tuttavia, questo avviene dopo un forte balzo del 5,6% a marzo. Il PIL è stato in contrazione in Canada negli ultimi mesi del 2018, ma ora sembra che si stia formando un trend positivo, positivo per il CAD. L’USD / CAD ha perso 20 pips dopo la pubblicazione del rapporto sul PIL, ma ora sta ripercorrendo alcune di queste perdite.
  • Spese personali e reddito statunitensi – La spesa personale è stata piuttosto debole all’inizio di quest’anno, che è stata anche influenzata dalla chiusura del governo. Tuttavia, negli ultimi tre mesi la spesa è aumentata e il numero del mese scorso relativo ad aprile è stato rivisto al rialzo allo 0,6% dallo 0,3% iniziale. La spesa avrebbe dovuto mostrare un aumento dello 0,5% per maggio, ma le aspettative mancate arrivando allo 0,4%, che è comunque un buon numero. Positivo anche il Reddito Personale, che a maggio mostra uno 0,5% contro lo 0,3% previsto, proprio come ad aprile.

Ribassista USD / CAD

  1. Il pullback più alto è completo sul grafico H4
  2. Le MA stanno spingendo questa coppia verso il basso
  3. I fondamentali sono ribassisti per questa coppia

Le tracce sono state davvero deboli questa settimana

La coppia USD / CAD è diventata ribassista la scorsa settimana, in particolare dopo la riunione della FED di mercoledì scorso e ha perso circa 350 pips dall’alto verso il basso durante questo periodo. L’ascesa dei prezzi del petrolio ha anche aiutato il CAD, che ora rimane rialzista, mentre l’USD / CAD rimane ribassista. Anche i fondamentali puntano verso il basso e la lettura positiva del PIL di oggi dal Canada ha fatto salire questa coppia di 20 pips. Anche le medie mobili stanno spingendo il prezzo al ribasso, quindi tutto urla ribassista per questa coppia.

Insomma

Il vertice del G20 è già iniziato, ma non abbiamo ancora ricevuto messaggi significativi da lì. Suppongo che stiano facendo i rituali di cortesia oggi prima che inizino i colloqui da adulti. Trump ha twittato sul rally dei mercati azionari oggi, ma se lui e il presidente cinese Xi non raggiungono un accordo questo fine settimana, i mercati azionari diventeranno di nuovo ribassisti, il che sarebbe divertente. Ma speriamo per il meglio.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector