Primo Maggio! Primo Maggio! Espellere! Espellere!!

Sei uno di quei trader che spera solo per il meglio quando uno scambio non sta funzionando come volevi? Anche se non c’è niente di sbagliato nel rimanere positivi e sperare per il meglio, non possiamo permetterci di ignorare i seri segnali di avvertimento quando si imbattono nel nostro cammino. Vedi, è fondamentale essere disciplinati e aderire ai tuoi piani di trading, ma a volte i parametri di trading che sono fissati nella pietra possono danneggiare la tua redditività. Dobbiamo essere abbastanza flessibili da adattarci alle condizioni di mercato in continua evoluzione. A volte abbiamo bisogno di commerciare come un pilota di caccia. Se il tuo jet si sta esaurendo, devi abbandonarlo immediatamente o affrontarne le conseguenze.

Esaminiamo alcuni importanti BANDIERA ROSSA segnali di avvertimento a cui devi prestare attenzione quando gestisci le tue operazioni aperte.

 

Candele di rifiuto a prezzi estremi

Quando il prezzo di una coppia di valute o di un altro strumento finanziario si muove rapidamente in una direzione e si estende lontano dalla media, spesso raggiunge un punto di esaurimento. A questo punto, non ci sono abbastanza acquirenti (in caso di una mossa rialzista) per continuare a spingere il prezzo più in alto. È qui che devi stare attento se sei in una posizione lunga. Quando ciò accade, il prezzo spesso si inverte verso il valore medio, che può consumare gran parte dei tuoi profitti fluttuanti e persino indurre una perdita per tuo conto. Diamo un’occhiata ad alcuni esempi pratici:

Primo maggioGrafico giornaliero AUD / USD (2016)

Le frecce nere segnano le candele di rifiuto che si sono formate durante questo periodo. Queste candele di rifiuto ribassista si sono tutte formate a livelli relativamente lontani dalla media, che in questo caso è rappresentata dalla media mobile esponenziale a 20 giorni.

Le candele uno, due e quattro hanno corpi rossi piuttosto grandi. Ciò indica una vendita determinata durante questi giorni e, ovviamente, un prezzo di chiusura inferiore al prezzo di apertura. Hanno anche stoppini sporgenti verso la parte superiore, che indicano il rifiuto di prezzi più alti. Ci mostra anche come gli orsi abbiano acquisito il controllo del mercato usando la forza bruta, per così dire. I rialzisti hanno cercato di spingere il prezzo a nuovi massimi, ma ogni volta sono stati sopraffatti in modo convincente dagli orsi. Ingrandiamo per ottenere una migliore visualizzazione delle candele 1, 2 e 4:

Mayday 2

Mayday 3

Mayday 4

Grafico giornaliero AUD / USD (2016)

Queste tre candele di rifiuto hanno alcune cose in comune, ma la loro somiglianza più evidente è il fatto che sono barre ribassiste che inghiottono. Le barre engulfing possono essere potenti segnali di inversione, soprattutto se sono situate lontano dal valore medio (e sono rivolte verso il valore medio). Dovresti essere alla ricerca di candele come queste, specialmente quelle con intervalli eccezionalmente ampi. Inoltre, le candele di scarto, che siano pinbar o barre inghiottenti, sono ancora più pericolose quando si chiudono o si avvicinano ai loro minimi.

La candela numero tre è una candela stella cadente, chiamata anche pinbar ribassista. Questo tipo di candela è, proprio come una, due e quattro, un potente segnale di inversione.

Supponiamo che tu fossi in una buona posizione di acquisto e che il tuo trade abbia avuto un profitto di poco più di 100 pip. Ora, mentre stai tenendo d’occhio questo tuo commercio redditizio, il prezzo fa una buona corsa ma manca il tuo guadagno di soli 12 pip. Poche ore dopo, la candela 3 è completata. Alla fine della giornata (candela 3), non puoi credere che il prezzo si sia invertito a soli 12 pip prima del tuo obiettivo. Nel frattempo, hai spostato il tuo stop loss in pareggio per eliminare potenziali perdite dovute a brusche inversioni.


È qui che molti trader lasciano tutti i loro soldi sul tavolo. Non riescono a riconoscere che le probabilità si sono appena rivolte contro di loro. In questo caso, il loro stop loss è a circa 100 pips dal prezzo di mercato. Ragionano che, poiché la coppia è in un trend rialzista e il prezzo è al di sopra sia della 200 MA che della 20 MADRE, sono sicuri di mantenere la loro posizione vincente. Dopotutto, c’è un cuscinetto di 100 pip tra il loro stop loss e il prezzo di mercato, e il prezzo “alla fine raggiungerà il loro obiettivo alla fine”.

Nel frattempo, i trader istituzionali (che sono quelli che muovono il mercato) avevano già iniziato a scalare la loro esposizione lunga alla coppia, poiché hanno notato il calo dello slancio rialzista. Anche i trader in controtendenza notano questa debolezza e intervengono con alcune posizioni corte. Il giorno seguente vede la vendita continua e il prezzo scende in modo aggressivo. Ingrandiamo un po ‘:

5 maggioGrafico giornaliero AUD / USD (2016)

Appena prima di questa candela pinbar, vediamo una candela rialzista con uno stoppino lungo al rialzo. Questa è chiamata “candela di prova”. Sembra più o meno lo stesso di una candela pinbar ribassista, ma non si qualifica esattamente come pinbar a causa della sua chiusura che è troppo in alto nel range della candela. Sebbene questa candela di prova non sia un segnale ribassista così forte come la pinbar che l’ha seguita, è sicuramente qualcosa di cui dovresti prendere nota quando la incontri.

La chiusura di una candela di prova blu (rialzista) dovrebbe essere nel 50% inferiore del suo intervallo totale. Ciò significa che la gamma della sua ombra superiore dovrebbe essere almeno la metà della dimensione della candela. (Gli stoppini di una candela sono anche chiamati ombre).

Quando la candela pinbar si è finalmente chiusa, il messaggio tecnico era abbastanza chiaro: i rialzisti avevano perso il controllo del mercato.

Allora cosa avresti dovuto fare in questo caso? Avresti dovuto chiudere completamente la tua posizione o prendere profitti parziali e spostare lo stop loss più in alto? Avresti dovuto lasciare la tua posizione invariata? Ricorda, stiamo guardando questo grafico con il senno di poi. Abbiamo tutte le risposte in questo momento. Ma quando ti trovi nella situazione in cui devi prendere una decisione, ovviamente non sai cosa accadrà. Come sempre, dobbiamo considerare il risultato più probabile e gestire le nostre operazioni di conseguenza.

Quando la candela di prova si è chiusa, il prezzo era di circa 115 pips dal 20-EMA. Questa è una distanza sostanziale da questa media mobile, che è un buon modo per misurare il valore medio a breve termine di uno strumento. Il grande divario tra il prezzo e il valore medio, combinato con il rifiuto ribassista mostrato dalla candela di prova, avrebbe dovuto essere una prova sufficiente per farti scalare almeno in una certa misura dalla tua posizione. Quindi, quando il giorno successivo si è rivelato un forte pinbar, sarebbe stato saggio considerare di chiudere completamente la tua posizione, anche se il tuo obiettivo non era stato ancora raggiunto. Personalmente avrei preso i miei 100 pips e “chiamato un giorno”. Ovviamente, quando ho iniziato a fare trading, non sapevo nulla di candele di rifiuto o di ritorno alla media. Né sapevo quanto sia importante il lasso di tempo giornaliero per l’analisi tecnica. Ho fatto errori la maggior parte del tempo.

Anche quando ho iniziato a utilizzare i tempi giornalieri, in seguito, mi sono spesso tenuto in posizioni che avrei dovuto chiudere immediatamente quando ho visto le luci rosse lampeggiare. Quando sei un trader alle prime armi, non vuoi ammettere di avere torto e, naturalmente, non hai l’esperienza per riconoscere sempre i pericoli per quello che sono veramente.

Come puoi vedere nel grafico sopra, saresti stato fermato al pareggio se non avessi agito in modo proattivo quando hai visto i primi segnali di allarme di un’imminente inversione. A volte è meglio prendere solo il profitto che hai già piuttosto che mantenere una posizione quando le probabilità si sono chiaramente rivolte contro di te.

Finora, abbiamo utilizzato la combinazione di modelli di candele e la distanza dal valore medio per identificare pericolosi pullback in controtendenza verso la media. Tuttavia, ci sono diverse tecniche con cui puoi identificare possibili minacce alle tue operazioni aperte. Non posso esaminarli tutti in questo momento, ma esiste uno strumento piuttosto utile che può aiutarti a determinare quando un movimento di prezzo è diventato eccessivamente esteso e potrebbe essere maturo per un pullback contro la tendenza prevalente. Cosa stiamo aspettando, diamo un’occhiata!

 

Indice di forza relativa (RSI)

L’indice di forza relativa è un indicatore sviluppato da Welles Wilder molti anni fa. L’RSI è un indicatore di momentum che oscilla tra i livelli di ipercomprato e ipervenduto. Questi livelli possono essere modificati così come i parametri di input del periodo. L’impostazione RSI standard utilizza 14 periodi nel suo calcolo e traccia la forza relativa su un grafico che oscilla tra 0 e 100. Quando l’RSI è superiore alla soglia di 70, il particolare strumento è considerato ipercomprato. Quando scende al di sotto di 30, è considerato ipervenduto.

Mi piace giocare con le impostazioni degli indicatori e ho scoperto che l’RSI è uno strumento fenomenale per segnalare possibili inversioni di prezzo. Ovviamente, questo indicatore deve essere adattato a periodi di tempo diversi e non dovrebbe essere l’unico fattore preso in considerazione quando si prendono decisioni di trading.

Usiamo un input RSI di 5 periodi, con una soglia di ipercomprato di 75 e una soglia di ipervenduto di 25. Ecco di nuovo il grafico giornaliero dell’AUD / USD:

6 maggioGrafico giornaliero AUD / USD (2016)

Qui puoi vedere che l’indicatore RSI era ipercomprato quando, o appena prima della comparsa dei numeri di candela 1, 3 e 4. Appena prima che si formasse la candela numero 2, l’RSI era a 69, che è quasi ipercomprato. Quindi, in tutti e quattro i casi, l’indicatore RSI ha fornito avvertimenti precoci ai trader rialzisti che probabilmente si sarebbero verificate correzioni in controtendenza. Ciò che rende questo indicatore così fantastico, è che ti avrebbe avvisato di queste correzioni almeno 24 ore prima che si verificassero!

L’RSI dovrebbe idealmente essere utilizzato in combinazione con altri indicatori, o almeno con i trigger dell’azione dei prezzi per i migliori risultati. In condizioni di mercato instabili in cui si verificano profonde correzioni in controtendenza, l’indicatore RSI è lo strumento ideale per avvertirti di pericoli imminenti. Mi ricorda il modo in cui operano le specie di babbuini e scimmie qui nell’Africa meridionale. Hanno tutti i tipi di nemici naturali come grandi aquile, serpenti, caracal, volpi, leopardi, leoni, ecc. Quindi di solito si affidano a uno dei primati più anziani del gruppo per sedersi da qualche parte su un albero alto o su una roccia, alla ricerca di questi predatori. Mentre la “ scimmia-guardia ” sta esaminando l’area per potenziali pericoli, il resto del gruppo può concentrarsi sulla raccolta di cibo, sulla toelettatura e così via..

In questo caso, con l’AUD / USD, l’indicatore RSI ha effettivamente fornito segnali di allarme precoce ai trader in posizioni lunghe.

Ovviamente, l’RSI è anche un potente strumento per identificare le opportunità di scambio, ma in questo caso lo abbiamo utilizzato solo per avvertirci di imminenti correzioni contro le posizioni aperte.

Diamo un’occhiata a un altro esempio di dove il prezzo si è invertito al valore medio (20-EMA) dopo che una potente candela di rifiuto si era formata lontano dalla media. In questo caso, l’indicatore RSI (impostato su 5 periodi, con livelli di ipercomprato / ipervenduto a 85/15) ha dato una lettura di ipercomprato appena prima che questa massiccia candela di rifiuto apparisse. Ecco il grafico:

7 maggioGrafico giornaliero GBP / JPY (2014)

Incredibile, non è vero! Come avresti gestito una posizione lunga aperta se avessi visto una candela di rifiuto ribassista così aggressiva?

Insomma

Dobbiamo essere percettivi e sagaci quando gestiamo i nostri scambi aperti. Quando vediamo chiari segnali di avvertimento, dobbiamo rivalutare le nostre negoziazioni e tirare la leva di “espulsione” se necessario (uscire dalla negoziazione). Essere reattivi al momento giusto ti risparmierà perdite inutili.

In alcune situazioni, preferiresti spostare il tuo stop loss in modo aggressivo più in alto invece di chiudere la posizione. In altre circostanze, scalerai la tua posizione (chiuderai una parte di essa) e seguirai lo stop loss. Ciò dipenderà dalla struttura del trend e da quanto sia aggressiva la candela di rifiuto.

Trading redditizio!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector