Segnali Forex Breve sessione USA, 21 giugno – Il sentiment peggiora ulteriormente, ma il GBP aumenta ulteriormente sulla BOE

Ieri, i mercati hanno preso un momento per respirare mentre il sentiment è leggermente migliorato. Le valute rifugio hanno perso parte dei guadagni che avevano realizzato negli ultimi giorni e le valute di rischio hanno fermato il declino. Ma la serenità non è durata a lungo e oggi i mercati sono tornati in preda al panico. Il governo italiano ha scelto un nuovo capo della Commissione Finanze del Senato. Ad essere sincero, non so esattamente cosa significhi questo post poiché non è il posto del ministro delle finanze, ma ai mercati questo non piace per niente perché Alberto Bagnai che ha preso il posto è un euroscettico.

Ha detto in precedenza che l’euro era un mostro economico ed è per questo che ai mercati non piace. Non so se mantiene ancora quella visione, ma i mercati finanziari non lo dimenticano facilmente. Quindi, le azioni e le valute di rischio stanno scivolando oggi.

La situazione con i paesi OPEC + è ancora intrigante oggi. Paesi che vogliono aumentare la produzione come l’Arabia Saudita stanno dando alcuni commenti positivi, dicendo che gli altri paesi che non vogliono aumentare la produzione di petrolio come l’Iran accetteranno l’accordo; L’Iran d’altro canto si rifiuta ancora di essere d’accordo. La Banca d’Inghilterra (BOE) ha mantenuto i tassi e la politica invariati, ma la GBP sta aumentando a causa di alcuni commenti aggressivi.

 

La sessione europea

Nuovo ufficiale italiano – Alberto Bagnai è stato scelto oggi a capo della Commissione Finanze del Senato. È un euroscettico e che sia stato scelto da un governo che ha detto che l’Italia dovrebbe lasciare l’Eurozona qualche mese fa fa suonare qualche campanello tra gli investitori. Quindi, il sentimento del mercato ha subito un altro colpo oggi.

Riunione OPEC – L’Arabia Saudita vuole aumentare la produzione di petrolio greggio di 1 milione di barili, che è più dell’aumento di 300k-800k stimato all’inizio della settimana e il segretariato dell’OPEC lo sostiene. Alcune voci suggeriscono che l’Iran potrebbe mettersi in linea se si raggiunge un accordo, ma i funzionari iraniani sono contrari a qualsiasi aumento della produzione. Molti messaggi contrastanti e confusi hanno fatto sì che Oil scivolasse più in basso.

La BNS lascia i tassi in sospeso – La Banca nazionale svizzera ha lasciato invariati i tassi di interesse e la politica monetaria. Ma i commenti del presidente Jordan suonavano da falco e il CHF sta salendo. Ha detto che le differenze di tasso con l’Eurozona sono importanti, il che significa che la BNS aumenterà solo quando la BCE aumenterà, tra più di un anno.

BOE meno dovish – La Banca d’Inghilterra ha lasciato i tassi di interesse invariati come previsto, ma i membri favorevoli a un aumento dei tassi sono aumentati a 3 da 2 in precedenza. La dichiarazione è stata anche un po ‘meno accomodante. Direi che sostiene la linea dura ma con la Brexit che sta andando come sta andando, non credo che la BOE possa diventare aggressiva in questo momento.

Brexit – Il ministro degli Esteri irlandese ha affermato oggi che non ci saranno confini tra di loro Irlanda del Nord e Repubblica d’Irlanda. Ha detto che il Regno Unito ha negoziato con se stesso sulla Brexit. Quel commento mi ha fatto ridere perché è la verità ultima. L’intera faccenda della Brexit dall’inizio mi è sembrata più un dialogo interiore nel Regno Unito che altro.

 

La sessione degli Stati Uniti

Segretario al Commercio degli Stati Uniti – Wilbur Ross è in comunicazione dicendo che “l’obiettivo finale di Trump è rimuovere le barriere commerciali e le tariffe”. Bene, sta andando nella direzione opposta abbastanza velocemente, quindi questi commenti suonano molto contraddittori con quello che stiamo vedendo. Sta facendo dei commenti più divertenti ma li posterò nel prossimo aggiornamento dove li spiegherò più in dettaglio.

Parlano i banchieri centrali – Oggi abbiamo il governatore della RBA Lowe, il governatore della BOJ Kuroda, il presidente della BCE Draghi e il presidente della FED Powell che parlano a Lisbona alla conferenza. Come ho già detto, non sappiamo se toccheranno la politica monetaria perché il forum è sulle banche centrali in generale. Ma oggi ho sentito che la BCE è davvero preoccupata per la guerra commerciale, quindi potrebbe invece toccare questo argomento.

Indice di produzione di Philly FED – L’indice manifatturiero era previsto a 28,9 punti, in calo rispetto a circa 34 punti del mese scorso. Ha mancato le aspettative, arrivando a 19,9 punti. Le aspettative dei produttori sono diminuite, quindi vale davvero la pena la guerra commerciale o danneggia l’azienda? Risposta abbastanza semplice, no?


BOE Carney Speaks – Il governatore della Banca d’Inghilterra Mark Carney dovrebbe parlare oggi in serata. Avrebbe dovuto tenere una conferenza stampa dopo la riunione della BOE, invece parlerà nel pomeriggio. Bene, vedremo cosa ha da dire dopo i commenti leggermente positivi che abbiamo visto sulla dichiarazione. Se anche lui suona da falco, allora mi aspetto una seconda ondata di acquisti per il GBP.

 

Mestieri in vista

Ribassista AUD / USD

  • La tendenza è ribassista
  • Il sentimento è accomodante
  • Il 50 SMA sta fornendo resistenza
  • Il candelabro precedente si è chiuso come una doji

L’AUD / USD è ora al di sopra della 50 SMA

Qualche tempo fa siamo andati short su AUD / USD. Questa coppia stava risalendo e ha trovato resistenza al 50 SMA (giallo). La precedente candela H1 formava una doji che è un segnale di inversione. I pullback su tali tendenze sono una buona opportunità per vendere. Tuttavia, al momento il prezzo è appena balzato sopra i 50 SMA.

 

Insomma

Quindi, il sentimento del mercato è stato accomodante oggi, ma le valute a rischio sono appena aumentate. La coppia USD / JPY sta inciampando, quindi non è un’inversione di tendenza. Abbiamo due segnali forex di vendita in NZD / USD e AUD / USD, quindi darò un’occhiata in giro per vedere cosa succede.

 

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector