Il pregiudizio di vendita della sessione precedente nel petrolio greggio cessa: una rapida prospettiva fondamentale

Durante l’orario di negoziazione asiatica di giovedì, il WTI I prezzi del petrolio sono riusciti a porre fine alla serie ribassista del giorno precedente, attirando alcune nuove offerte intorno alla metà di $ 45,00, principalmente a causa dell’ottimismo in corso sul lancio del vaccino COVID-19 nel Regno Unito e del previsto l’approvazione di un vaccino negli Stati Uniti, che alla fine ha alimentato le speranze di una ripresa della domanda di carburante e ha contribuito all’aumento dei prezzi del petrolio greggio. Oltre a questo, un altro motivo per i guadagni del greggio potrebbe anche essere attribuito al crescente nervosismo tra gli investitori, a causa dell’attacco terroristico a due pozzi che sono stati incendiati in un piccolo giacimento petrolifero nel nord dell’Iraq..

Dall’altra parte dello stagno, l’ampio dollaro USA non è riuscito a ottenere alcuna trazione positiva, rimanendo depresso prima della sessione europea, che ha anche prestato un certo supporto ai prezzi del petrolio greggio, poiché il prezzo del petrolio è inversamente proporzionale al prezzo del dollaro USA . Al contrario, i rapporti pessimisti dell’EIA, che hanno mostrato una forte crescita delle scorte di greggio statunitensi la scorsa settimana, non sono riusciti a esercitare alcuna pressione ribassista sui prezzi del greggio. La maggior parte degli analisti è rimasta sorpresa di come il mercato non sia stato influenzato da questa crescita inaspettatamente ampia delle scorte di greggio statunitensi. Nel frattempo, il sentimento negativo del mercato ha svolto un ruolo importante nel limitare i prezzi del petrolio greggio ad alto rendimento. D’altro canto, i guadagni del greggio sono stati frenati anche dalla Brexit, dall’incertezza sul pacchetto di stimoli statunitensi e dalle tensioni sino-americane. Al momento, WTI Il greggio viene scambiato a 45,59 e si consolida nell’intervallo compreso tra 45.55 e 45.88.

Come abbiamo già accennato, le scorte di petrolio statunitensi sono aumentate la scorsa settimana, a causa di un calo delle esportazioni di greggio degli Stati Uniti al livello più basso dal 2018, insieme a restrizioni di blocco in diverse parti degli Stati Uniti, nel tentativo di controllare il coronavirus, che ha mantenuto un coperchio sulla ripresa della domanda di carburante. Sul fronte dei dati, i dati dell’Energy Information Administration (EIA) degli Stati Uniti hanno mostrato una build di 15.189 milioni di barili per la settimana terminata il 4 dicembre, che era molto più alta del previsto prelievo di 1.424 milioni di barili e dei 679.000 barili della settimana precedente. disegnare. Tuttavia, i commercianti non hanno prestato molta attenzione a questi dati e hanno continuato a rallegrare l’ottimismo sull’introduzione nel Regno Unito di un programma di vaccinazione COVID-19 e sull’imminente inizio delle vaccinazioni negli Stati Uniti..

D’altra parte, il petrolio greggio è riuscito a fermare le sue perdite durante la notte, poiché i commercianti di petrolio hanno iniziato a concentrarsi sulla notizia che i politici statunitensi avevano approvato la vendita di armi ad alta tecnologia dagli Stati Uniti agli Emirati Arabi Uniti (EAU), per il guerra tra Emirati Arabi Uniti e Iran. A parte questo, i guadagni nei prezzi del petrolio greggio sono stati ulteriormente alimentati da rapporti che suggeriscono che la Food and Drug Administration (FDA) statunitense si incontrerà più tardi nel corso della giornata per parlare del BNT162b2, il vaccino COVID-19, che è stato co-sviluppato da Pfizer (NYSE: PFE) e BioNTech SE (F: 22UAy). Mercoledì anche il Canada ha approvato il suo primo vaccino COVID-19 e ha detto che le vaccinazioni sarebbero iniziate la prossima settimana, il che ha avuto un ulteriore impatto positivo sui prezzi del petrolio greggio..

Al contrario, il sentiment del trading di mercato ha rappresentato una performance negativa nel corso della giornata, poiché l’aspetto ribassista delle azioni dell’Asia-Pacifico e le perdite nei futures sulle azioni statunitensi tendono a evidenziare l’umore di assenza di rischio. Tuttavia, la ragione alla base del sentimento di mercato al riparo dal rischio potrebbe essere attribuita alla notizia che gli Stati Uniti hanno inserito nella lista nera i capi della criminalità cinese e alcuni altri diplomatici cinesi, in sanzioni contro la corruzione. Nel frattempo, l’incertezza sui colloqui sulla Brexit e il numero crescente di casi di coronavirus in tutto il mondo stanno esercitando ulteriori pressioni sul mercato azionario. Questi titoli negativi sono stati visti come uno dei fattori chiave che hanno tenuto a freno qualsiasi aumento dei prezzi del petrolio greggio.

Nonostante lo stato d’animo di propensione al rischio, l’ampio dollaro USA non è riuscito a porre fine alla serie discendente del giorno precedente, rimanendo ribassista, poiché persistono dubbi sulla ripresa economica globale da COVID-19, come testimoniato dai dati pessimisti degli Stati Uniti . Tuttavia, le perdite del biglietto verde sono diventate un fattore chiave che sta aiutando i prezzi del greggio a rimanere in offerta, poiché il prezzo del petrolio è inversamente proporzionale al prezzo del dollaro USA. Nel frattempo, l’indice del dollaro USA, che traccia il biglietto verde rispetto a un secchio di altre valute, è sceso a 91,043.

Andando avanti, gli operatori di mercato terranno gli occhi sui titoli degli stimoli statunitensi e sulle notizie sui vaccini. Nel frattempo, gli aggiornamenti che circondano i colloqui commerciali sulla Brexit e la lotta sino-americana non hanno perso importanza nel corso della giornata. In bocca al lupo!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector