La festa del Ringraziamento negli Stati Uniti potrebbe rallentare l’ascesa del dollaro

Il dollaro USA è attualmente scambiato ai massimi di 13 anni. L’elezione di Donald Trump come nuovo presidente degli Stati Uniti ha causato un magnifico aumento del valore della valuta statunitense. Questa corsa al rialzo potrebbe continuare per un lungo periodo di tempo, ma una pausa in questo progresso potrebbe benissimo verificarsi nella prossima settimana. Ecco un grafico giornaliero dell’indice del dollaro USA:

 

Indice del dollaro USA, grafico giornaliero

 

Come promemoria, questo è un indice della performance del dollaro USA rispetto a quattro valute principali, vale a dire il dollaro australiano, lo yen giapponese, l’euro e la sterlina britannica.

 

Importanti notizie economiche statunitensi di questa settimana

 

Vendite di case esistenti – Martedì 15:00 GMT

Ordini di beni durevoli principali – mercoledì 13:30 GMT

Nuove vendite di case – Mercoledì alle 15:00 GMT

Scorte di petrolio greggio – mercoledì 15:30 GMT

Verbale della riunione del FOMC – Mercoledì alle 19:00 GMT

 

USD / JPY

 


La coppia USD / JPY ha spinto in modo aggressivo al rialzo negli ultimi 39 giorni di negoziazione, guadagnando più di mille pips, il che si traduce in un guadagno di circa il 10,5%. Non abbiamo visto un aumento così impressionante da un po ‘di tempo.

 

Grafico a 4 ore USD / JPY

 

La probabilità di un aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti a dicembre è attualmente pari al 100%. Ciò ha anche contribuito alla recente forza del dollaro USA. Le prospettive per la crescita economica degli Stati Uniti sembrano ottime, soprattutto con la promessa di Trump di aumentare la spesa per le infrastrutture e di ridurre la tassazione. Sebbene tutto ciò accresca l’attrattiva del biglietto verde, non garantisce tuttavia un ulteriore aumento del suo valore. Niente è garantito nel mondo finanziario. Gli operatori del mercato tendono ad anticipare i catalizzatori economici fondamentali e si può essere sicuri che molto (se non la maggior parte) di un aumento dei tassi di dicembre è già stato scontato dal mercato. Non sto dicendo che dovremmo iniziare a vendere il dollaro questa settimana. Ciò sarebbe in contraddizione con una sana pratica commerciale. Non vogliamo combattere questa potente tendenza rialzista, in alcun modo. Tuttavia, questo enorme progresso potrebbe affrontare un certo esaurimento, soprattutto in una settimana nota per la sua scarsa liquidità. La coppia USD / JPY potrebbe di conseguenza subire un pullback nella settimana o nelle settimane successive, il che potrebbe offrire livelli di ingresso migliori per le posizioni lunghe.

 

AUD / USD

 

L’AUD / USD è diminuito in modo aggressivo dalle elezioni presidenziali statunitensi. Diamo un’occhiata a un grafico giornaliero di questa coppia:

 

Grafico giornaliero AUD / USD

 

Entrando nelle elezioni, il bias su questa coppia era rialzista. A partire dal giorno dopo le elezioni, la coppia è entrata in una spirale discendente che si sta ancora verificando al momento. La coppia ha perso circa 430 pips dal 9 novembre (il giorno dopo le elezioni).

 

Questo declino impulsivo degli ultimi giorni ha eliminato un livello tecnico importante: la media mobile a 200 giorni. Potresti aver notato nel grafico sopra che la coppia è rimbalzata da questa media mobile prima di sfondarla con molta forza. Non è raro vedere il prezzo reagire a questa media mobile in questo modo: la media mobile a 200 giorni è un indicatore tecnico molto osservato nel mondo degli investimenti.

 

Il setup tecnico dell’AUD / USD ha subito una significativa morfosi negli ultimi due giorni. Gli attori del mercato rialzista sono stati spazzati via dall’arena e gli orsi hanno ora saldamente il controllo.

 

Potrebbero esserci dei profitti decenti da realizzare vendendo presto la coppia, anche se potrebbe non essere il momento perfetto per entrare nel mercato in questo momento. Il forte calo degli ultimi giorni potrebbe avvicinarsi a una correzione: la coppia è certamente ipervenduta al momento. Vorrei vedere un ritracciamento di almeno 80 pips prima di tornare a short. Naturalmente, questo non è l’unico criterio; Avrei anche bisogno di vedere formazioni favorevoli di candele e reazioni dei prezzi a determinate zone di resistenza. Ad esempio, sarebbe bello vedere la coppia scambiare fino alla media mobile esponenziale di 20 su un grafico a 4 ore. Quindi l’azione dei prezzi deve essere osservata per vedere come reagisce a questo livello di resistenza dinamico. Forse alcuni stoppini di candela lo respingono, per esempio. Ecco un esempio di come il 20-EMA ha agito come un resistore al prezzo:

 

Grafico a 4 ore AUD / USD

 

GBP / USD

 

Venerdì la coppia GBP / USD ha chiuso nuovamente al di sotto della media mobile esponenziale a 20 giorni. È difficile dire dove andrà questa coppia nelle prossime settimane o due, ma credo che potremmo vedere qualche movimento laterale. Subito dopo il voto sulla Brexit, la coppia è stata scambiata in un’ampia gamma di 600 pip che è durata per diverse settimane. Forse lo stesso tipo di configurazione potrebbe entrare in gioco ora. Tuttavia, non dovremmo dimenticare che la tendenza a lungo termine è ribassista e forse il recente selloff potrebbe portare a una ripresa di questa tendenza al ribasso.

 

Grafico giornaliero GBP / USD

 

Venerdì i numeri del PIL (prodotto interno lordo) del Regno Unito verranno pubblicati alle 09:30 GMT. Si tratta di dati importanti che potrebbero causare molta volatilità per le coppie di sterline britanniche.

 

EUR / USD

 

Venerdì, la coppia EUR / USD ha continuato a diminuire bruscamente e ha stampato la decima candela di dieci barre giornaliere ribassiste consecutive.

 

Grafico giornaliero EUR / USD

 

Questo è l’aspetto della vendita aggressiva. Il prezzo è attualmente a un livello estremamente ipervenduto. Sebbene la tendenza al ribasso sia molto forte e ben definita, non sarebbe saggio entrare subito in nuove posizioni corte. Il potenziale per una correzione è troppo grande in questa fase. Vorrei vedere una forma di ritracciamento decente prima di vendere di nuovo questa coppia. Nel grafico sopra, noterai che il prezzo è attualmente lontano dalla media mobile esponenziale di 20 giorni. Noterai anche che l’oscillatore stocastico lento è in territorio di ipervenduto con le linee K e D in procinto di incrociarsi. Ciò supporta la probabilità che si verifichi presto un ritracciamento. Da un punto di vista ciclico, le possibilità di vedere presto un pullback sono buone. Puoi guardare indietro sul tuo grafico giornaliero e vedere se riesci a trovare un’istanza in cui la coppia EUR / USD è diminuita per dieci giorni consecutivi. Quasi sicuramente vedremo una candela giornaliera rialzista su questa coppia nei prossimi tre giorni, se non lunedì.

 

Importanti notizie economiche fuori dall’Europa questa settimana

 

PMI manifatturiero tedesco – Mercoledì 08:30 GMT

PIL tedesco – giovedì 07:00 GMT

Indice tedesco IFO sul clima aziendale – giovedì 09:00 GMT

     

USD / CAD

 

Il dollaro canadese si è comportato bene venerdì ed è stata l’unica valuta principale che ha guadagnato contro il dollaro USA forte nel corso della giornata. Venerdì il prezzo del petrolio è aumentato, il che ha aiutato il dollaro canadese. Tuttavia, ciò non cambia la configurazione tecnica su USD / CAD. Le prospettive per questa coppia rimangono ancora saldamente rialziste e va notato che il quadro tecnico sul petrolio greggio non sembra molto favorevole. Se il prezzo del petrolio scende ulteriormente e supera la media mobile a 200 giorni, potrebbe aiutare enormemente la corsa rialzista dell’USD / CAD. Ecco un grafico giornaliero della coppia:

 

Grafico giornaliero USD / CAD

 

Come puoi vedere, il prezzo è comodamente al di sopra della media mobile esponenziale di 20 giorni. Anche se questa settimana potrebbe essere relativamente tranquilla, credo che la coppia potrebbe rompere al rialzo presto, soprattutto se vedremo una continua forza del dollaro USA e un crollo del prezzo del petrolio.

 

Martedì, i numeri delle vendite al dettaglio di Canadian Core verranno rilasciati alle 13:30. Questa è una versione importante che devi tenere d’occhio se stai scambiando coppie di dollari canadesi.

 

USD / CHF

 

La coppia USD / CHF ha superato in modo convincente il suo range. Lo slancio rialzista è ancora forte ma dovrebbe incontrare presto un certo esaurimento. Proprio come il movimento nella coppia EUR / USD è estremamente ipervenduto, questo movimento nella coppia USD / CHF è molto esteso e ipercomprato.

 

Grafico giornaliero USD / CHF

 

Come puoi vedere in fondo a questo grafico, l’indicatore dello stocastico lento è in territorio di ipercomprato. Il prezzo è anche molto al di sopra della 20 MADRE. Questo non è il momento perfetto per iniziare nuove posizioni lunghe su questa coppia. Probabilmente sarebbe meglio aspettare un ritracciamento o al 20-EMA o al top dell’intervallo in cui la coppia ha scambiato qualche tempo fa.

 

Vacanze questa settimana

 

Il giovedì è il giorno del Ringraziamento negli Stati Uniti.

 

Mercoledì è il giorno del Ringraziamento del lavoro in Giappone.

 

Ti auguro una settimana redditizia!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector