Segnali Forex Breve sessione USA, 3 gennaio – Tutto crolla in un batter d’occhio sulle tensioni USA-Iran

L’azione dei prezzi della scorsa settimana, che è stata dominata dai flussi di cassa di fine anno e dall’aggiustamento della posizione dei trader forex in vista del nuovo anno, è svanita non appena siamo entrati nel 2020 e i mercati di ieri stavano scambiando il sentiment. Il sentiment era negativo e le valute di rischio si stavano ritirando al ribasso. Oggi, il sentimento è peggiorato ulteriormente abbastanza rapidamente, dopo un drone statunitense ha ucciso il principale generale militare iraniano, a Baghdad. L’Iran ha minacciato rappresaglia grave, che ha aggiunto ulteriore carburante al fuoco.

I paradisi sicuri sono aumentati, con l’oro che è finito di circa $ 30 in più. Tali commenti hanno mantenuto il sentiment negativo per tutto il giorno e nel pomeriggio, il rapporto sulla produzione ISM degli Stati Uniti ha aggiunto più carburante alle preoccupazioni per i commercianti di forex. Questo rapporto avrebbe dovuto mostrare un miglioramento per dicembre, ma ha mostrato che l’attività di produzione cadde più in profondità nella contrazione. Se il numero del mese prossimo scenderà al di sotto di 50, cosa che sarà, allora avremo una recessione in questo settore. L’USD è tornato ad essere ribassista dopo aver trovato alcune offerte come rifugio sicuro all’inizio della giornata.

La sessione europea

  • PMI costruzioni di dicembre nel Regno Unito – La costruzione è scesa in contrazione nel Regno Unito all’inizio di quest’anno e ha toccato il fondo a 44,2 punti in ottobre. Abbiamo assistito a un leggero miglioramento a novembre e si prevedeva una ripresa a dicembre, a 45,8 punti. Ma ha mancato le aspettative, arrivando invece a 44,3 punti.

  • Pompeo parlando dell’uccisione di Soleimani – Mike Pompeo ha detto questa mattina presto che gli Stati Uniti vogliono ridurre la situazione. Anche se in seguito ha aggiunto che l’attacco americano a Soleimani era “del tutto legale”. Ha confermato che l’attacco aereo ha interrotto un attacco imminente. Altri commenti da parte sua:

  • Non cerchiamo la guerra con l’Iran
  • Non c’è dubbio che l’attacco degli Stati Uniti abbia salvato vite americane
  • Soleimani era un ragazzo con “un enorme sangue sulle mani”
  • Gli Stati Uniti hanno ottenuto lo sciopero giusto legalmente e strategicamente
  • Gli Stati Uniti hanno anticipato un’ampia gamma di risposte iraniane
  • Germania CPI inflazione – Il CPI preliminare tedesco per dicembre è stato del + 1,5% a / a contro il + 1,4% previsto. Di seguito sono riportati i dettagli di questo rapporto:

    • Precedente + 1,1%
    • CPI MoM + 0,5% vs + 0,4% m / m previsto
    • Prima -0,8%
      • IPCA + 0,6% vs + 0,5% m / m atteso
      • Prima -0,8%
      • HICP + 1,5% contro + 1,4% a / a previsto
      • Precedente + 1,2%

      La sessione degli Stati Uniti

      • PMI manifatturiero ISM USA – Il rapporto sulla produzione ISM statunitense è stato pubblicato ed è ancora un altro numero deludente.
      • US ISM di dicembre manifatturiero 47,2 punti contro 49,0 previsti
      • Minimo da giugno 2009
      • Prima era 48.1
      • Nuovi ordini 46,8 vs 47,2 precedenti – minimo da aprile 2009
      • Prezzi pagati 51,7 contro 47,8 previsti
      • Prezzi precedenti pagati 46.7
      • Occupazione 45,1 vs 46,6 precedente
      • Rapporto completo
    • Commenti di ISM nel rapporto: 
      • “Il portafoglio ordini si sta riducendo a causa del nuovo ritmo degli ordini che continua a diminuire.” (Computer & Prodotti elettronici)
      • “A causa del rallentamento delle vendite, abbiamo introdotto promozioni per generare un aumento delle vendite”. (Prodotti chimici)
      • “Cautamente ottimista è la regola di questi tempi. Le vendite sono discrete, ma ci chiediamo cosa porterà il 2020. Continuando a dimostrare che avrà successo, ma forse non così tanto come quest’anno “. (Attrezzatura per il trasporto)
      • “Cominciando a vedere i fornitori tentare di trasferire i costi associati alle tariffe. L’incertezza sul fronte commerciale continua a mantenere i mercati agricoli sulla difensiva “. (Prodotti alimentari e bevande & Prodotti del tabacco)
      • “In calo di mese in mese, ma in aumento rispetto allo scorso anno.” (Produzione varia)
      • “I grandi ordini di esportazione previsti non si sono concretizzati. Di conseguenza, la produzione statunitense prevista è diminuita “. (Prodotti in metallo fabbricati)
      • “Le scorte dei concessionari sono rimbalzate e il mercato globale dei clienti si è ammorbidito, con conseguenti correzioni ai programmi di produzione a breve termine e previsioni provvisorie”. (Macchinari)
      • “I mercati di esportazione continuano a indebolirsi per le resine plastiche: i produttori messicani stanno effettivamente cercando di rivendere il prodotto negli Stati Uniti a causa della debole domanda interna”. (Plastica & Prodotti in gomma)
      • “Le nostre previsioni per il primo trimestre del 2020 sono positive. Abbiamo ottenuto contratti da una serie di ex clienti e prevediamo una crescita delle vendite di circa il 5% rispetto al quarto trimestre del 2019 “. (Mulini tessili)
      • “Il mercato delle costruzioni sembra aver rallentato per fine anno. Nel complesso, è leggermente in rialzo. ” (Prodotti minerali non metallici)
      • Spese per l’edilizia di novembre negli Stati Uniti – Il rapporto del mese scorso ha mostrato che la spesa nel settore delle costruzioni è diminuita dello 0,8% in ottobre, il che è preoccupante. Ma il rapporto di oggi ha mostrato che la spesa per l’edilizia negli Stati Uniti a novembre è aumentata dello 0,6% contro lo 0,4% previsto. Di seguito sono riportate le revisioni del mese scorso e i componenti di questo rapporto:
        • Il precedente era -0,8% e rivisto nettamente superiore allo 0,1%
        • La spesa per l’edilizia è aumentata dello 0,6% contro lo 0,4% stimato
        • le costruzioni private sono aumentate dello 0,4%
        • la spesa pubblica è aumentata dello 0,9%
        • l’edilizia residenziale privata è aumentata dell’1,9%
        • le strutture private non residenziali che includono le centrali elettriche di produzione sono diminuite per il 3 ° mese consecutivo. È sceso del -1,2% al livello più basso da novembre 2018
        • la spesa per progetti di edilizia pubblica è aumentata dello 0,9%
        • la spesa per i progetti di costruzione del governo locale è aumentata dello 0,8%
        • la spesa per i progetti di costruzione del governo federale (che rappresenta una piccola fetta della costruzione pubblica complessiva) aumenta dell’1,7%
        • Mestieri in vista

          Rialzista EUR / USD

          • Il trend è rialzista da più di 21 mesi
          • Il ritracciamento è completo
          • Il 100 SMA ha fornito supporto
          • I fondamentali sono tornati rialzisti dopo il rapporto ISM
          La 100 SMA ha tenuto bene nel grafico H4

          La coppia EUR / USD è stata rialzista nel mese di dicembre. L’euro non ha molte ragioni per essere rialzista, ma l’USD è diventato ribassista il mese scorso, a causa del debole rapporto sulla produzione ISM statunitense, nonché a causa di alcuni flussi di cassa di fine anno in uscita dagli Stati Uniti apparentemente. La coppia EUR / USD è salita da meno di 1,10 a 1,1240 durante il mese scorso. Ma negli ultimi due giorni questa coppia ha restituito circa 100 pips, in particolare oggi. Il sentimento è peggiorato oggi, dopo l’uccisione del massimo generale militare iraniano dagli Stati Uniti.

          Le valute a rischio hanno registrato un forte calo, mentre i paradisi sicuri sono aumentati. Ma ora sembra che il calo della coppia EUR / USD si sia fermato. Il prezzo è penetrato al di sotto della 100 SMA (verde) per un breve periodo, ma è salita di nuovo sopra di essa, il che suggerisce che questa media mobile potrebbe essersi trasformata in supporto adesso. La 100 SMA ha fornito resistenza a novembre per un po ‘di tempo sul grafico H4, quando questa coppia era ribassista. La precedente candela H4 si è chiusa come un bottom / doji rotante, che è un segnale di inversione, mentre lo stocastico mostra che questa coppia è ipervenduta ora. Il prezzo è già rimbalzato e ora sta riprendendo la tendenza rialzista dopo il rapporto di produzione soft ISM dagli Stati Uniti.

          Insomma

          Il sentiment è diventato piuttosto negativo oggi dopo che le tensioni tra Stati Uniti e Iran si sono nuovamente intensificate, a seguito dell’attacco aereo su Soleimani. L’orribile rapporto sull’industria manifatturiera dell’ISM statunitense di dicembre ha ulteriormente ferito il sentiment, soprattutto per l’USD, che oggi è tornato ribassista.

          Mike Owergreen Administrator
          Sorry! The Author has not filled his profile.
          follow me
          Adblock
          detector