Il petrolio greggio estende la tendenza rialzista in mezzo al dollaro più debole – Tutti gli occhi sui dati NFP!

Durante la sessione di negoziazione asiatica di venerdì, WTI Il greggio è riuscito a prolungare la serie di vittorie del giorno precedente, raggiungendo un massimo di 14 mesi ben al di sopra del livello medio di $ 64,00, principalmente dopo che l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e i suoi alleati (OPEC +) hanno indicato il loro accordo per non aumentare il petrolio fornitura ad aprile, in attesa di una più consistente ripresa della domanda dalla pandemia di coronavirus. Nel frattempo, anche il disegno di legge COVID-19 da 1,9 trilioni di dollari del presidente degli Stati Uniti Joe Biden e le notizie sul vaccino contro il coronavirus hanno aiutato i prezzi del greggio a mantenere l’offerta.

La ragione della tendenza rialzista che circonda i prezzi del greggio potrebbe anche essere attribuita ai segnali di una ripresa della domanda, soprattutto in Asia. In una pagina diversa, il numero di casi della variante COVID-19 in Nuova Zelanda ha esortato le autorità a estendere misure restrittive come i blocchi, e questo è diventato un fattore critico che ha tenuto un coperchio su eventuali guadagni aggiuntivi nel petrolio greggio prezzi. Oltre a questo, la forza generalizzata del dollaro USA è stata anche vista come uno dei fattori chiave che sta frenando qualsiasi slancio al rialzo per il petrolio greggio, poiché i prezzi del petrolio in genere scendono quando il dollaro USA sale, poiché un biglietto verde più forte rende il petrolio più costoso per i tori con altre valute. Al momento della redazione, il petrolio greggio WTI era scambiato a 64,34 e si stava consolidando nell’intervallo tra 63,83 e 64,53.

Come già accennato, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e i suoi alleati (OPEC +) hanno deciso di non aumentare l’offerta di petrolio ad aprile, in attesa di una più forte ripresa della domanda dopo il crollo indotto dal coronavirus. Nel frattempo, uno dei principali esportatori di petrolio, l’Arabia Saudita, ha anche promesso di mantenere il suo taglio volontario alla produzione di 1 milione di barili al giorno, con il ministro dell’Energia saudita, il principe Abdulaziz bin Salman, che continua a sollecitare cautela. Ha chiarito che sbagliare sul lato della cautela sarebbe meglio di un aumento dell’offerta mal programmato.

Tuttavia, il sentimento di negoziazione del mercato non è riuscito a fermare la sua performance ribassista del giorno precedente, rimanendo aspro nel corso della giornata, anche dopo i solidi progressi in termini di legge di soccorso COVID-19 da 1,9 trilioni di dollari del presidente degli Stati Uniti Joe Biden al Senato. Vale la pena ricordare che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato che gli Stati Uniti avrebbero abbastanza vaccini COVID-19 per ogni adulto negli Stati Uniti entro la fine di maggio. Nel frattempo, l’ottimismo sul potenziale vaccino / trattamento per il coronavirus altamente infettivo non è riuscito a fornire alcun supporto significativo allo stato d’animo del mercato..

Oltre a questo, la tendenza rialzista che circonda i prezzi del greggio potrebbe anche essere attribuita ai segnali di una ripresa della domanda, soprattutto in Asia. Secondo l’ultimo rapporto, la Dragon Nation ha riferito che il consumo di benzina e diesel continua ad aumentare al di sopra dei livelli pre-COVID-19 nel 2021. L’attività della fabbrica è tornata più velocemente del previsto e un programma di costruzione di infrastrutture è stato anche stimolato immediatamente dopo il capodanno lunare di febbraio vacanza. Questo, a sua volta, è stato visto come uno dei fattori chiave che hanno sostenuto i prezzi del petrolio greggio.

Sul fronte dell’USD, l’ampio dollaro statunitense è riuscito a estendere la sua serie di vittorie del giorno precedente, raccogliendo ulteriori offerte nel corso della giornata, in un sentimento di mercato privo di rischi, che ha aumentato la domanda di rifugio sicuro nel mercato e ha contribuito ai guadagni del biglietto verde. A parte questo, i rialzi del dollaro USA sono stati ulteriormente rafforzati dopo che il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha affermato che la forte svendita dei titoli del Tesoro la scorsa settimana è stata significativa e che aveva attirato la sua attenzione, ma non era “disordinata” o probabile che lo facesse. spingere i tassi a lungo termine così in alto che la Fed potrebbe dover intervenire con più forza. Ha ribadito il suo impegno a mantenere una politica monetaria estremamente facile fino a quando l’economia statunitense non sarà “molto lontana sulla strada della ripresa”. Tuttavia, i rialzi del dollaro USA sono stati visti come uno dei fattori chiave che hanno tenuto a freno eventuali guadagni aggiuntivi nei prezzi del petrolio greggio, poiché il prezzo del petrolio è inversamente proporzionale al prezzo del dollaro USA. All’inizio della sessione asiatica, l’indice del dollaro è stato leggermente modificato a 91,660, dopo aver guadagnato lo 0,7%.

Andando avanti, gli operatori del mercato terranno gli occhi sul cambiamento dell’occupazione non agricola negli Stati Uniti, insieme al tasso di disoccupazione, che dovrebbe essere pubblicato nel corso della giornata. Nel frattempo, anche le chiacchiere che circondano la legge sugli stimoli degli Stati Uniti saranno attentamente osservate. In bocca al lupo!

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector