Il petrolio greggio estende la tendenza rialzista – Lo stimolo statunitense spera che il dollaro si indebolisca!

Durante la sessione di negoziazione asiatica di oggi, WTI Il petrolio greggio è riuscito a estendere la sua serie di guadagni della settimana precedente, raggiungendo un massimo infragiornaliero ben al di sopra del livello medio di $ 57,00, principalmente a causa dell’umore ottimista del mercato, innescato dalle speranze che il COVID da $ 1,9 trilioni del presidente degli Stati Uniti Joe Biden- 19 sarà approvato il pacchetto di aiuti, che ha immediatamente rafforzato le speranze di una ripresa della domanda di carburante e contribuito ai guadagni del petrolio greggio. Oltre a questo, la tendenza rialzista che circonda i prezzi del petrolio greggio potrebbe anche essere attribuita all’impegno dell’Arabia Saudita di attuare ulteriori tagli all’offerta in febbraio e marzo. Nel frattempo, anche le riduzioni di altri membri dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e dei suoi alleati (OPEC +) hanno contribuito a mantenere l’equilibrio nei mercati globali.

I prezzi del petrolio greggio hanno ricevuto un ulteriore supporto dopo l’escalation delle tensioni tra Stati Uniti e Iran. Al contrario, il riemergere di casi COVID-19 ha spinto molte nazioni a reimporre ulteriori misure restrittive, come i blocchi, che sono diventati un fattore chiave che ha tenuto a freno qualsiasi aumento aggiuntivo dei prezzi del petrolio greggio. Nel frattempo, la nuova forza del dollaro USA a base ampia sta anche frenando lo slancio al rialzo del petrolio greggio, poiché il prezzo del petrolio è inversamente proporzionale al prezzo del dollaro USA. Oltre a ciò, i rialzi dei prezzi del petrolio greggio sono stati anche limitati dai rapporti pessimistici che suggerivano che i vaccini contro il coronavirus di Oxford-AstraZeneca non erano riusciti a domare la variante sudafricana del virus. WTI Il greggio è attualmente scambiato a 57,41 e si consolida nell’intervallo tra 57,02 e 57,56.

Il sentimento degli scambi di mercato ha mantenuto la performance positiva della settimana precedente, rimanendo favorevole nel corso della giornata, in mezzo all’ottimismo riguardo a un ulteriore pacchetto di aiuti finanziari statunitensi. Queste speranze sono state rafforzate dopo un debole rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti, che ha mostrato meno posti di lavoro generati nell’economia del previsto. I libri paga non agricoli erano a 49.000 e il tasso di disoccupazione era al 6,3%. I dati deludenti potrebbero portare a ulteriori misure di stimolo, che a loro volta potrebbero aumentare la domanda di carburante. Secondo l’ultimo rapporto, il dibattito al congresso continua sul pacchetto di stimoli da $ 1,9 trilioni proposto dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden a gennaio. Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha anche affermato nel fine settimana che gli Stati Uniti potrebbero tornare alla piena occupazione nel 2022 se il paese fornirà un pacchetto di aiuti abbastanza forte.

Oltre a questo, un altro motivo alla base della performance positiva del mercato potrebbe essere attribuito anche ai dati sulle partite correnti e sulla bilancia commerciale del Giappone migliori del previsto. Nel frattempo, anche l’ottimismo sull’introduzione dei vaccini per il coronavirus altamente contagioso sta giocando un ruolo importante nel sostenere il sentimento del commercio di mercato. Questo è stato visto come uno dei fattori chiave che hanno sostenuto i prezzi del petrolio greggio.

Un altro importante fattore che contribuisce alla tendenza rialzista che circonda i prezzi del greggio potrebbe anche essere attribuito alla promessa dell’Arabia Saudita di attuare ulteriori tagli all’offerta a febbraio e marzo; nel frattempo, le riduzioni dell’offerta da parte di altri membri dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e dei suoi alleati (OPEC +), hanno anche aiutato il mercato del petrolio a mantenere la sua tendenza rialzista.

Nel frattempo, i prezzi del petrolio greggio hanno avuto un ulteriore rialzo dopo che l’Iran ha chiesto agli Stati Uniti di revocare le sanzioni. Secondo l’ultimo rapporto, il leader supremo dell’Iran, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha affermato che la decisione “finale e irreversibile” di Teheran era solo di tornare al rispetto dell’accordo nucleare del 2015 se Washington revocasse le sanzioni contro la Repubblica islamica. Queste osservazioni sono arrivate dopo che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato che gli Stati Uniti non avrebbero revocato le sanzioni solo per riportare l’Iran al tavolo dei negoziati. Sembra che entrambe le parti si stiano atteggiando mentre valutano se il patto può essere ripristinato o meno, e come.

Nonostante l’umore ottimista e i dati deboli degli Stati Uniti, il dollaro USA a base generale è riuscito a fermare la sua serie discendente della sessione precedente, prendendo alcune nuove offerte nel corso della giornata, poiché i dati deludenti sull’occupazione negli Stati Uniti hanno indotto alcuni trader a ridimensionare le scommesse su un rimbalzo nel biglietto verde. Gli Stati Uniti presenteranno anche il loro bilancio federale nel corso della settimana e alcuni importanti dati statunitensi, incluso l’indice dei prezzi al consumo, saranno pubblicati questa settimana. I guadagni del dollaro USA sono stati visti come uno dei fattori chiave che hanno tenuto a freno eventuali guadagni aggiuntivi nei prezzi del petrolio greggio, poiché il prezzo del petrolio è inversamente proporzionale al prezzo del dollaro USA. Nel frattempo, alle 20:53 ET (1:53 GMT), l’indice del dollaro USA, che traccia il biglietto verde rispetto a un secchio di altre valute, era salito dello 0,13%, a 91,088.

Andando avanti, gli operatori del mercato terranno gli occhi sulle notizie relative al pacchetto di aiuti statunitensi, ai vaccini contro il coronavirus (COVID-19) e alle tensioni USA-Iran. Sul fronte dei dati, la produzione industriale tedesca m / me la fiducia degli investitori Sentix, saranno le chiavi da tenere d’occhio. In bocca al lupo!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector