Kraken BTC Exchange inizia ad accettare finanziamenti Fiat in mezzo all’incertezza del settore

Per chiunque sia nel commercio di valuta digitale e negli affari di scambio, questi tempi devono sembrare davvero strani. Da un lato, BTC sta andando forte nel suo valore rispetto alle valute tradizionali. Per questo motivo, sempre più persone scelgono di creare i loro portafogli digitali e acquistare bitcoin in modo da poter ottenere beni e servizi online, giocare a poker BTC e altri giochi, e fondamentalmente ci fanno quello che vogliono.

Dall’altro, le borse BTC sono sotto esame governativo o potrebbero essere regole autoimposte che hanno un impatto diretto sui clienti. Questa tendenza è particolarmente evidente in Cina, dove una recente decisione del governo ha praticamente posto fine al commercio interno di BTC. Per questo motivo, i tempi devono sentirsi, se non altro, insicuri.

Ma, anche in questo tipo di clima, uno scambio di valuta digitale ha deciso di espandere la propria offerta originale aggiungendo il supporto per il bonifico bancario per i dollari USA, ma anche per molte altre valute tradizionali emesse dal governo. Lo scambio in questione è Kraken e ulteriori dettagli sono ancora in arrivo, ma i punti chiave mostrano che questo sarà un evento importante all’interno della comunità di BTC.

Un aggiornamento del servizio

In un’e-mail che l’azienda ha inviato ai propri clienti, è stato presentato l’ambito della loro decisione. In sostanza, lo scambio ha aggiunto il supporto ai prelievi e ai depositi tramite bonifico bancario che includono USD, Euro e sterline inglesi.

Per la startup di San Francisco che è in attività da meno di 7 anni, questo aggiornamento ai servizi partirà praticamente immediatamente, insieme al fatto che l’opzione di prelievo inizierà a funzionare il 24 aprile. In altre parole, le funzionalità che hanno implementato sono attive e funzionano praticamente dal primo momento, il che non è un risultato da poco per lo scambio.

Con questo, lo scambio Kraken sarà completamente integrato nei sistemi finanziari globali che impiegano queste valute. Inoltre, con i loro servizi, chiunque detenga valute digitali come bitcoin potrebbe possedere un meccanismo senza soluzione di continuità che può spostare i propri fondi nel formato digitale o da esso.

Per molti nel mondo della valuta digitale e delle criptovalute che non sono sviluppatori, questa è una delle ambizioni di lunga data. Ora, sembra che Kraken stia fornendo la cosa esatta a tutti i suoi utenti.

Strano tempismo

Molti analisti si chiedono perché l’exchange Kraken abbia scelto questo momento per implementare questo importante cambiamento nella loro offerta. Recentemente, Bitfinex, il più grande scambio al mondo per quanto riguarda il volume in USD, ha dichiarato di non essere in grado di accettare bonifici in entrata a causa del fatto che sta riscontrando problemi bancari.

Questa società, che ha sede nelle Isole Vergini britanniche, è stata anche precedentemente coinvolta in un caso giudiziario relativo a bonifici in USD in uscita da Bitfinex ai suoi clienti. Tuttavia, lo scambio ha ritirato la sua causa solo una settimana dopo, il che è stato per molti un segno rivelatore che i loro rappresentanti legali lo percepivano come qualcosa che non potevano vincere facilmente..

Ma la cosa che è davvero sconcertante per così tanti trader è il fatto che Bitfinex non ha fornito dettagli o specifiche su questi problemi bancari. Ora, poiché i bonifici si sono interrotti, molti stanno ricordando il Monte. Gox crolla e si chiede se la stessa alternativa potrebbe arrivare nei mercati dei bitcoin nel prossimo futuro.

Nella stessa dichiarazione, Bitfinex ha sottolineato che stanno lavorando con le banche per trovare una soluzione, ma questo non ha assicurato molte persone. Invece, ora tutti gli occhi sono puntati sullo scambio e su cosa potrebbe accadere come soluzione di questa crisi.

Ecosistema di scambio cinese

Un ulteriore fattore che rende la mossa di Kraken così audace è il fatto che Gli scambi della Cina sono ancora nel purgatorio regolamentare dove il loro status non è chiaro. Le società e gran parte dei loro fondi reali sono soggetti a quello che può essere descritto solo come un blocco. Dietro di esso, la banca centrale del paese, la Banca popolare cinese, sta cercando di raggiungere un accordo con gli scambi sui fattori di controllo e trasparenza che verranno applicati.


C’è una sensazione distintiva nella comunità bitcoin che gli exchange perderanno questa battaglia e che l’unico problema è quanto la PBoC deciderà di spingere i propri regolatori nelle attività di trading. Quando ciò accade, l’effetto a catena si riverbererà nella comunità globale di bitcoin.

Potrebbe produrre ancora più ondate se si verificasse in prossimità di un grande evento monetario in Cina, come la serie di svalutazioni avvenute nel 2015. Questo effetto combinato potrebbe scuotere la rete bitcoin in modo sostanziale e nessuno potrebbe dire con certezza cosa lo farebbe essere i risultati finali, oltre a supporre che non sarebbero positivi.

Questo è il motivo per cui c’è una serie di voci diverse che sottolineano che i rapporti nel dominio degli scambi di bitcoin stanno scivolando fuori dalla norma. Questa deviazione potrebbe facilmente correggersi da sola, ma attualmente sembra scivolare ulteriormente.

Il problema della regolamentazione sottostante

C’è la forte sensazione che questi problemi siano tutti collegati al problema della regolamentazione degli scambi di bitcoin. Come spesso quando si tratta di rapporti commerciali, qualsiasi cambiamento inaspettato viene accettato con una combinazione di paura, panico e pensiero opportunistico. Qui, non avere un approccio regolamentare definito dai singoli governi aggiunge solo benzina al fuoco.

Sebbene attualmente esista una gamma di diversi tipi di mercati di scambio, a partire da Forex e arrivando fino ai penny stock, tutti sono coperti dall’una o dall’altra forma di regolamentazione. Questi regolamenti sono poi legati a un sistema globale in qualche modo coeso. Sebbene i sistemi siano tutt’altro che perfetti, vengono comunque forniti con alcune rassicurazioni.

Ora, quelli nell’ecosistema bitcoin hanno una situazione in cui Kraken, uno scambio, sta ampliando i suoi servizi mentre un altro grande li sta chiudendo per ragioni misteriose. Allo stesso tempo, il prezzo di BTC relativo ad altre valute tradizionali continua ad andare forte. In questo tipo di ambiente, non c’è da meravigliarsi che i proprietari e i commercianti di bitcoin siano preoccupati: a quanto pare, tutto va bene e questo raramente è buono per l’installazione di qualsiasi sistema, inclusa questa criptovaluta.

Fonte: CoinDesk

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector