Segnali Forex Sessione USA, 8 gennaio – La volatilità aumenta sulle tensioni USA-Iran

La fine dello scorso anno è stata piuttosto tranquilla, dopo le elezioni nel Regno Unito e l’accordo di Fase Uno tra Stati Uniti e Cina. Quel giorno abbiamo assistito a un’impennata degli asset di rischio, ma la volatilità si è ridotta e gli operatori sono tornati con i piedi per terra, dopo l’ottimismo iniziale seguito a questi due eventi. I mercati sono rimasti tranquilli fino al nuovo anno, a parte alcune ampie vendite di USD negli ultimi giorni del 2019, a causa del flusso di cassa di fine anno. Ma venerdì scorso la situazione si è invertita e gli asset di rischio sono crollati, mentre i porti sicuri sono aumentati dopo che gli Stati Uniti hanno ucciso il principale leader militare iraniano..

La situazione si è calmata all’inizio di questa settimana, ma ieri sera L’Iran ha attaccato alcune basi statunitensi in Iraq, dove affermano di aver ucciso circa 80 persone. Gli Stati Uniti hanno negato qualsiasi vittima e hanno detto che l’Iran ha sparato per mancare. I trader sono scappati di nuovo dalle attività di rischio durante l’attacco nella sessione asiatica, ma dopo che gli Stati Uniti non sono sembrati troppo preoccupati per rispondere, le cose si sono calmate e il sentiment è migliorato. Tutti gli attori globali si sono uniti, esigente riduzione dell’escalation. I mercati sono tornati dove erano prima dell’attacco e ora i trader stanno aspettando di vedere come si evolverà da qui.

La sessione europea

  • Ordini di fabbrica tedeschi – Gli ordini di fabbrica sono stati molto volatili in Germania negli ultimi 2 anni e in ottobre hanno registrato un calo dello 0,4%. Anche se oggi è stato rivisto al rialzo allo 0,2%, il che era una buona cosa, ma gli ordini di novembre hanno registrato un forte calo dell’1,3% contro un aumento previsto dello 0,2%. Ordini di fabbrica WDA -6,5% contro -4,7% a / a previsto. Prior era al-5,5% ma è stato rivisto al ribasso al -5,6%.
  • Il lato Iran / Iraq del conflitto – Il leader della milizia irachena ha commentato questa mattina stamattina dicendo che la prima risposta iraniana è avvenuta, ora è il momento della prima risposta irachena. Basta ricordare che l’attacco aereo statunitense ha ucciso anche uno dei principali generali militari iracheni, Abu Mahdi al-Muhandis. Il ministro della Difesa iraniano, Amir Hatami, ha aggiunto che la risposta iraniana a qualsiasi ritorsione degli Stati Uniti sarà proporzionale a ciò che gli Stati Uniti faranno. Trump ha trasformato l’amministrazione americana in un “governo terrorista”, secondo lui.

  • Fiducia dei consumatori finali dell’Eurozona – La lettura finale della fiducia dei consumatori per dicembre si è attestata a -8,1 punti in prima lettura, in calo rispetto ai -7,2 punti di novembre. Di seguito sono riportati i dettagli
  • Prima -7.2
  • Fiducia economica 101,5 vs 101,4 attesi
  • Indicatore di clima aziendale -0,25 vs -0,18 previsto
  • Fiducia industriale -9,3 vs -9,0 atteso
  • Fiducia nei servizi 11,4 vs 9,5 previsto
  • Non abbastanza tempo per un accordo commerciale UE-USA – Il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha commentato tempo fa sulla questione Brexit, affermando che non c’è abbastanza tempo per un accordo completo Regno Unito-UE entro la fine del 2020. Quindi UE e Regno Unito dovranno dare la priorità a ciò che vogliono concordare entro la fine del 2020 se non è prevista una proroga del periodo di transizione.
  • La sessione degli Stati Uniti

    • Rapporto sull’occupazione non agricola dell’ADP negli Stati Uniti – Il rapporto sul cambiamento dell’occupazione non agricola dell’ADP negli Stati Uniti è stato pubblicato e sembra piuttosto buono. L’occupazione ADP di dicembre è aumentata di + 202K contro i + 160K previsti. Di seguito sono riportati i dettagli:
    • Novembre è stato di + 67K (modificato a + 124K)
    • Piccole imprese + 69.000 contro + 11.000 precedenti
    • Aziende di medie dimensioni +88.000 rispetto a + 29.000 precedenti
    • Grandi aziende + 45.000 contro + 27.000 precedenti
    • Beni che producono + 29K rispetto a -18K precedenti
    • Servizio che fornisce + 173K rispetto a + 85K precedenti
  • Lagarde della Bce teme una guerra commerciale con gli Stati Uniti – Christine Lagarde è il nuovo presidente della Banca centrale europea, se ve lo siete perso, dopo aver rilevato mario Draghi e provenendo dal FMI, quindi parlate del riciclaggio di posti di lavoro di alto livello all’interno di poche élite. Ad ogni modo, ha fatto alcuni commenti proprio ora, dicendo che la più grande minaccia per l’economia è il rallentamento degli scambi. L’UE si riprenderà dalla Brexit ma dovrà rafforzare i suoi sforzi per compensare.
  • Mestieri in vista

    Rialzista ORO

    • La tendenza è stata rialzista per molto tempo
    • Il rialzo ha preso ritmo
    • I fondamentali sono rialzisti
    • Il ritracciamento è completo
    • Il 20 SMA sta fornendo supporto
    La 20 SMA sembra fornire supporto sul grafico H4

    L’economia globale si è molto indebolita negli ultimi due anni e continua a trovarsi in una situazione difficile. Di conseguenza, nell’ultimo anno sono stati richiesti paradisi sicuri, in particolare l’oro. Le tensioni geopolitiche hanno alimentato il trend rialzista dell’oro e le recenti tensioni tra Stati Uniti e Iran hanno fatto lievitare l’oro. L’oro è salito di circa $ 90 dopo che il principale leader militare iraniano Soleimani è stato ucciso venerdì scorso e oggi è aumentato di $ 60 dopo che l’Iran si è vendicato, attaccando le basi statunitensi in Iraq. Sono aumentati i timori di un’altra guerra in Medio Oriente, che potrebbe trasformarsi in una guerra nucleare, come ha sottolineato la Russia.

    Ma gli Stati Uniti hanno preso facilmente gli attacchi missilistici. Hanno detto che non ci sono state vittime e che l’Iran ha sparato per mancare. Bene, speriamo sicuramente che sia stato così. Quindi, l’oro è tornato più in basso, ma nelle ultime ore ha trovato supporto alla 20 SMA sul grafico H4. Ora il ritiro è completo per Gold e questa sembra una buona opportunità per andare long da qui. Le tensioni continuano ancora e l’economia globale non esploderà presto, al contrario, quindi l’oro rimarrà probabilmente rialzista per un bel po ‘di tempo.

    Insomma

    I mercati hanno attraversato un giro sulle montagne russe oggi. I rifugi sicuri sono aumentati quando la guerra in Iran ha lanciato missili militari statunitensi in Iraq, ma dopo che gli Stati Uniti si sono astenuti dal reagire o inviare segnali forti, i timori di un’altra guerra sono svaniti e il sentimento è migliorato. In questo momento, i trader stanno aspettando in disparte per vedere dove andrà a finire da qui in poi.

    Mike Owergreen Administrator
    Sorry! The Author has not filled his profile.
    follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map