Principali eventi Forex per il 2020

Il 2019 è giunto al termine e ci stiamo dirigendo verso il 2020. Questo è stato un anno difficile per i commercianti di forex poiché quest’anno la politica è stata il principale motore dei mercati finanziari e sappiamo che la politica è imprevedibile, soprattutto in questi momenti. L’economia globale si è notevolmente indebolita alla fine del 2018 e alcune economie sono cadute in contrazione / recessione, in particolare nell’Eurozona.

Abbiamo assistito a un rimbalzo dell’economia globale nel primo trimestre di quest’anno, ma le tensioni commerciali sono aumentate nel 2019, il che ha avuto un impatto negativo sul commercio globale e l’economia globale ha continuato a indebolirsi. Molti settori di diverse grandi economie in tutto il mondo sono caduti in recessione, in particolare la produzione e la produzione industriale, che sono state le più colpite dalla guerra commerciale.

Ma hanno colpito anche altri settori e la debolezza economica si è riversata negli altri settori, come l’edilizia e i servizi. L’inflazione si è notevolmente indebolita anche se il calo si è arrestato negli ultimi mesi e abbiamo assistito a una ripresa molto lieve in questi ultimi mesi. Le principali banche centrali di tutto il mondo hanno premuto il pulsante di panico durante l’estate e hanno tagliato più volte i tassi di interesse. Ciò ha migliorato un po ‘la sua situazione, ma vediamo dove stiamo andando nel 2020.

Banche centrali

Come accennato in precedenza, le banche centrali hanno aumentato i tassi di interesse negli ultimi anni, poiché l’economia globale si stava riprendendo. Ma quest’anno la guerra commerciale alla fine ha raggiunto l’economia e molte banche centrali hanno ricominciato ad allentare la politica monetaria. La Reserve Bank of Australia e la Reserve Bank of New Zealand hanno tagliato i tassi di interesse dello 0,75% dall’inizio dell’estate. La FED ha tagliato tre volte di seguito dello stesso importo mentre la Banca centrale europea (BCE) ha tagliato i tassi sui depositi da -0,40% a -0,50% a settembre e ha avviato un QE (programma di quantitative easing, di 20 miliardi di euro di acquisti di obbligazioni.

Quale sarà la storia nel 2020? Ebbene, per il momento l’indebolimento delle principali economie mondiali si è arrestato e abbiamo assistito a una lieve ripresa. Tuttavia, settori importanti come la manifattura e la produzione industriale rimangono in contrazione, soprattutto in Germania e negli Stati Uniti. Anche la Cina sta rallentando. Quindi, le banche centrali hanno smesso di tagliare i tassi di interesse per ora e mi aspetto che li mantengano invariati durante il primo trimestre di quest’anno. Se l’economia inizia a riprendersi, potremmo assistere a un rialzo dei tassi da parte della FED, ma solo verso la fine dell’anno, dopo aver ottenuto una forte conferma. Ma lo scenario più probabile è che l’economia globale e statunitense non si indebolisca ulteriormente e non compia nemmeno una grande inversione. Quindi, la banca centrale probabilmente aspetterà e vedrà, dal momento che anche le elezioni statunitensi sono programmate per la fine di quest’anno. Se l’economia globale si indebolisce davvero, forniranno un ulteriore taglio, ma si fermeranno qui.

Accordo commerciale Brexit / Regno Unito

La Brexit è stata confermata dall’opinione pubblica britannica ora, dopo le elezioni generali di dicembre, che hanno prodotto un chiaro vincitore. Boris Johnson ha ottenuto la maggioranza al parlamento britannico con la bandiera della Brexit, quindi il futuro è chiaro, il Regno Unito sarà fuori dall’UE entro la fine del 2020. Ciò ha offerto una certa chiarezza per i commercianti di forex poiché una delle incognite dell’equazione Brexit ora è stato risolto, il Regno Unito se ne va definitivamente.

Ma avranno ancora bisogno di un accordo commerciale con l’UE, altrimenti sarà solo una Brexit difficile e la Gran Bretagna uscirà dall’UE. Un accordo commerciale entro un anno è quasi impossibile. Ho impiegato 7 anni al Canada per raggiungere un accordo con l’UE. Quindi, il programma è molto stretto. Ma Boris Johnson sembra fiducioso riguardo a un accordo commerciale e potrebbe avere ragione, dal momento che il Regno Unito può ottenere un modello pronto dagli accordi norvegesi o canadesi con l’UE. Se le prospettive di un accordo commerciale aumentano, allora aspettati che il GBP diventi di nuovo piuttosto rialzista. Ma fino ad allora sarà una lunga corsa sulle montagne russe.

Guerra commerciale

La guerra commerciale è aumentata a dismisura quest’anno, il che è stato uno dei motivi principali del rallentamento dell’attività manifatturiera, nonché della stretta monetaria degli anni precedenti da parte delle principali banche centrali. Dazi commerciali statunitensi sulla Cina si attestano a $ 550 miliardi, mentre i dazi cinesi sui prodotti statunitensi si attestano a $ 185 miliardi. Sebbene, nel quarto trimestre del 2019, la retorica si sia raffreddata e abbiamo finalmente visto un accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina, chiamato accordo di fase uno.

I mercati si sono entusiasmati negli ultimi giorni che hanno portato all’accordo, che sarà firmato all’inizio di gennaio. Ma non è durato troppo a lungo, dopo aver visto i dettagli. Questo è solo un accordo sull’agricoltura, che non affronta le questioni principali come il furto di proprietà intellettuale, i trasferimenti forzati di tecnologia in aziende cinesi, ecc. E gli acquisti concordati non sono molto superiori ai livelli attuali. I recenti toni positivi suggeriscono ulteriori colloqui e possibile un accordo più significativo. A Donald Trump piacerebbe, dal momento che significherebbe che ha sconfitto la Cina, il che sarebbe una carta forte per le elezioni. Ma la Cina potrebbe giocare duro fino alle elezioni, sperando che Donald Trump non venga rieletto. Sebbene, a giudicare dai sondaggi, Donald Trump probabilmente otterrà un secondo mandato l’anno prossimo. Comunque, tutto è abbastanza imprevedibile riguardo a questo problema. Dovremo seguire i commenti e seguire il flusso nel sentimento.

Elezioni americane

Il destino delle elezioni presidenziali statunitensi del 2020 sembra sempre più prevedibile. Il sostegno a Donald Trump è aumentato col passare del tempo e considerando che gli ultimi presidenti degli Stati Uniti hanno ricevuto un secondo mandato, le probabilità indicano un secondo mandato per Trump. Donald Trump ha ottenuto finora alcune vittorie in questo mandato, come un’economia in miglioramento, nonostante la recente debolezza, maggiori guadagni e spese da parte dei consumatori statunitensi, nuovo accordo commerciale in Nord America, che ha messo la Cina contro il muro. Vedremo dove andrà nel 2020. I Democratici non hanno concorrenti seri, ma potremmo vedere Hillary Clinton tornare, o Michelle Obama come ultima risorsa. Ma penso ancora che Trump vincerà, il che è positivo per l’USD.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me