Segnali Forex Breve sessione USA, 4 ottobre – C’è ancora speranza per l’USD dopo il calo del tasso di disoccupazione negli Stati Uniti

L’USD è diventato piuttosto ribassista questa settimana. Il rapporto ISM sulla produzione di martedì avrebbe dovuto mostrare che questo settore uscirà dalla contrazione ad agosto, dopo essere sceso sotto i 50 punti a luglio. Ma, questo indicatore è sceso ulteriormente, che ha aumentato i timori che il settore manifatturiero potrebbe andare verso la recessione come nell’Eurozona. Quindi, il PMI non manifatturiero ISM di ieri ha registrato un forte calo ed è arrivato molto vicino alla stagnazione. L’attività non manifatturiera ha tenuto abbastanza bene negli Stati Uniti, nonostante i venti contrari dell’economia globale. Ma ora si sta dirigendo verso la stagnazione e gli operatori sono giustamente diventati ancora più ribassisti sull’USD, il che implica che l’economia statunitense potrebbe dirigersi dove è diretto il resto del mondo per più di un anno.

Quindi, l’USD è stato ribassista per tutta la settimana e la situazione sembrava davvero deprimente per l’USD, poiché le probabilità di un taglio dei tassi di interesse da parte della FED sono aumentate di nuovo. Ma il rapporto sull’occupazione di oggi è arrivato migliore del previsto, con il tasso di disoccupazione in calo di due punti al 3,5%. Anche se, dopo due mesi di ottimi guadagni, a settembre sono caduti invariati, come ha mostrato il rapporto di oggi. Ma il calo del tasso di disoccupazione è stato sufficiente per fermare il calo dell’USD e inviarlo 30 pips più in alto. Ma il Buck non è ancora fuori dai guai. Vediamo se la tendenza di questa settimana si invertirà la prossima settimana.

La sessione europea

  • Funzionari di Hong Kong che stringono la presa – Il leader di Hong Kong Lam ha commentato i recenti disordini, dicendo che questa è un’occasione di grave pericolo. 400 manifestanti finora con un’escalation di violenza, proteste che hanno portato a preoccupazioni per il futuro della città, la violenza è in aumento e più diffusa durante la scorsa settimana. Il vandalismo si sta diffondendo dagli edifici pubblici ai negozi, la percentuale di studenti tra gli arrestati è salita al 38% a settembre. Il governo ha invocato poteri di emergenza, le maschere per il viso saranno bandite dai poteri di emergenza e il divieto entrerà in vigore da sabato. Si aspetta che la legge sulle maschere scoraggia i comportamenti radicali. Ci saranno esenzioni da alcune persone che devono indossare maschere. Honk Kong è entrato in un’emergenza.
  • La costruzione tedesca riprende vita a settembre – L’economia si è notevolmente indebolita in Germania quest’anno e l’attività manifatturiera e industriale è stata in recessione. Tuttavia, il settore delle costruzioni ha registrato alcuni numeri positivi per settembre. Il PMI delle costruzioni è balzato a 50,1 punti negli ultimi mesi dai 46,3 punti di luglio, il che significa che questo settore è tornato in espansione.
  • L’UE lascia una strada aperta per un accordo sulla Brexit – La Commissione europea ha commentato oggi tramite Reuters. Hanno affermato che non è fissata alcuna scadenza per il raggiungimento di un accordo sulla Brexit con il Regno Unito, ma realisticamente scopriremo in una riunione dei ministri dell’UE a 27 in Lussemburgo martedì prossimo se sono stati compiuti o meno progressi sufficienti per un accordo al vertice della CE.
  • La portavoce di Johnson commenta la Brexit – Anche la portavoce del primo ministro britannico ha commentato la Reuters oggi. Ha detto che il ministro dell’Irlanda del Nord incontrerà più tardi il ministro degli Esteri irlandese. È chiaro che tutte le parti vogliono un accordo sulla Brexit, pronte a parlare in qualsiasi momento durante il fine settimana. Il Primo Ministro vede le proposte come un’ampia zona di atterraggio in cui un accordo può prendere forma e pubblicherà il testo legale e lo diffonderemo in modo confidenziale e prenderemo in considerazione la pubblicazione.

La sessione degli Stati Uniti

  • Tasso di disoccupazione negli Stati Uniti – È uscito il rapporto sull’occupazione degli Stati Uniti e il tasso di disoccupazione ha perso due punti, scendendo al 3,5% dal 3,7% dove era rimasto per alcuni mesi. Il tasso di partecipazione è rimasto invariato al 63,2% come previsto, come il mese scorso. Il calo del tasso di disoccupazione è stato una sorpresa e l’USD è tornato al rialzo. La sottoccupazione degli U6 ha perso tre punti, scendendo al 6,9% dal 7,2% precedente.
  • Cambiamento dell’occupazione non agricola negli Stati Uniti – I libri paga non agricoli di settembre sono scesi a 136K contro i 145K previsti. Anche se i precedenti libri paga non agricoli che erano 130.000 sono stati rivisti al rialzo a 168.000, quindi l’occupazione è tornata sulla buona strada.
  • Guadagni medi negli Stati Uniti – Anche la retribuzione oraria media degli Stati Uniti è stata inferiore allo 0,0% su base mensile per agosto, dallo 0,4% di luglio e contro lo 0,3% previsto. Anche la retribuzione oraria media su base annua è diminuita al 2,9% dal 3,2% precedente. Questo non è un buon segno, ma almeno arriva dopo due mesi di buoni guadagni.

Mestieri in vista

NZD / USD rialzista

  • La tendenza è diventata rialzista questa settimana
  • Il sentimento è migliorato per questa coppia
  • Il 20 SMA sta spingendo il prezzo più in alto

Anche oggi la 20 SMA ha fornito supporto

La coppia NZD / USD è stata ribassista per molto tempo, ma questa settimana è diventata rialzista poiché l’USD continua a diminuire. Il sentimento per questa coppia è migliorato e il trend rialzista è abbastanza forte, dal momento che il 20 SMA (grigio) fornisce supporto e spinge il prezzo più in alto sul grafico H1. Abbiamo perso l’opportunità di andare long su questa coppia quando è tornata al ribasso dopo la pubblicazione del rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti, perché l’inversione al rialzo è avvenuta abbastanza rapidamente. Ma potremmo andare a lungo quando arriverà il prossimo ritracciamento inferiore a 20 MSA.

Insomma

La situazione per l’USD è migliorata un po ‘dopo che il rapporto sull’occupazione è stato pubblicato qualche tempo fa. Il dollaro ha fatto alcuni guadagni, ma non sembra che continuerà a salire. Valute di rischio come AUD / USD e NZD / USD sono tornati in rialzo, ma almeno il sentiment generale nei mercati è leggermente migliorato ora.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me