Segnali Forex Sessione USA, 17 dicembre – L’USD trova finalmente un po ‘di domanda, il GBP diventa ribassista per Brexit nervosismo

Recentemente, i mercati si sono concentrati sulle elezioni nel Regno Unito e sull’accordo commerciale USA-Cina. Questi due problemi hanno ricevuto una risposta alla fine della scorsa settimana, dopo che i conservatori britannici hanno ottenuto una forte maggioranza in Parlamento, mentre Stati Uniti e Cina hanno accettato l’accordo di Fase Uno, che ha migliorato notevolmente il sentiment la scorsa settimana. I rifugi sicuri sono diventati ribassisti, con USD / JPY in rialzo, mentre le attività di rischio sono diventate rialziste. Ma il sentimento è svanito alla fine dopo che l’attenzione si è spostata su ciò che verrà dopo.

Così la Affare di Fase Uno è completo e sarà ufficiale subito dopo che entrambe le parti lo firmeranno, ma è solo un accordo agricolo, che non cambierà molto in termini di acquisti cinesi dagli Stati Uniti, rispetto ai livelli attuali. Non affronta il furto di proprietà intellettuale e il trasferimento forzato di tecnologia, che sono i problemi principali.

In Gran Bretagna, giovedì i Tories hanno ottenuto una vittoria netta, ma ora arriva la parte difficile, dal momento che Boris Johnson non ha un gruppo compatto. Anche se il problema principale ora è l’accordo commerciale con l’UE, che dovrà essere raggiunto entro la fine del prossimo anno, altrimenti sarà solo una Brexit senza accordo, con il Regno Unito che crolla. Sarà difficile e il GBP ha rinunciato alla maggior parte dei guadagni dopo le elezioni. L’USD, d’altra parte, sta trovando una certa domanda poiché i trader sono incerti se correre per rifugi sicuri o continuare ad aspettare su attività di rischio.

La sessione europea

  • Indice dei guadagni medi del Regno Unito – Gli utili sono stati piuttosto forti nel Regno Unito, raggiungendo il 4% a luglio, ma si sono indeboliti negli ultimi due mesi, scendendo al 3,6% a settembre, che è stato rivisto al rialzo al 3,7% oggi. Il rapporto di oggi era per ottobre. era previsto un altro rallentamento al 3,4%, ma gli utili si sono ulteriormente indeboliti al 3,2%, il che mostra che gli utili stanno avendo un impatto negativo dal rallentamento dell’economia. La variazione del conteggio dei ricorrenti britannici è salita a 28,8 mila contro la previsione di 21,2 mila. D’altra parte, il tasso di disoccupazione è riuscito a ottenere risultati migliori scendendo al 3,8% contro il 3,9% previsto.
  • Rehn della BCE accetta che l’inflazione sia piuttosto debole – Il membro del consiglio di governo della BCE, Olli Rehn, ha parlato prima, dicendo che l’inflazione è davvero contenuta in Europa. Il tasso di inflazione sta scendendo nettamente al di sotto dell’obiettivo della BCE nei prossimi anni. La BCE ha costantemente monitorato tutti gli effetti collaterali dei tassi negativi. Le misure di politica monetaria convenzionali e non convenzionali hanno nel complesso avuto un effetto chiaramente positivo sull’economia e nell’affrontare il pericolo di deflazione.
  • Niente più tagli alle tariffe a breve per Harper della RBA – Il membro del consiglio della RBA, Ian Harper, ha detto al WSJ questa mattina presto che affrettarsi a tagliare ulteriormente i valutatori avrebbe potuto rischiare di stimolare eccessivamente l’economia. I ritardi nella politica monetaria sono sempre stati lunghi e variabili. In questo ambiente, non vuoi saltare la pistola (con ulteriori tagli dei tassi). Non vuoi essere in un posto dove sei sovrastimolato. Molto di ciò che stiamo vedendo è indotto a livello globale. I verbali hanno mostrato che l’RBA è pronto a tagliare di nuovo se necessario. La domanda è: è necessario? Suppongo che non sia adesso.
  • Niente più estensioni Brexit per il Regno Unito – Il portavoce del Primo ministro britannico, James Slack, e ha confermato che non ci saranno più estensioni per la Brexit. Slack ha affermato che il manifesto elettorale era esplicito nell’escludere qualsiasi proroga del periodo di transizione. Il governo vuole iniziare a negoziare le future relazioni commerciali il prima possibile. Intendiamo che le nuove relazioni con l’UE siano pronte per iniziare entro gennaio 2021. In tutte le circostanze, stiamo lasciando l’unione doganale dell’UE e il mercato unico.
  • Fitch non è così sicuro dell’affare commerciale – L’agenzia di rating Fitch ha affermato che le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina si sono allentate ma non ancora risolte. di seguito sono riportati alcuni dei loro commenti principali:
  • Le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina rimangono elevate
  • La rinnovata escalation rimane un rischio significativo
  • Si aspetta che l’economia cinese cresca di quasi il 6% nel 2020
  • La crescita economica della Cina sosterrà le prospettive economiche globali
  • Ciò aiuterà la crescita globale a stabilizzarsi il prossimo anno
  • Dice che l’andamento della domanda interna cinese potrebbe complicare ulteriormente gli sforzi per aumentare le importazioni dagli Stati Uniti

La sessione degli Stati Uniti

  • La BCE continua a implorare i governi dell’UE di aumentare la spesa fiscale – Il membro della Banca centrale europea Kazimir, ha affermato tempo fa che è necessario un migliore coordinamento delle politiche fiscali e monetarie. Kazimir ha anche aggiunto di essere preoccupato che, a meno che il blocco non utilizzi correttamente tutti questi strumenti, non vedrà presto alcuna ripresa strutturale significativa.
  • Kaplan della FED si sente ottimista sull’occupazione – Il presidente della FED di Dallas ha parlato a New York prima, dicendo che siamo al pieno impiego o superato, non è rimasto molto tempo. Si aspetta che l’economia cresca di circa il 2% il prossimo anno e che le pressioni inflazionistiche rimangano contenute. Il potere si è spostato dai venditori di merci all’acquirente, rendendo difficile per le imprese trasferire costi più elevati. Possiamo gestire una forza lavoro più ristretta di quella che abbiamo storicamente senza pressione sui prezzi. Le interruzioni tecnologiche stanno limitando il potere di determinazione dei prezzi del business
  • Gli Stati Uniti si concentreranno ora sull’accordo commerciale con il Regno Unito – Lighthizer ha affermato in precedenza su Fox Business che l’accordo commerciale tra Stati Uniti e Regno Unito è una priorità. Si aspetta che le vendite agricole degli Stati Uniti in Cina raddoppino. La prima fase dell’accordo con la Cina è totalmente applicabile. Non è possibile ridurre il deficit di qualità globale senza ridurre il deficit commerciale con l’Europa. Abbiamo un problema commerciale di base con l’Europa, dobbiamo trovare modi per vendere più beni all’UE.

Mestieri in vista

Rialzista NZD / USD Ancora

  • La tendenza è ben rialzista da circa 2 mesi
  • Il pullback abbassamento è completo
  • Il 50 SMA sta fornendo supporto

Il 50 SMA fornisce supporto oggi

NZD / USD è rialzista da più di due mesi. Il sentiment è migliorato nei mercati finanziari a settembre, dopo che Stati Uniti e Cina hanno abbassato i toni, dopo un’estate calda. A ottobre il sentiment è ulteriormente migliorato dopo i commenti sull’accordo di Fase Uno. Le medie mobili hanno svolto un ottimo lavoro nel supportare questa coppia durante i pullback, spingendo così il trend al rialzo nei periodi di tempo più ampi, come i grafici giornalieri e semestrali. Tuttavia, hanno aiutato anche gli acquirenti nel grafico H1, come puoi vedere dal grafico sopra.

Abbiamo visto NZD / USD invertire più in alto a 50 SMA (giallo), 100 SMA (verde) e all’inizio di questa settimana a 200 SMA (viola). Alla fine della scorsa settimana, la situazione è ulteriormente migliorata per gli asset di rischio dopo che Donald Trump ha firmato l’accordo di Fase Uno e il NZD è salito al rialzo. Ma abbiamo sentito alcune voci all’inizio della scorsa settimana, che dicevano che significava che stavano solo posticipando le tariffe di dicembre. Quindi il sentimento è stato ammaccato un po ‘e questa coppia è tornata più in basso. Ma abbiamo deciso di acquistare il ritiro, dopo che Trump e la Cina hanno confermato l’accordo. Oggi abbiamo visto di nuovo un ritracciamento in ribasso, ma la 50 SMA ha tenuto come supporto sul grafico H4 e gli acquirenti stanno spingendo al rialzo da lì ora, quindi rimaniamo ancora lunghi su questa coppia.

Insomma

Il sentimento è stato intaccato ieri, ma ha continuato a rimanere leggermente positivo, dopo l’accordo di Fase Uno e la chiara vittoria dei Tory la scorsa settimana. Ma la situazione per il prossimo anno rimane ancora incerta, per quanto riguarda il commercio e la politica, quindi l’ottimismo degli ultimi giorni si è eroso e gli operatori rimangono incerti se correre per sicurezza verso rifugi sicuri o scommettere su asset a rischio.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map