Il CEO Adam Tepper condivide gli ultimi pochi approfondimenti sul mercato Bitcoin

Riserva indipendente

È stato un grande dolore quando abbiamo saputo della morte di Adam Tepper. Il Guida al gioco d’azzardo Bitcoin e esprimo le nostre sincere condoglianze. Ci mancherà sulla scena Bitcoin, specialmente nel Scambio di bitcoin industria. Tuttavia, il suo contributo al mercato sarà considerato per sempre come una delle innovazioni odierne.

Giorni prima del suo incidente, ho avuto la fortuna di parlare con lui per saperne di più sulla Riserva indipendente e sulle sue intuizioni sull’economia, sul prezzo e sul futuro di Bitcoin, nonché sui vantaggi che la sua impresa porta al Casinò Bitcoin mercato.

Ogni appassionato di Bitcoin ha attraversato un viaggio. Cosa ti ha portato ad interessarti di Bitcoin e arrivare a credere che sia qualcosa a cui dedicheresti gran parte del tuo tempo?

CEO Adam TepperLa tecnologia alla base di Bitcoin è affascinante. Ho sentito parlare per la prima volta di Bitcoin molti anni fa, poco dopo il suo inizio nel 2009. Un mio amico, una persona a cui piace reclamizzare le ultime tendenze tecnologiche, mi ha detto che “qualcuno ha escogitato un modo per creare denaro Internet”. Non avevo idea di cosa significasse quella frase, e credo che nemmeno il mio amico lo sapesse in quel momento.

Non ho più pensato a Bitcoin fino a qualche tempo dopo, nel novembre 2012. Avevo notato una pubblicità online per qualcosa che aveva a che fare con Bitcoin e ho pensato di dare un’occhiata. La prima cosa che ho notato è che Bitcoin, qualunque cosa fosse, veniva scambiato a più di 10 dollari ed era stato per un bel po ‘di tempo. Mi aspettavo che non valesse più di pochi centesimi, o anche una frazione di centesimo. Ovviamente, non sapendo nulla di Bitcoin in quel momento, non avrei potuto avere alcuna idea logica di ciò che dovrebbe valere un Bitcoin, ma supponendo che ce ne fossero milioni in circolazione, 10 USD sembravano un valore sostanziale ed ero curioso scoprire di più. Dopo aver letto le pagine di materiale su Internet che avevo trovato, non ero più vicino a capire cosa fosse o come funzionasse Bitcoin rispetto a quando ho iniziato. Solo dopo aver riletto attentamente e incrociato le varie fonti ho iniziato ad avere un’immagine nella mia testa. Certamente non l’avrei definita una comprensione profonda o completa; Avevo molte domande per conto mio.

Tuttavia ha catturato il mio interesse, ed essendo un ingegnere del software ho deciso di scrivere il mio primitivo pezzo di software che mi ha permesso di inviare e ricevere Bitcoin (questo non è mai stato rilasciato pubblicamente, solo un esperimento per vedere come funzionava e per soddisfare il mio curiosità). Non ho mai finito di scrivere il software, ma ho passato due o tre settimane a svilupparlo e così facendo alla fine sono arrivato a capire come funzionava Bitcoin e sono rimasto profondamente colpito e stupito dalla tecnologia. È stato sorprendente perché ha riunito in modo così elegante più principi software disparati in un sistema a cui nessuno aveva mai pensato prima che ora potesse essere efficacemente utilizzato come denaro.

Quando ho avuto una conoscenza approfondita di Bitcoin, ho trasmesso ciò che avevo imparato al mio socio in affari Adrian Przelozny. È stato accolto con lo stesso livello di scetticismo che avevo io inizialmente. Un mese dopo me ne ha ricordato: “Bitcoin è davvero fantastico – ne ho comprati alcuni”. Poco dopo, i nostri pensieri si sono rivolti a un’attività in questo settore.

Quanto tempo hai impiegato per lanciare l’Independent Reserve?

Dopo aver espresso alcune idee su come sfruttare al meglio la nuova valuta digitale, abbiamo costituito una società nel giugno 2013. Abbiamo iniziato a progettare i nostri sistemi immediatamente e nel settembre dello stesso anno abbiamo riunito il nostro team di sviluppo. Il nostro prodotto è stato lanciato al pubblico poco più di un anno dopo, il 21 ottobre 2014.

Un periodo di sviluppo di diciotto mesi sarebbe considerato da alcuni piuttosto lungo per un’azienda che cerca di lasciare il segno in una nuova tecnologia come Bitcoin. Tuttavia, eravamo molto attenti ai potenziali rischi legati al rilascio di un prodotto che non era stato progettato sin dall’inizio per essere robusto, sicuro e scalabile. Eravamo consapevoli che i nostri futuri clienti non avrebbero tollerato violazioni della sicurezza e tempi di inattività non programmati, qualcosa che aveva afflitto e continua ad affliggere altri scambi oggi.

Il co-fondatore dell’Independent Reserve, Adrian Pzelozny, e io avevamo trascorso quindici anni a progettare e sviluppare sistemi aziendali per istituzioni finanziarie e altre società a Sydney. Questo era qualcosa che potevamo portare a Bitcoin che nessun altro nel settore aveva ancora fatto. Avevamo le conoscenze ingegneristiche, la conoscenza di Bitcoin e anche un team di ingegneri del software che potevamo riunire per raggiungere questi obiettivi audaci.

CitazioneQual è la cosa migliore della tua impresa? Quali sono i vantaggi di utilizzarlo?

Come ho accennato nell’ultima sezione, una delle cose migliori dell’Independent Reserve è il sistema dietro di essa. Anche se ho già menzionato il fatto che è stato progettato fin dall’inizio per essere robusto, sicuro e affidabile, molte persone potrebbero non rendersi conto del livello di ingegneria che è stato impiegato nel nostro sistema per raggiungere questo obiettivo. Le persone sono spesso sorprese di sapere che i nostri sistemi funzionano su oltre 30 server distribuiti in più data center. Ciò garantisce che i nostri sistemi abbiano ridondanza e che ciascuno dei componenti del nostro sistema abbia una responsabilità limitata, portando a un sistema più facilmente manutenibile e più sicuro. Progettare il nostro sistema in questo modo ora ci consente di adattare rapidamente il nostro modello di business e di adattarci ai cambiamenti del settore aggiungendo nuovi moduli alla nostra infrastruttura esistente. Vediamo il nostro scambio come il fondamento di molti sistemi di livello superiore da seguire.

Penso che uno degli altri vantaggi chiave che l’Independent Reserve ha come azienda sia il team esecutivo. Mentre molti altri nel settore Bitcoin hanno un background di programmazione software, abbiamo riunito leader con molti anni di esperienza in finanza, investment banking, forex, nonché io e Adrian nel software aziendale. Penso che questa combinazione ci permetta davvero di vedere Bitcoin da tutte le prospettive e di stabilire le connessioni appropriate nel settore mentre andiamo avanti.


Cosa puoi dire delle leggi sul gioco d’azzardo e della legalità e regolamentazione delle criptovalute?

Una domanda che molti governi di tutto il mondo si stanno chiedendo è se Bitcoin debba essere considerato a corso legale e, in tal caso, dovrebbe essere regolamentato e, in caso affermativo, in che misura.

La risposta ovviamente è che Bitcoin richiede una regolamentazione equilibrata. Regolamentazione che non soffoca una nuova industria, ma allo stesso tempo protegge i consumatori dalla negligenza del settore. L’altro punto da considerare è che non possiamo prendere le leggi di ieri che si applicavano a un paradigma finanziario completamente diverso e applicarle a Bitcoin. Bitcoin funziona fondamentalmente in modo diverso rispetto alla valuta fiat e deve essere sviluppata una regolamentazione che supporti il ​​modello digitale decentralizzato.

La domanda quindi diventa, che aspetto abbia quel regolamento. Beh, credo che sia assolutamente necessario consentire Bitcoin e altre valute digitali come moneta a corso legale. I governi e le economie dovrebbero abbracciare questa nuova valuta mondiale e guardare mentre il commercio fiorisce mentre le persone sono in grado di effettuare transazioni in tutto il mondo in un batter d’occhio senza essere ritardate dai sistemi bancari di ieri.

Dove credo sia necessaria la regolamentazione, è con le istituzioni finanziarie che detengono Bitcoin per conto di altri, proprio come una banca. Abbiamo già assistito al primo grande crollo finanziario in Bitcoin con la caduta del Monte. Gox, e solo un mese fa, abbiamo visto Bitstamp perdere cinque milioni di dollari in Bitcoin dai loro caveau digitali. A loro merito, nel caso di Bitstamp, la maggior parte dei loro fondi è stata conservata al sicuro in celle frigorifere e stanno onorando i saldi dei titolari dei conti. Sottolinea tuttavia che senza una certa supervisione sulle misure di sicurezza che queste organizzazioni hanno in atto, i consumatori non possono avere fiducia nei loro istituti bancari responsabili del loro Bitcoin.

Questa non è una debolezza con Bitcoin; è un’immaturità nel settore finanziario di Bitcoin. Già negli ultimi dodici mesi dal crollo del Monte. Gox, abbiamo visto l’intero settore compiere grandi passi avanti nelle migliori pratiche di sicurezza e senza dubbio continueremo a farlo. È nell’interesse di tutti avere un settore finanziario Bitcoin forte, stabile e sicuro – ed è in quest’area che un livello equilibrato di controllo normativo non sarebbe sbagliato.

È importante che le autorità di regolamentazione siano consapevoli del fatto che, come nuova industria, si sta sviluppando a un ritmo molto rapido e nuove pratiche si evolvono continuamente. Sarebbe un passo indietro per i regolatori, con una comprensione limitata di un settore in evoluzione, prendere una mano forte nell’implementazione di regolamenti o regolamenti che sono dannosi per la crescita di Bitcoin. La loro migliore posizione è quella di fare un passo indietro e, man mano che il settore matura, intervenire dove appropriato. Questo principio potrebbe probabilmente essere applicato alla maggior parte dei settori.

Di cosa pensi abbia bisogno Bitcoin per diventare un sistema di pagamento più importante e affidabile?

Direi che Bitcoin è già una forma di pagamento molto affidabile. Penso che il più grande ostacolo di Bitcoin in questo momento stia raggiungendo la massa critica. È il problema del Catch 22 dei consumatori che non vogliono usarlo quando solo un piccolo numero di venditori lo accettano e dei commercianti che non sono disposti ad accettarlo quando solo un piccolo numero dei loro consumatori paga con esso. Offre grandi vantaggi sia ai commercianti che ai consumatori e penso che mentre assistiamo a nuovi investimenti nel settore, assisteremo a una crescita continua su tutti i fronti. Un giorno potremmo chiederci come funzionassero i pagamenti senza Bitcoin.

Quali sono stati i risultati più grandi che hai ottenuto dall’inizio della tua attività? Qual è stata la sfida più sorprendente nel tuo progetto?

CitazioneIl nostro più grande risultato è stato fornire il nostro sistema così com’era stato progettato. Dal nostro lancio, non abbiamo avuto interruzioni impreviste, né violazioni della sicurezza e abbiamo fornito ai nostri clienti la piattaforma sicura e robusta che abbiamo progettato quasi due anni fa.

Una delle aree difficili per la nostra azienda è stata trovare il giusto equilibrio nella verifica dei nostri clienti. È un problema difficile che tutti nel settore Bitcoin devono affrontare e molti dei nostri clienti e potenziali clienti non capiscono le ragioni alla base di alcune delle nostre azioni. Se permettessimo a tutti di avere un account anonimo con l’Independent Reserve non solo saremmo un bersaglio pronto per le frodi, non applicheremmo lo standard rigoroso che crediamo dovrebbe fare l’intero settore, per rafforzare l’infrastruttura Bitcoin globale. D’altra parte, richiedendo un’intensa procedura di verifica dell’identità, rischiamo di perdere potenziali clienti e sentire la loro ira attraverso forum pubblici. Trovare il giusto equilibrio è una sfida, ma se vogliamo essere presi sul serio dal mainstream come una vera alternativa al contante, dobbiamo operare secondo gli standard più elevati.

Un’altra sfida comune al settore è creare quei rapporti bancari critici in modo da essere in grado di accettare pagamenti. Fortunatamente ora abbiamo più solide relazioni con le istituzioni finanziarie e un forte supporto anche da PricewaterhouseCoopers, che fornisce la revisione indipendente della nostra azienda. Tuttavia, abbiamo certamente avuto la nostra quota di istituzioni finanziarie che si sono rifiutate di lavorare con il settore delle valute digitali, il che è stato frustrante.

Quali caratteristiche della tua attività consideri rivoluzionarie o rivoluzionarie?

Mi piacerebbe dire che la Riserva Indipendente è rivoluzionaria. Invece, accetterò il fatto che l’Independent Reserve utilizza le migliori pratiche del settore in assoluto in ingegneria e sicurezza del software. E lo sviluppo di un tale sistema richiede un’innovazione costante, poiché quel livello di robustezza non viene “fuori dagli schemi”. Sono anche molto orgoglioso del nostro portafoglio ordini multivaluta che sarà pubblicato a marzo. Ciò consente di effettuare ordini in una delle tante valute e di collocarli nello stesso pool di liquidità. Credo che il nostro approccio innovativo qui offra il sistema di trading più efficiente per acquirente e venditore.

Pensi che sia ipocrita quando i sostenitori di Bitcoin che sono critici nei confronti delle banche criticano anche le altcoin? Cosa ne pensi del rapporto tra Bitcoin e altcoin?

Non posso davvero rispondere alla prima parte della domanda, ma sono felice di parlare di più della relazione tra Bitcoin e forme alternative di valuta digitale.

Bitcoin non è l’unica valuta digitale, tuttavia è stata la prima e ha una schiacciante maggioranza del 98% del mercato in termini di capitalizzazione di mercato rispetto ad altre valute digitali. Bitcoin è stato sviluppato nel 2009 e non è stato fino al 2011 quando abbiamo visto altre valute digitali simili, come Litecoin, che è in gran parte uguale a Bitcoin.

Credo che gli sviluppatori di alcune di queste valute precedenti avessero buone intenzioni, tuttavia oggi ci sono più di cinquecento valute digitali in tutto il mondo di cui la maggior parte delle persone (me compreso) non ha mai sentito parlare, e credo che alcune di esse non siano altro di uno schema per il quale il creatore originale può trarre profitto.

Detto questo, nonostante la grande evoluzione che Bitcoin ha avuto nella storia del denaro, nessun sistema è perfetto ed è inevitabile che il protocollo Bitcoin venga affinato nel tempo (com’è stato) e che potenzialmente nuove valute digitali possano essere praticabili in concomitanza con Bitcoin o in definitiva sostituendo Bitcoin. Il concetto di Blockchain è fondamentalmente solido e la maggior parte, se non tutte, le valute digitali si basano sugli stessi principi fondamentali di Bitcoin.

Hai una previsione dei prezzi di Bitcoin?

Assolutamente no, se non per dire che domani sarà diverso. L’unica cosa che menzionerò è che Bitcoin, rispetto ad altre valute, ha un’adozione relativamente bassa. Man mano che la domanda aumenta, inevitabilmente aumenterà il prezzo e ridurrà la volatilità. Se si crede che i concetti alla base della valuta digitale siano validi, il mio consiglio sarebbe di acquistare e mantenere.

Infine, per coloro che non hanno Bitcoin, hai qualche suggerimento? E qualsiasi altra cosa che volevi aggiungere?

Bitcoin sta al denaro come l’email era alla scrittura di lettere, a molti livelli. Molte persone non lo capivano, ma il mondo potrebbe a malapena funzionare senza di esso ora. Inoltre, è molto più utile quando tutti lo usano.

Grazie mille, Adam.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Adblock
detector