Segnali Forex Breve sessione USA, 23 gennaio – La BCE lascia le cose come stavano

La giornata di oggi è iniziata positivamente, poiché il rapporto sull’occupazione dall’Australia è venuto meglio del previsto per dicembre. I nuovi posti di lavoro sono aumentati più del previsto, mentre il tasso di disoccupazione è sceso al 5,1%. AUD / USD è balzato più in alto, ma i mercati prevedono ancora un taglio dei tassi dall’Australia, come suggerito oggi anche da Westpac. Quindi, AUD // USD non sta andando da nessuna parte ora. Il presidente della Banca nazionale svizzera in Giordania ha tenuto un discorso questa mattina, dicendo che non manipolano la valuta, ma poi ha ribadito che la BNS è pronta a intervenire se il CHF sopravvalutato continua a rafforzarsi.

La Banca centrale europea ha tenuto il incontro mensile oggi ei mercati si aspettavano una direzione da loro, poiché l’inflazione è aumentata dallo 0,7% l’anno scorso e si è stabilizzata intorno all’1,3% ora. Lagarde ha riconosciuto questo e il miglioramento del sentiment economico, ma si è impegnato a mantenere i tassi stabili o inferiori se l’inflazione non si dirige verso l’obiettivo della BCE al 2%, il che richiederà molto tempo. Quindi, hanno lasciato le cose dove erano, in pratica aspettando di vedere come si evolveranno le cose, quindi nessuna direzione nel forex ancora.

La sessione europea

  • Il Regno Unito lascia la porta aperta per Huawei su G5 – La Cina ha spinto per ottenere un piede forte in Europa per il 5G, ma gli Stati Uniti stanno respingendo. Il Regno Unito ha lasciato intendere che sarebbe stato dalla parte degli Stati Uniti su questo e questa mattina il segretario agli affari del Regno Unito, Andrea Leadsome, ha detto che prenderanno una decisione finale su Huawei “presto”. Ma, ha riferito Reuters in seguito, citando due persone a conoscenza della questione che i funzionari britannici avrebbero raccomandato un ruolo limitato per Huawei nella rete 5G.

  • La Jordan Responding to US Currency Manipulation Watch List della BNS –Il presidente della Banca nazionale svizzera, Thomas Jordan, ha parlato oggi alla CNBC. Sta cercando di dirci / agli Stati Uniti che non scherzano con il franco, dopo essere stati inclusi in un elenco di paesi che manipolano la loro valuta dagli Stati Uniti, ma sappiamo tutti che lo fanno.
  • Al momento non vede un nuovo tasso di cambio minimo
  • Non manipoliamo il tasso di cambio del franco svizzero
  • Il tasso di cambio del franco è importante in relazione alle condizioni monetarie svizzere
  • I tassi negativi sono una necessità
  • I tassi negativi hanno effetti collaterali, la BNS cerca di minimizzarli
  • L’equilibrio dei rischi è inclinato al ribasso
  • La BNS conduce una politica monetaria indipendente, non segue la BCE
  • Ma deve tener conto dell’ambiente internazionale
  • Se necessario, la BNS potrebbe ancora tagliare i tassi
  • Il franco è ancora molto apprezzato
  • Deve mantenere tassi negativi, interventi
  • La BNS può intervenire se necessario
  • La Cina aumenta le misure per il coronavirus – Wuhan è stata effettivamente messa in quarantena nel timore che il nuovo focolaio di coronavirus diventerà più diffuso, con la Cina che sospende autobus e navi per Wuhan. Pechino ha annunciato in seguito che cancellerà tutti i principali eventi, comprese le celebrazioni del capodanno cinese a causa del nuovo focolaio di coronavirus.
  • Dichiarazione della BCE – La Banca centrale europea ha tenuto la sua riunione oggi e ha rilasciato la sua dichiarazione qualche tempo fa. Hanno mantenuto i tassi di interesse invariati, come previsto.Tassi della BCE
    • Deposit rate facility -0,50%
    • Tasso di rifinanziamento principale 0,00%
    • Finanziamento marginale 0,25%
    • Dichiarazione della BCE

      • Tassi di rimanere ai livelli attuali o inferiori fino a quando le prospettive di inflazione convergono in modo robusto all’obiettivo, riflesso nell’inflazione sottostante
      • Annuncia la prima revisione strategica della politica dal 2003
      • Ulteriori dettagli sull’ambito e il calendario della revisione saranno dovuti più tardi alle 14:30 GMT
      • L’acquisto di obbligazioni continuerà fino a poco prima dell’innalzamento dei tassi

      La sessione degli Stati Uniti

      • Conferenza stampa della BCE – Il presidente della Bce Christine Lagarde ha tenuto la consueta conferenza stampa dopo la decisione sui tassi. Ha detto che i dati in arrivo sono in linea con lo scenario di base. La produzione resta un freno, ma la crescita dell’occupazione continua a sostenere l’economia. Ci sono alcuni segnali di un aumento dell’inflazione in linea con le aspettative. Alla luce delle prospettive di inflazione ancora modeste, la politica monetaria deve rimanere stimolante per un periodo di tempo prolungato. Monitoreremo da vicino gli sviluppi dell’inflazione. Monitoreremo da vicino gli sviluppi dell’inflazione. La BCE è pronta ad adeguare tutti gli strumenti in modo appropriato e impegnata nella simmetria sull’inflazione. L’inflazione nell’Eurozona è aumentata dello 0,3% t / t nel 3 ° trimestre rispetto allo 0,2% nel 2 ° trimestre. La debole crescita riflette la debolezza del commercio globale.
      • Gli Stati Uniti si preparano a tagliare nuovamente le tasse secondo Mnuchin – Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Mnuchin ha parlato a Davos prima, dicendo che abbiamo iniziato a lavorare sul taglio delle tasse 2.0. Ha fatto un sacco di commenti e segue: Il segretario al Tesoro Mnuchin sta parlando da Davos alla CNBC
      • Gli Stati Uniti sono un punto luminoso della crescita globale
      • L’aumento del deficit fa aumentare la spesa pubblica
      • La crescita della spesa pubblica deve diminuire
      • Gli Stati Uniti non possono sostenere il livello di deficit e il governo deve ridurre la spesa
      • Il presidente guarda al taglio delle tasse 2.0 che si concentrerà sulla classe media
      • Dobbiamo continuare a incentivare la classe media
      • i tagli alle tasse si ripagheranno da soli
      • Supporta un dollaro stabile
      • I deficit sono ragionevoli rispetto al PIL, ma dobbiamo crescere per ridurli nel tempo
      • Le società / amministratori delegati statunitensi dovrebbero comunque sentirsi a proprio agio nel fare affari con l’Arabia Saudita
      • Non c’è dubbio che gli Stati Uniti vogliano espandere la capacità di prestito
      • Ci vorrà un po ‘più di tempo per fare un’obbligazione di 50 anni e cento anni.
    • Reclami di disoccupazione negli Stati Uniti – Le richieste di disoccupazione si aggiravano intorno ai 220.000, ma due settimane fa sono scese a 204.000. Ci si aspettava che aumentassero la scorsa settimana e lo hanno fatto, ma l’aumento è stato inferiore al previsto.
      • richieste di disoccupazione iniziali 211K contro 214K stima
      • mese precedente rivisto a 205k da 204K precedentemente segnalato
      • media di quattro settimane dei sinistri iniziali 213,25K contro 216,250K
      • continua afferma 1731K contro 1750K stima
      • mese precedente rivisto 1768K contro 1767K riportato in precedenza
      • media di quattro settimane 1757,75K contro 1755,5K precedentemente segnalati
      • I maggiori aumenti delle richieste di risarcimento iniziali per la settimana terminata l’11 gennaio si sono verificati in California (+15.273), Texas (+9.535), Missouri (+3.439), Florida (+2.244) e Arizona (+1.522),
      • Le maggiori diminuzioni si sono verificate a New York (-21.532), Wisconsin (-4.599), South Carolina (-2.842), Connecticut (-1.866) e New Jersey (-1.856).
      • Mestieri in vista

        Rialzista EUR / USD

        • Il ritracciamento più alto è finito per questa coppia
        • La tendenza è diventata ribassista
        • Le MA si sono trasformate in resistenza
        Il 50 SMA si è trasformato in resistenza ora

        La coppia EUR / USD è al ribasso da circa due anni, ma ha invertito la tendenza al rialzo in ottobre e da allora è aumentata. Il sentiment è migliorato nei mercati finanziari grazie ai commenti sull’accordo di Fase Uno tra Stati Uniti e Cina firmato questo mese e le prospettive che il Regno Unito si dirigesse alle elezioni di allora, hanno aiutato ulteriormente la situazione.

        I flussi di cassa di fine anno hanno dato a questa coppia un’altra spinta al rialzo alla fine dello scorso anno. Ma la scalata si è conclusa non appena è iniziato il nuovo anno e le tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Iran hanno ferito il sentiment nei mercati finanziari, mandando al ribasso gli asset di rischio.

        Di conseguenza, il ritracciamento al rialzo è terminato e il trend ribassista più ampio è ripreso di nuovo. I massimi hanno continuato a scendere e le medie mobili si sono trasformate in resistenza, con la 50 SMA (gialla) che ha fornito resistenza questa settimana. Abbiamo visto un balzo più in alto oggi dopo la riunione della BCE, ma la salita si è conclusa di nuovo al 50 ° SMA. Quindi, i venditori rimangono in carica per questa coppia e la BCE si è impegnata a mantenere i tassi negativi o inferiori fino a quando l’inflazione non raggiungerà l’obiettivo della BCE intorno al 2%, quindi ci vorrà molto tempo e l’euro rimarrà probabilmente ribassista nel frattempo.

        Insomma

        I mercati stavano aspettando la BCE oggi, per vedere se hanno un bias per i prossimi mesi, dopo alcuni colpi verdi dell’Eurozona negli ultimi mesi. La BCE ha riconosciuto la stabilizzazione dell’inflazione dopo che è risalita da sotto l’1% dove ha toccato il fondo, ma è rimasta cauta e accomodante, quindi sostanzialmente come nell’ultima riunione.

         

        Mike Owergreen Administrator
        Sorry! The Author has not filled his profile.
        follow me
        Adblock
        detector