Il ruolo del Bitcoin nei mercati tradizionali instabili

Utilizzare la valuta digitale nel momento in cui un certo mercato regolare sta diventando più volatile è uno dei motivi principali per cui bitcoin è tornato sulla scena dopo il crollo del 2013. Da allora, il ruolo svolto da BTC nei mercati valutari cinesi ha dimostrato che potrebbe fungere facilmente da barriera contro i colpi duri sui portafogli di investitori non informati.

Potrebbe sembrare che essere coinvolti in uno dei più grandi sistemi finanziari del mondo sia stato un grande risultato, ma sulla scia del recente crescita del prezzo di BTC, questo tratto della valuta digitale è stato messo in ombra. Ora, BTC è visto come un metodo tradizionale per generare profitti attraverso investimenti rapidi e ritiro di fondi, proprio come ETH e altre criptovalute dinamiche.

Tuttavia, la stessa rete blockchain possiede ancora la stessa capacità e in alcuni luoghi in tutto il mondo funge da porto sicuro quando l’ondata di instabilità colpisce un particolare mercato. Ecco qualche dettaglio in più su questo fenomeno spesso trascurato della più grande valuta digitale, ma anche altri che possono servire allo stesso scopo.

Denaro e ordine sociale

Nella vita degli individui moderni, ci sono molti fattori che sono cambiati a malapena negli ultimi due millenni. Anche se questo potrebbe sembrare incredibile, la storia mostra che il concetto di denaro era e rimase uno dei fatti più importanti della vita di una persona, risalente all’epoca in cui lo scambio di merci divenne operativo in un processo che utilizzava mezzi naturali per definire il valore.

Nel tardo Medioevo, lo stesso concetto si è fuso con l’idea di banca e tutti i suoi servizi associati. Ciò ha permesso alle persone di prestare e prendere in prestito, ponendo le basi per operazioni di mercato complete simili a quelle esistenti oggi all’interno del moderno istituto finanziario.

A questo proposito, la valuta digitale dovrebbe essere percepita solo come una continuazione dello stesso sviluppo dei servizi finanziari. Tuttavia, la storia mostra anche che non tutti i cambiamenti nella configurazione finanziaria hanno creato cose utili. A volte, questi si sono presentati sotto forma di problemi catastrofici che hanno portato alla recessione, alla depressione o addirittura al collasso dell’intera struttura finanziaria di una singola nazione.

Ciò mostra che il concetto di finanze e un dato ordine sociale di un determinato dominio, sia esso una regione, un paese o anche un’unione, sono strettamente legati tra loro. Ma ora, per la prima volta nella storia, l’invenzione della valuta digitale, che agisce come una rappresentazione monetaria del valore completamente utilizzabile ma che non è legata a nessun governo o altra struttura di potere singolare, fornisce una nuova dinamica a questa equazione.

Perdita di pianificazione centrale

Agendo come un open-access e un libro mastro trasparente che registra dove e come scorre il denaro, una blockchain bitcoin, come qualsiasi altra blockchain, mostra che l’uso di intermediari bancari non è più necessario. Questa è una sfida diretta all’idea che il denaro nella forma che conosciamo oggi possa funzionare attraverso una rigorosa pianificazione centrale, il più delle volte condotta dalla banca centrale di una nazione.

La stessa idea può essere presentata in questi termini: mentre la pianificazione centralizzata è stata resa superflua con la blockchain, l’effettiva fruibilità delle valute digitali è rimasta relativamente simile a quella del denaro fiat. Il loro utilizzo, che copre cose come prestiti, investimenti diretti in bitcoin, acquisti effettuati online e persino gioco d’azzardo online BTC mostra che bitcoin può fare tutto ciò che può fare il denaro fiat.

L’attacco indiretto al dogma della banca centrale in un primo momento ha fatto sì che l’establishment politico di tutto il mondo evitasse l’idea che una valuta digitale fosse dapprima persino importante e poi utile in qualsiasi modo. Ma la tendenza ha iniziato a indebolirsi con l’aumentare dell’importanza delle criptovalute. Ora, ci sono chiari indicatori che la stessa situazione sta cambiando rapidamente in una serie di regioni e su scala globale.

Paesi che si stanno aprendo

I segni dei tempi che cambiano sono visibili in molti angoli del mondo. Recentemente, il Giappone ha riconosciuto il bitcoin come un metodo di pagamento praticabile, il che ha portato a un enorme afflusso di valuta fiat nella rete, con il risultato che i record per il suo valore vengono infranti uno dopo l’altro. Anche la Russia, che è stata a lungo considerata uno dei maggiori oppositori di qualsiasi forma di valuta digitale, ha iniziato a cambiare posizione.

In altre regioni si sta verificando una tendenza simile. I governi, proprio come gli investitori e i normali cittadini, hanno iniziato a esplorare l’idea di valuta digitale, principalmente bitcoin ed ether, e cosa possono fare per loro. Ma, mentre questo va avanti, il più grande impatto che il bitcoin ha sulla dinamica sociale è in quei paesi in cui il commercio è già in acque calde a causa dell’instabilità intrinseca del loro mercato.


In questo caso, il bitcoin ha probabilmente il ruolo più importante da svolgere quando si tratta di proteggere i fondi di coloro che sono attivi negli ecosistemi di investimento e in altri processi finanziari più traballanti del mondo.

Instabilità e valute digitali

Il fattore importante su bitcoin, in particolare, è che è completamente aperto ai paesi in via di sviluppo. Ecco perché in Venezuela, BTC è diventato una valuta parallela che rivaleggia con qualsiasi altra e offre ai cittadini un mezzo di transazione che aggira qualsiasi canale ufficiale. Questo è usato per cose come l’acquisto di beni di prima necessità ora che il denaro ufficiale è diventato quasi inutile.

Una situazione simile si può riscontrare in Africa orientale, dove i servizi di rimessa e le iniziative come BitPesa stanno prendendo il posto dei canali di trasferimento tradizionali. Lo stesso vale per il Sudafrica, mentre attivisti nigeriani e commercianti locali vedono il bitcoin come un mezzo per fornire un nuovo livello di democrazia al sistema finanziario che è altrimenti pieno di corruzione e problemi..

Un crollo finanziario negli Zimbabwe ha prima costretto i cittadini a cercare alternative, ma ora un gran numero di loro utilizza bitcoin come mezzo per proteggere i propri risparmi. In precedenza, le banche nazionali sono crollate, lasciando molti senza i loro risparmi, ma ora BTC si offre come un modo per difendersi da questa possibilità.

Tutto ciò mostra che bitcoin è molto più di un meccanismo di investimento per mercati stabili e sviluppati. Invece, i mercati in via di sviluppo che sono in crisi, insieme ai loro cittadini stanno ora utilizzando questa valuta digitale per far pendere la bilancia dei cambiamenti monetari e sociali a loro vantaggio.

Fonte: Quarzo

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector