Picchi di valute digitali nella scia della crisi nordcoreana

Il mondo dell’Estremo Oriente ha ricevuto uno spiacevole shock oggi quando la divisione missilistica dell’esercito nordcoreano ha lanciato diversi missili balistici che volavano proprio sopra l’isola di origine giapponese di Hokkaido. Gli stessi miss sono atterrati sani e salvi nei mari a est del Giappone, ma da allora l’impatto dello stesso evento ha riverberato le sfere geopolitiche.

Naturalmente, lo stesso ha avuto effetto nel dominio della valuta digitale e ciò ha comportato, in qualche modo prevedibile, una spinta ai grandi attori e un aumento della capitalizzazione di mercato complessiva. È sempre un compito difficile fare delle equazioni definite, ma finora gli eventi sembrano essere almeno parzialmente correlati, soprattutto per il fatto che sia bitcoin che ether, le due maggiori criptovalute, sembrano essere influenzati.

Ora, le maggiori potenze e gli elementi regionali della stessa crisi stanno guardando la leadership di Pyongyang per cercare di capire quale sia la potenziale prossima mossa da parte loro o della Corea del Nord. Ecco l’analisi di come lo stesso evento potrebbe tradursi ulteriormente nei movimenti sulla fase della valuta digitale.

Le crescenti tensioni del 2017

Da quando è entrata in carica l’amministrazione di Donald Trump, sembra che la penisola coreana sia tornata al suo periodo più preoccupante dalla fine della guerra di Corea, quasi 70 anni fa. L’approccio da falco del presidente degli Stati Uniti, alimentato da una posizione poco chiara di Kim Jong-un nelle lotte di potere interne del paese, ha reso il rapporto incredibilmente teso.

Lo stesso è stato inoltre aiutato dai problemi interni della Corea del Sud, dove la serie di accuse e processi ha iniziato a coinvolgere sempre più funzionari pubblici. Come se spesso accadesse nei momenti in cui i vecchi sistemi iniziano a dissolversi, il caos ha iniziato a diffondersi.

I primi colpi di questa guerra in corso di esposizione mediatica sono stati sparati quando il presidente degli Stati Uniti ha dichiarato che un gruppo di portaerei americane era in viaggio verso la penisola coreana. Sebbene questo di per sé non sia un atto discutibile, poiché la Corea del Sud e gli Stati Uniti sono fermi alleati, il momento è arrivato in un momento in cui il potenziale per un conflitto sembrava estremamente alto.

Tuttavia, subito dopo è stato rivelato che il gruppo non era in viaggio verso la stessa posizione, solo per, in seguito, essere ripristinato su un percorso completamente nuovo. Come molti altri eventi durante questa amministrazione, lo stesso è stato spazzato via in modo strano, lasciando le analisi incerte se l’apparente bluff fosse intenzionale o accidentale..

Allo stesso tempo, il regime di Kim Jong-un ha continuato con i test sui missili balistici, con sempre più esperti di armamenti nucleari convinti che il Paese sarà presto in grado di attaccare una testata termonucleare su uno di questi. Per gli Stati Uniti, la stessa è stata una rivelazione scioccante che potrebbe, almeno in teoria, collocare stati come Hawaii, Alaska e persino gli Stati Uniti continentali occidentali nel raggio delle stesse armi..

Grazie a tutto ciò, c’è una forte sensazione che gli eventi si stiano svolgendo al di fuori del pieno controllo di chiunque. Questo non è qualcosa che nessun mercato desidera sentire, a parte le criptovalute che sono tornate a essere una scommessa sicura in un contesto imprevedibile.

Effetto etere

Il prezzo del ETH oppure il gettone di Ethereum è aumentato drasticamente in uno spazio di 24 ore, raggiungendo il suo prezzo più alto nei due mesi precedenti. L’ETH è salito prima a $ 340 e poi ha raggiunto un prezzo di $ 365. Da allora, è leggermente diminuito, ma il prezzo sembra essere fortemente in rialzo.

Questo lo colloca a soli $ 50 al di sotto del suo prezzo più alto registrato mai, che ha segnato $ 411 il 13 giugno 2017. La maggior parte concorda sul fatto che il prezzo è stato aumentato da sessioni di trading molto energiche all’interno della Corea del Sud, dove due scambi hanno preso un tutto il trading. OKCoin, con sede in Cina, è al secondo posto con poco meno del 10% degli scambi. Ciò significa che le due nazioni hanno rilevato un terzo di tutte le negoziazioni di ETH avvenute durante il picco.

Lo stesso modello è stato visto di recente in altre criptovalute in Corea del Sud, dove XRP di Ripple, BCC, e il monero hanno registrato aumenti dei prezzi. Naturalmente, c’è un’altra valuta digitale che supera tutte le altre in termini di rilevanza e questo è il bitcoin, usato per qualsiasi cosa, dagli acquisti gioco d’azzardo online e investimenti diretti. Anch’essa ha stabilito nuovi record grazie all’attività coreana.

Effetto Bitcoin


Il prezzo di BTC è attualmente ai livelli più alti di tutti i tempi. Oggi, il prezzo di $ 4.703 è stato raggiunto per un singolo token, battendo il record di due settimane fa. Ciò significa che il rialzo del prezzo della valuta digitale è salito di oltre il 350% dall’inizio dell’anno, quando veniva scambiato per $ 1k per BTC.

Il valore della stessa valuta digitale è sorprendente e dimostra la potenza della rete blockchain che la supporta. Tuttavia, lo stesso è anche molto legato al problema che deve affrontare la penisola coreana, dove la prospettiva di una guerra deve spingere gli investitori locali a cercare rifugio al di fuori delle valute legali. Il problema è che l’aumento di tutti questi prezzi potrebbe annullarsi in tempi record.

Prossime settimane di insicurezza

A breve termine, i prezzi delle valute digitali in questione, ma anche di molte altre, saranno spinti dall’aumento della capitalizzazione di mercato. Ma tutto questo può essere completamente negato nel momento in cui iniziano le ostilità.

Lo stesso mostra solo che c’è così tanto in gioco in un potenziale conflitto tra Stati Uniti e Corea del Nord che la stessa opzione non dovrebbe nemmeno esistere. La Corea del Sud rappresenta il 2% dell’intera economia mondiale: qualsiasi problema possa incontrare è fortemente correlato a tutti gli altri. Una guerra con una potenza nucleare è qualcosa su una scala al di fuori di qualsiasi cosa vista finora.

Questo è il motivo per cui qualsiasi nuova instabilità nella penisola coreana andrebbe a vantaggio del dominio della valuta digitale nel breve periodo. A lungo termine, la crisi ha il potenziale per arrecare danni molto maggiori rispetto alla semplice interruzione del prezzo della criptovaluta.

Fonte: CoinDesk

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map