Segnali Forex Breve sessione USA, 19 luglio – Mercati tranquilli in vista dei principali eventi nelle prossime settimane

I commercianti di Forex si sono concentrati recentemente sull’USD, cercando di capire di quanto la FED taglierà i tassi di interesse nella riunione della prossima settimana. Giovedì scorso abbiamo visto l’USD scendere di quasi 100 pips dopo i commenti della Williams della FED, che ha affermato che la FED potrebbe essere più aggressiva e che i mercati hanno anticipato un taglio del tasso dello 0,50%, che è superiore allo 0,25% previsto. Ma un altro membro della FED è apparso venerdì dicendo che un taglio del tasso di 25 punti base sarebbe appropriato e che l’USD si sia invertito al rialzo. Oggi non c’è molto sul calendario economico e gli operatori forex restano in disparte, dato che ci sono alcuni eventi importanti in arrivo nelle prossime due settimane.

Giovedì, la Banca centrale europea terrà la sua riunione e questa volta probabilmente taglieranno i tassi di interesse. Gli analisti si aspettano due tagli dei tassi di 10 punti base quest’anno e se la BCE lo confermerà, l’euro probabilmente entrerà in un’altra fase ribassista. La riunione della FED è mercoledì prossimo e si prevede che anche loro taglieranno i tassi di 25 punti base, ma potrebbero lasciare la porta aperta per tagli più rari quest’anno, ecco perché gli operatori sono riluttanti a prendere posizione ora. Gli Stati Uniti Il team commerciale si recherà anche in Cina la prossima settimana e voci dicono che potremmo finalmente ottenere un accordo commerciale ora, ma le cose non sono mai andate come previsto negli ultimi anni, quindi non scommettere su quello. Anche se, prima di tutto, domani in Gran Bretagna si deciderà la leadership conservatrice e il GBP è in calo prima di quell’evento.

La sessione europea

  • L’economia del Regno Unito potrebbe già essere in recessione per il NIESR – La società di sondaggi britannica NIESR afferma che esiste una probabilità del 25% che il Regno Unito stia già attraversando una recessione tecnica. Vedono le probabilità di una Brexit senza accordo al 40% e la possibilità di una grave recessione nel caso di una Brexit disordinata e senza accordo. Ma le previsioni attuali presumono che una Brexit senza accordo sia evitata e che la crescita del PIL nel 2019 sia all’1,2%, la crescita del PIL nel 2020 all’1,1% in base a tale ipotesi..
  • Gli Stati Uniti ammorbidiscono i toni sull’Iran – Venerdì scorso gli Stati Uniti avevano avvertito l’Iran di “gravi conseguenze”, ma oggi il segretario di stato americano, Mike Pompeo, ha affermato che gli Stati Uniti non vogliono una guerra con l’Iran. Spetta al Regno Unito prendersi cura delle proprie navi (alla domanda sull’incidente della petroliera britannica sequestrata.
  • La Turchia commenta le possibili tariffe statunitensi – Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha commentato oggi dicendo che Trump non vuole imporre sanzioni contro la Turchia. Ha aggiunto che c’è incertezza sulle sanzioni statunitensi sull’accordo S-400 con la Russia. Probabilmente non sarà nulla, ma se si intensificherà, sarà un altro fattore di rischio per i mercati finanziari, quindi dobbiamo tenerlo d’occhio.

La sessione degli Stati Uniti

  • Vendite all’ingrosso canadesi – Le vendite all’ingrosso sono state piuttosto impressionanti durante quest’anno in Canada. Hanno battuto le aspettative ogni mese e ad aprile sono cresciute dell’1,7%, come mostrava il rapporto pubblicato il mese scorso, sebbene oggi sia stato rivisto un gradino più basso all’1,6%. Per maggio, le vendite all’ingrosso avrebbero dovuto aumentare dello 0,8%, ma sono diventate negative quel mese e sono invece diminuite dell’1,8%.
  • Trump ha twittato di nuovo sulla FED – Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha fatto saltare le orecchie della FED con tweet e commenti su quanto sarebbe stato bello se la FED fosse stata meno aggressiva. Ha pubblicato di nuovo un tweet oggi: “Con quasi nessuna inflazione, il nostro Paese è inutilmente costretto a pagare un tasso di interesse MOLTO più alto rispetto ad altri paesi solo a causa di una Federal Reserve molto fuorviata. Inoltre, prosegue il Quantitative Tightening, che rende più difficile competere per il nostro Paese. Così buono… ..… .come abbiamo fatto, avrebbe potuto essere davvero molto meglio. I costi del tasso di interesse avrebbero dovuto essere molto più bassi, & PIL & l’accumulo di ricchezza del nostro Paese è molto più alto. Che spreco di tempo & i soldi. Inoltre, è molto ingiusto che altri paesi manipolino le loro valute e pompino denaro! È molto più costoso per la Federal Reserve tagliare più in profondità se l’economia, in futuro, rifiuta davvero! Molto poco costoso, anzi produttivo, trasferirsi adesso. La Fed ha rilanciato & stretto troppo & troppo veloce. In altre parole, l’hanno perso (grande!). Non perderlo più! “
  • Outlook di Boeing declassato – L’agenzia di stampa di rating del credito Fitch ha pubblicato il suo rapporto per Boeing. Hanno confermato il rating della società ad A, ma hanno abbassato l’outlook a negativo. Anche se, dopo gli incidenti, non credo che la situazione per Boeing migliorerà fino a quando non saranno passati diversi anni, senza ulteriori incidenti, ovviamente.

Mestieri in vista

Ribassista GBP / USD

  • La tendenza è ribassista
  • Il pullback più alto è finito sul grafico H4
  • I fondamentali sono ribassisti

Il ritracciamento al rialzo è completo per GBP / USD

La coppia GBP / USD rimane su una forte tendenza ribassista mentre la Gran Bretagna esce dall’UE senza un accordo e all’inizio della scorsa settimana abbiamo visto questa coppia spingere brevemente sotto 1,24. Il prezzo si è invertito al rialzo con il progredire della settimana ed è salito di circa 170 pips, ma la salita si è conclusa proprio al 100 SMA (verde) sul grafico H4. Dopo una grande candela doji venerdì, che è un segnale di inversione, questa coppia è diventata di nuovo ribassista e oggi sta ancora scivolando al ribasso. Domani è la gara di leadership dei Tory, quindi mi aspetto che questa coppia sia ribassista almeno fino ad allora.

Insomma

I mercati sono stati piuttosto tranquilli oggi per una serie di ragioni. Nelle prossime due settimane, abbiamo alcuni eventi importanti relativi al forex. Il calendario economico è piuttosto leggero e oltre a questo, questa è l’ultima settimana di luglio. I trader istituzionali decollano nel mese di agosto e potrebbero essere già pronti a lasciare le loro scrivanie, quindi preparati a qualche strana azione sui prezzi nelle prossime settimane.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector