La coppia EUR / USD viola il canale al rialzo – Una rapida prospettiva quotidiana!

Il EUR / USD la coppia di valute ha chiuso a 1.20724, dopo aver posizionato un massimo di 1.21830 e un minimo di 1.20620. Dopo essere salita per due sessioni consecutive, venerdì la coppia EUR / USD è scesa al minimo di sei giorni, in mezzo alla forza del dollaro USA a base ampia e ai rendimenti statunitensi in aumento. Le valute più rischiose, come l’EUR / USD, sono state colpite più duramente tra i crescenti timori che le banche centrali dovranno inasprire prima del previsto. L’indice del dollaro USA (DXY) è salito al massimo di una settimana, a 90,468, durante le prime ore di negoziazione europee venerdì. A causa della forza del dollaro USA, combinata con la debolezza dell’euro, che è una valuta a rischio, la coppia EUR / USD ha visto un forte calo dei suoi prezzi venerdì.

Di recente, il mercato globale si è concentrato esclusivamente sui rendimenti dei titoli di Stato, in particolare sui titoli del Tesoro USA. Le aspettative di un aumento dell’inflazione sono state prese in modo aggressivo dai mercati, poiché le economie si stanno riprendendo grazie a livelli estremamente elevati di stimolo fiscale e politiche monetarie molto accomodanti. I rendimenti dei titoli del Tesoro USA a 10 anni hanno superato il livello di 1,6 e venerdì sono stati scambiati al livello più alto in un anno. Ciò ha rafforzato il dollaro USA, trascinando ulteriormente al ribasso i prezzi EUR / USD.

Sul fronte dei dati, alle 12:00 GMT, i prezzi all’importazione tedeschi sono entrati, mostrando un aumento dell’1,9%, contro l’1,1% previsto, che ha sostenuto l’euro e ha limitato ulteriori perdite nella coppia EUR / USD. Alle 12:45 GMT, è stata rilasciata la spesa dei consumatori francesi, indicando un calo a -4,6%, contro il -3,5% previsto, che ha pesato sull’euro e si è aggiunto alle perdite nella coppia EUR / USD. A febbraio il CPI preliminare francese si è attestato a -0,1%, contro la previsione del -0,3%, sostenendo l’euro e limitando il ribasso della coppia EUR / USD. Il PIL francese preliminare per il trimestre è sceso a -1,4%, contro il -1,35 previsto, pesando sull’euro e aggiungendo ulteriore slancio al ribasso alla coppia EUR / USD. Alle 13:00 GMT, il CPI Flash spagnolo per l’anno è entrato in vigore. È sceso allo 0,0%, contro lo 0,6% previsto, e ha pesato sull’euro, aggiungendo così alle perdite nella coppia EUR / USD.

Da parte degli Stati Uniti, alle 18:30 GMT, il Core PCE Price Index di gennaio si è attestato allo 0,3%, contro lo 0,1% stimato, sostenendo il dollaro USA e aggiungendo alle perdite nel EUR / USD prezzi. La bilancia commerciale delle merci di gennaio ha mostrato un deficit di -83,7 miliardi, contro i -83,0 miliardi stimati, pesando sul dollaro USA e limitando eventuali ulteriori perdite nella coppia EUR / USD. Il reddito personale per gennaio è salito al 10,0%, contro il 9,4% stimato, che ha dato una spinta al biglietto verde e ha aggiunto la pressione al ribasso sulla coppia EUR / USD.

La spesa personale è scesa al 2,4% a gennaio, contro il 2,6% stimato, che ha pesato sul dollaro USA e ha aiutato la coppia EUR / USD a recuperare alcune delle sue perdite. Le scorte all’ingrosso preliminari sono salite all’1,3%, contro lo 0,3% stimato, pesando sul dollaro USA e limitando ogni ulteriore ribasso dell’EUR / USD. Alle 19:45 GMT è entrato il Chicago PMI di febbraio, che indica un calo a 59,5, contro il 61,0 stimato, esercitando pressioni sul dollaro USA e limitando lo slancio al ribasso della coppia EUR / USD. Alle 20:00 GMT, è entrato in vigore il sentimento dei consumatori unità di misura rivisto per febbraio. È rimasto in linea con le stime di 76,8. Anche le aspettative di inflazione modificate per unità di misura sono rimaste invariate al 3,3%.

Inoltre, venerdì, il politico della Banca centrale europea Yannis Strournaras è diventato il primo funzionario della BCE a chiedere apertamente di aumentare gli acquisti di obbligazioni della BCE, nel tentativo di arginare un aumento dei costi di prestito. Ha affermato che c’è stato un inasprimento ingiustificato dei rendimenti obbligazionari e che sarebbe auspicabile che la BCE accelerasse il ritmo degli acquisti di PEPP, al fine di confermare condizioni di finanziamento favorevoli durante la pandemia. I commenti di Strournaras hanno messo più pressione sull’euro, trascinando ulteriormente al ribasso la coppia EUR / USD.

 

Livelli tecnici giornalieri

Resistenza di supporto

1.2076 1.2098

1.2062 1.2106

1.2054 1.2120

Pivot Point: 1.2084


La coppia EUR / USD viene scambiata al livello di 1,2085, affrontando una resistenza immediata al livello di 1,2090, mentre il supporto rimane al livello di 1,2060. Poiché la coppia EUR / USD si mantiene al di sotto della 50 MADRE, potremmo vedere una continuazione del trend di vendita nella coppia EUR / USD fino a 1,2060, e al di sotto di questo, il prossimo obiettivo potrebbe essere 1,2020. In bocca al lupo!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map