Segnali Forex Sessione USA, 2 gennaio – Il settore manifatturiero rimane in profonda recessione in Europa, nonostante un piccolo miglioramento a dicembre

I mercati erano piuttosto incerti su cosa fare dopo le elezioni nel Regno Unito e l’accordo sull’accordo commerciale di Fase Uno tra Stati Uniti e Cina, che sarà presto ufficiale. Dopo l’ottimismo iniziale, i trader sono tornati con i piedi per terra, rendendosi conto che entrambi gli eventi non sarebbero cambiati molto, da qui la silenziosa azione dei prezzi per alcune settimane, che ha portato all’ultima settimana del 2019. I flussi di cassa hanno influenzato i mercati in l’ultima settimana ei mercati si sono ribaltati contro l’USD, con il denaro che scorre in particolare verso i porti sicuri, come ORO. Oggi, sembra che i mercati stiano nuovamente scambiando il sentiment, che sembra positivo, poiché gli asset di rischio salgono più in alto mentre i porti sicuri si stanno ritirando.

Oggi abbiamo rilasciato i rapporti finali di produzione dall’Europa. Il dati per dicembre ha mostrato un leggero miglioramento, ma il settore manifatturiero è rimasto comunque in forte contrazione. Alcuni membri della BCE hanno indicato una ripresa economica, dopo alcuni risultati positivi che abbiamo visto recentemente nei dati, ma il miglioramento è stato piuttosto anemico e i rapporti di produzione di oggi lo dimostrano. Sarà una dura battaglia cercare di ribaltare l’economia, soprattutto se i dazi statunitensi sui produttori europei inizieranno quest’anno.

La sessione europea

  • La connessione alla Borsa di Shanghai-Londra è stata sospesa – Reuters ha riferito che la Cina ha sospeso temporaneamente lo schema Shanghai-London Stock Connect. Il rapporto cita cinque fonti che hanno familiarità con la questione affermando che la Cina ha temporaneamente bloccato le quotazioni transfrontaliere tra le borse di Shanghai e Londra a causa delle tensioni politiche con la Gran Bretagna sulla questione di Hong Kong. Il ministero degli Esteri cinese ha affermato di non essere a conoscenza delle specifiche della sospensione dei collegamenti azionari. Non hanno nemmeno commentato le domande sulla firma dell’accordo commerciale di Fase Uno.

  • PMI manifatturiero finale dell’Eurozona – La lettura finale del settore manifatturiero di oggi da Francia, Germania ed Eurozona è stata leggermente superiore rispetto alla prima lettura, con un aumento rispettivamente di 50,4, 43,7 e 47,5 punti. In Italia e Spagna, l’attività manifatturiera è ulteriormente diminuita, con l’indicatore PMI in calo a 47,4 punti da 47,5 di novembre e a 46,2 in Spagna da 47,6 punti.

  • PMI manifatturiero nel Regno Unito – Nel Regno Unito, la produzione è aumentata a 47,5 punti, ma questa è ancora una recessione. “Il settore manifatturiero del Regno Unito ha subito una svolta negativa alla fine del 2019. La produzione è diminuita al ritmo più rapido in sette anni e mezzo, poiché sono diminuiti gli afflussi di nuovi ordini e le scorte di sicurezza per la Brexit sono state ridotte. Con la domanda debole e la fiducia che rimaneva contenuta, l’acquisto di input è stato ridotto drasticamente e i posti di lavoro tagliati per il nono mese consecutivo.

La sessione degli Stati Uniti

  • Richieste di disoccupazione iniziali negli Stati Uniti – Le richieste di sussidio di disoccupazione iniziali settimanali negli Stati Uniti sono arrivate a 222K, contro i 220K previsti. La settimana precedente era pari a 222K, ma è stata rivista a un valore superiore a 224K. Anche i reclami continui sono aumentati a 1728K rispetto a 1680K previsti.
  • Tagli di posti di lavoro Challenger negli Stati Uniti – I tagli di posti di lavoro degli sfidanti negli Stati Uniti per dicembre sono stati del -25,2%, in calo dal 16,0% di novembre. I licenziamenti sono scesi a 32,84 mila, da 44,57 mila di novembre. Questa è un’altra notizia positiva per l’occupazione negli Stati Uniti.
  • Fiducia dei consumatori CB degli Stati Uniti – La fiducia dei consumatori CB degli Stati Uniti è stata appena rilasciata. La fiducia dovrebbe salire a 128,0 punti tra i consumatori statunitensi. è migliorato a 126,5 punti, dai 125,5 precedenti, ma ha comunque mancato le aspettative. Anche la situazione attuale è migliorata a 170,0 punti, dai 166,9 punti del mese scorso. Le aspettative sono però leggermente diminuite, a 97,4 punti da 97,9 del mese scorso.

Mestieri in vista

Rialzista AUD / USD Ancora

  • La tendenza è rialzista da più di 2 mesi
  • Il rialzo sta acquisendo ulteriore slancio
  • Il 100 SMA sta fornendo supporto
  • Il pullback sembra completo
Il 100 SMA tiene il grafico H1

L’AUD / USD è stato rialzista dall’inizio di questo mese, poiché l’USD è diventato ribassista, sulla base del più debole rapporto sull’industria manifatturiera statunitense ISM, che ha mostrato che questo settore è caduto più profondamente nella contrazione nel mese di novembre. Lo slancio al rialzo è svanito e nella terza settimana questa coppia è tornata al ribasso. Tuttavia, il sentiment è ulteriormente migliorato dopo che Stati Uniti e Cina hanno concordato l’accordo di Fase Uno, aiutando gli asset di rischio, come i mercati azionari ei dollari delle materie prime..

La scorsa settimana, l’USD è crollato al ribasso in vista del nuovo anno e, di conseguenza, l’AUD / USD è diventato ancora più rialzista per circa una settimana. Oggi, tuttavia, stiamo assistendo a un calo di questa coppia, poiché l’USD trova finalmente alcune offerte. Ma il 100 SMA (verde) ha tenuto il declino sul grafico H1 e questa coppia è rimbalzata su quella media mobile in precedenza. Il prezzo non sta esattamente scappando dopo il rimbalzo, che ci ha dato un po ‘di tempo per aprire un segnale di acquisto ora, sperando che il trend rialzista riprenda presto.

Insomma

Dopo aver scambiato l’USD la scorsa settimana, mentre i trader hanno modificato le loro posizioni per il nuovo anno e le multinazionali hanno spostato il contante dove ne avevano bisogno, i mercati sono tornati a scambiare il sentiment. Il rapporto secondo cui la Cina ha sospeso temporaneamente lo schema Shanghai-London Stock Connect ha intaccato un po ‘il sentiment, da qui il calo delle attività di rischio.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector